2009 World Championships: Giovedì Blog

Posted in Event Coverage on November 21, 2009

By Wizards of the Coast

INDICE

BLOG

Friday, November 20: 10.25 a.m. – Drafting with Patrizio Golia

by Bruno Panara

Patrizio GoliaCi siamo appostati per seguire il draft di Patrizio Golia, giovane giocatore romagnolo che nella stagione 2007-2008 ha accumulato 20 pro point, lanciandolo nel quarto livello del Pro Players Club per quest’anno. Dopo aver concluso la prima giornata di Standard sul 4-2 giocando Bant, Patrizio era contento di draftare perchè si sente molto a suo agio in questo formato. Ha giocato moltissime partite limited, inclusa una full-immersion alla colony e adesso vuole provare a mettere a frutto tutta questa esperienza.

Il primo pacchetto si apre subito con un’ottima rara: Sphinx of Lost Truths, che viene scelta lasciando passare carte forti come Lightining Burst, Pitfall Trap e un Welkin Tern. Al secondo altra sorpresa, Oracle of Mul Daya! La rara verde è un pick facile anche se lascia scorrere Glazing Gladeheart, una carta fortissima nel blu-verde landfall che si prospetta all’orizzonte. Strategia confermata quando al terzo arriva Baloth Woodcrasher su Windrider Eel e Heartstabber Mosquito. Un attimo di panico quando nei prossimi due pacchetti non arrivano carte blu o verdi, e Patrizio deve prendere Mind Sludge e Kazandu Bladerester, ma poi arriva qualche buona carta nelle vesti di Territorial Baloth e Kraken Hatchling, intervallate da un Tempest Owl. Unica altra carta degna di nota è un Cancel al decimo pick. Decisamente nell’archetipo landfall, Patrizio però ha solo sei carte buone, dovrà andare meglio nei prossimi pacchetti.

Inizia anche a comparire un piano B quando la prima scelta del secondo pacchetto è Oran-Rief Survivalist su Into the Roil. Al secondo River Boa su Territorial Baloth e poi arriva un Glazing Gladeheart su un altro Into the Roil. Scelta difficile al quarto con un pacchetto che contiene Oran-Rief Survivalist, Paralizing Grasp, Kraken Hatchling e Greenweaver Druid, ma l’alleato ha la meglio, così come nel quinto quando viene scelto su Grazing Gladeheart. Joraga Bard, poi Baloth Trap, e infine Gomazoa su Oran-Rief Recluse e Whiplash Trap concludono il secondo pacchetto, e adesso il mazzo sta prendendo forma.

Emeria Angel tenta il nostro giocatore nell’ultima bustina, ma la scelta ricade su Baloth Woodcrasher, anche se Golia considera brevemente anche Stonework Puma. Un alleato arriva al secondo pick sotto forma del quarto Oran-Rief Survivalist. Timbermaw Larva, Explorer’s Scope e Adventuring Gear sono pick forzati, e poi è l’alleato blu Umara Raptor ad avere la meglio su Into the Roil al sesto e ancora su Windrider Eel, Oran-Rief Recluse, Kraken Hatchling e Mold Shambler. Ultimo pick interessante all’ottavo quando sceglie Nissa’s Chosen su Timbermaw Larva e poi tra le ultime carte solo un altro Cancel e Turntimber Grove.

Alla fine ne esce fuori un mazzo interessante con sei alleati per i primi turni e qualche mostro con landfall per il late-game. La mancanza di rimbalzi o rimozioni di alcun genere potrebbe essere un handicap, ma speriamo che il pilota riesca a vincere le sue partite.

Feature Match Round 8 - Gaudenis Vidugiris vs Enrico Russo

by Andrea Vitali

Gaudenis Vidugiris vs Enrico Russo

Per chi non lo conoscesse Enrico Russo è uno tra i giocatori più simpatici dello stivale. Memorabili sono i report dei suoi tornei nelle varie mailing list italiane, che tengono banco per mesi per le risate. Dopo una lunga militanza si è meritatamente qualificato ai mondiali grazie alla classifica total.
Il suo avversario il lituano, attualmente residente negli Stati Uniti, Gaudenis Vidugiris, che nell’ultimo periodo sta riscuotendo numerosi successi.

Gaudenis VidugirisLo statunitense-lituano parte forte con Tempest Owl e Umara Raptor, ucciso da un Burst Lightning e un Windrider Eel. Enrico ha dalla sua un Molten Ravager e Hedron Crab, che minaccia di macinare il mazzo. A difesa Enrico mette un Living Tsunami, in grado di scombare con il granchio, vista l’abilità dell’elementale di dover riprendere una terra in mano. A limitare i danni in terra arriva uno Shoal Serpent, rispedito in mano da un Into the Roil. I punti vita sono 7 a 4 in favore di Gaudenis. Un rimozione sull’elementale sarebbe fatale in quanto permetterebbe di far passare 5 danni letali. La rimozione non arriva ma Enrico deve chumpbloccare con l’elementale l’anguillone volante, e scendere a 3 per i danni del gufo. Intanto il crab continua a macinare carte.... chi farà prima? Con l’arrivo di un Kor Skyfisher sembra tutto deciso, ma Enrico, a due punti vita, tira fuori dal cilindro un Rite of Replication, copiando il volante bianco. Ma anche Gaudenis sa pescare e prende l’equipment giusto al momento giusto. Il falco si mette dei simpatici Adventurer Gear, guadagna +2/+2 grazie ad una calata di terra, e assieme allo skyfisher infligge i danni letali.

Gaudenis Vidugiris 1 - Enrico Russo 0

Enrico RussoParte Enrico con un Goblin Shortcutter e un Molten Ravager. Dall’altro lato del tavolo si frappongono un Cliff Threader e un gufo, che si schianta subito contro il goblin. Al giocatore di Napoli devono piacere molto i ravager visto che ne cala presto un secondo. Intanto la creatura passamontagna si mette gli Adventure Gear, ma solo per un turno fa danni perchè viene bloccato da un Paralyzing Grasp. Allora Gaudenis passa al piano imbloccabili lanciando un Aether Fringment kickerato e quindi 3/3. Per un turno l’illusione viene fermata da un Into the Roil, ma dopo anche lei si veste da avventuriero ed inizia a far danni... “Se hai una protezione sono morto” dice Enrico tirando un Burst Lightning con con kicker... fortunatamente non ne ha, e l’illusione muore. La partita sembra sterzare imrpovvisamente dalla sua parte, ma quando attacca con ruinblaster ed uno dei due ravager un Arrow Volley Trap, spegne i sogni di gloria del nostro connazionale. La pescata successiva è poi di quelle che fa male... Un Kor Skyfisher fa riprendere in mano il passamontagne, che quindi può tornare ad attaccare, equipaggiato con il solito +2/+2... anche questa volta però uno Spire Barrage impedisce alla creatura di infliggere danno... “Una fetch per la vittoria” dice scaramanticamente Enrico. La terra sacrificabile non si manifesta, ma al suo posto un doppio Paralyzing Grasp, blocca completamente qualsiasi possibilità di recupero del nostro, condannandolo qualche turno dopo alla sconfitta finale, nonostante un tentativo di Rite of Replication, vanificato da un Into the roil.

Gaudenis Vidugiris 2 - Enrico Russo 0

Friday, November 20: 1.42 p.m. – Draft con William Cavaglieri

by Andrea Vitali

William CavaglieriDopo un’esaltante porzione di standard, 5-1, William Cavaglieri siede al secondo tavolo del draft. Pod complicato dalla presenza di diversi noti giocatori come lo svizzero Manuel Bucher e il ceco Martin Yuza, talento a caccia del titolo di Player of the Year, con tanti top 8 ai GP di limited. Il nostro connazionale siede tra l’irlandese David Kearney (che finirà il draft bianco/rosso) e il giapponese Yoshitoki Sakai (che ha optato per un blu/verde). Questa la sequenza dei pick

1 - Inferno Trap su River Boa e Eldrazi Monument
2 - Turntimber Basilisk
3 - Territorial Baloth su Spire Barrage
4 - Vines of Vastwood
5 - Inferno Trap
6 - Zektar Shrine Expedition
7 - Teetering Peaks
8 - Hellfire Mongrel
9 - Hedron Scrabbler
10 - Molten Ravager
Da qui in poi finiscono i pick per Willy che si limita a infiniti pick bianchi

1 - Un nuovo Eldrazi Monument si presenta e questa volta Wil lo fa suo
2 - Geyser Glider su Hellfire Mongrel
3 - Territorial Baloth su Arid Mesa
4 - Vines of Vastwood
5 - Mold Shambler
6 - Savage Silhouette
7 - E qui iniziano i guai... il rosso infatti è tagliato ad arte dall’irlandese, che lo precede...
8 - Goblin Bushwacker
A parte uno Slaughter Cry di 10imo pick, non appare più nulla di giocabile...

1 - Ancora una rara mitica per il nostro, un ottimo Lotus Cobra, che potrebbe dargli partenze esplosive
2 - Kazuul Warlord
3 - Highland Berserk
4 - Bladetusk Boar
5 - Nissa Choosen
6 - Highland Berserk
7 - Kazandu Refuge
Ancora una volta finiscono presto i pick per Willy che si trova costretto a counterdraftare un Reckless Scholar

Un mazzo che con un pò di fortuna sarebbe potuto essere sicuramente migliore. Purtroppo i segnali dati dai giocatori alla destra e alla sinistra di Wil non sono stati indirizzati bene, o recepiti sufficientemente... Speriamo che con questo insieme di carte non proprio ottimali il nostro ragazzo riesca a mettere assieme almeno una vittoria... e chissà magari con un pò di fortuna....

William Cavaglieri

Feature Match Round 9 – Patrizio Golia vs Tobi Grafesteiner

by Andrea Vitali

Tobi GrafesteinerAncora una volta manca un dado o un modo di sorteggiare chi parte, e quindi rispunta fuori la mia sacra monetina, che a testa e croce sancisce l’inizio da parte di Patrizio.

Cliff threader per il tedesco, a cui segue un Kor Hookmaster, che tappa il Nissa’s Choosen calato da Patrizio. A sua difesa Golia evoca un Joraga Bard, seguito da un Adventurer Gear e un Grazing Gladehart. Questo basta per arrestare l’assalto di terra del tedesco, che non fa nulla se non uccidere il prescelto con una Pitfall Trap, e resta a guardare mentre Patrizio mette in gioco due Oran-Rief Survivalist, che iniziano il pestaggio. il più grande dei guerrieri viene rimosso permanentemnte dal gioco dalla combo del tedesco Journey to Nowhere, Narrow Escape. E allora Patrizio crea il mostrone. Baloth Cage Trap a fine turno, token equippato con cannocchiale, e danni. Il turno dopo la bestia finisce nel cimitero assieme a due Cliff Threader. La pressione del nostro connazionale, che sta perdendo punti vita a causa di un Kor Aeronaut, è infinita e questa volta si manifesta nella forma di un Baloth Woodcrasher. Questo equipaggiato con cannocchiale e Adventurer Gear fa ben 16 danni in un turno, grazie all’abilità data dal landfall di +4 +4 e trample! Da un comodo 18 Tobi scende a 2. Senza una risposta al mostrone, e con Patrizio che mostra una landa si può passare alla seconda partita.

Patrizio Golia 1 - Tobi Grafesteiner 0

Patrizio Golia vs Tobi Grafesteiner

Partenza laser di Tobi con una Steppe Lynx, un Hedron Scrabbler potenziato da un Teetering Peaks, ed un Cliff Thrreader. Patrizio a 10 si rimette quasi in pari bloccando il passamontagne e l’artefatto con un Tempest Owl e un Oran-rief Survivalist. Poi inizia a costruire la sua catena di alleati con un doppio Umara Raptor. Quando uno dei 2 volanti è arrivato a 4, questo attacca, ma muore per l’effetto di uno Slaughter Cry su uno Shepherd of the Lost. Il tedesco con 6 terre in gioco osserva l’avversario, che continua a calare altri alleati (Joraga Bard) e mostri vari (Territorial Baloth), limitandosi a calare una Blazing Torch (sulla lince) e a fare una Pitfall tra sul Baloth. Quando entra in gioco il game winner del primo game, il Baloth Woodcrusher, e con l’avversario a 10, Tobi, che ha accumulato tante terre e carte, decide di muoversi, lanciando un Eldrazi Monument. Per effetto dell’artefatto il tedesco decide di attaccare con tutto, dopo aver tappato con un Kor Hookmaster il Gomazoa. Patrizio scende a 6. Poi a 4 dopo il sacrificio della torcia. E dopo aver realizzato che tutte le creature teutoniche volano si passa a mischiare per la terza partita.

Patrizio Golia 1 - Tobi Grafesteiner 1

Patrizio GoliaRiver Boa e Grazing Gladehart per Patrizio, scrabbler e passamontagne per il tedesco. Dopo aver negato con un Cancel, un Kor Areonaut, e qualche turno di draw-go, Patrizio mette in gioco un Woodcrasher Baloth. Ma è ancora una volta il monumento tedesco a fare la comparsa sul tavolo. Patrizio prova allora una Sphynx of Lost Truth per bloccare le volanti, guadagnadno nel processo tre carte, e riducendo i danni subiti, grazie alla parata sullo Shepherd of the Lost Poi arriva un mitico Gomazoa. Ancora blocchi per noi! tobi infatti devide di giocare un Narrow Escape sul monumento per poi ricalarlo al turno successivo, per non perdere una creatura. Sul 12 a 12 il tedesco con tre carte in mano si ferma a pensare. E pensa che ti ripensa, arriva l’arbitro che gli dice di sbrigarsi. Tobi allora prova a giocare un brutto trucco rubando con un Mark of Mutiny, il Baloth, e a proteggere le sue creature bianche con un Brave the Elements dal blu. Il mostrone verde viene però rimischiato nel mazzo col Gomazoa. Patrizio va a 5. Poi conta i danni che infligerebbe all’avversario... “Sei a 12?” l’avversario conferma tristemente e ammucchia... FNALMENTE un italiano sfata il tabù dei Feature Match e guadagna la prima vittoria sotto i riflettori!

Patrizio Golia 2 - Tobi Grafesteiner 1

Feature Match Round 10 – William Cavaglieri vs. David Reitbauer

by Bruno Panara

William Cavaglieri vs. David Reitbauer

Si scontrano di nuovo William Cavaglieri e David Reitbauer, questa volta in Draft e l’italiano vuole vendicarsi della sconfitta subita ieri.

Entrambi tengono la loro mano e il tedesco parte bene con Trusty Machete, che poi equipaggia un Mindless Null. Da parte sua William va all’attacco con un Kor Outfitter e Armament Master, ma viene subito bloccato da un Nissa’s Chosen. Cavaglieri prova a sfondare giocando una Timbermaw Larva e un Hookmaster per tappare il bloccante, ma Vines of Vastwood riesce a farlo desistere dall’attacco. Dopo essere sceso a 7 con una fetch e il terzo attacco di Mindless Null, arriva Explorer’s Scope su Armament Master, e improvvisamente le sue creature sono abbastanza grandi per attaccare! L’austriaco pesca una terra e ne rivela altre due in mano, concedendo sommerso dalle terre.

William Cavaglieri 1 - David Reitbauer 0

William CavaglieriLa seconda partita porta il mulligan di William, ma la partenza è lenta per entrambi, solo terre fino al quarto turno, quando l’austriaco cala Nissa Revane, e aggiunge subito un segnalino per trovare un Nissa’s Chosen. Cavaglieri risponde con Harrow, che gli permette di trovare la quarta terra per giocare due Timbermaw Larva in turni successivi, ma il suo avversario non sta a guardare e gioca Territorial Baloth, Vampire Hexmage e usa un Disfigure per uccidere una Larva , ma almeno non ha più elfi da cercare con il suo Planeswalker e si limita a guadagnare delle vite. Il Baloth attacca, e lascia uno spiraglio a william che con un Hookmaster riesce a far passare la Larva ed uccidere Nissa. David non pare turbato e si limita a giocare un secondo Territorial Baloth e continua ad attaccare. Savage Silhouette prova ad aumentare le difese di William, che però è costretto a concedere il turno successivo quando il suo avversario gioca ed equippa Trusty Machete su Vampire Hexmage.

William Cavaglieri 1 - David Reitbauer 1

David ReitbauerNiente mulligan alla terza, ma William si ferma a due pianure. David gioca Vampire Hexmage di secondo e Nissa’s Chosen di quarto, mentre il nostro è costretto a scartare due Timbermaw Larva. Dall’altra parte arrivano anche un Territorial Baloth e Oracle of Mul Daya, ma Will può solo pescare la terza terra e giocare Kor Sanctifiers, ma quando la prima carta rivelata è Marsh Casualties può solo concedere, la vendetta dovrà aspettare.

William Cavaglieri 2 - David Reitbauer 1

Friday, 2:10 p.m. - Drafting with William Cavaglieri.. Again!

by Bruno Panara
William Cavaglieri

Ci troviamo di nuovo a seguire il draft di William Cavaglieri, che nonostante il mazzo non esaltante è riuscito a vincere due dei tre turni precedenti. Si trova quindi al tavolo due con giocatori del calibro di Martin Juza e Joel Calafell.

Il draft inzia subito con una decisione complicata, Malakir Bloodwitch o Vampire Nighthawk? L’unica altra carta degna di nota è un Burst Lightning, e Willy sceglie la rara. Nuovo pacchetto nuova decisione, Emeria Angel o Journey to Nowhere? Ancora una volta viene scelta la rara. Al terzo la scelta è tra Surrakar Marauder e Bala Ged Thief, se avete seguito attentamente finora avrete capito che a Cavaglieri piacciono le rare, che ormai compongono tre carte su tre nel suo mucchietto! Iniziano ad arrivare anche carte più comuni, Arrow Volley, Kor Hookmaster e Kor Outfitter. Nei pick che seguono William mantiene aperte le sue opzioni scegliendo Harrow e due Timbermaw Larva, senza avere altre opzioni nere o bianche.

William Cavaglieri

Nuovo pacchetto e tante possibilità per l’italiano che sceglie Disfigure su Timbermaw Larva, Oran-Rief Survivalist, Steppe Lynx, Pitfall Trap e Vampire Hexmage. Di secondo un altro Disfigure su Bloodghast e Baloth Trap, poi Kor Outfitter e Kor Sanctifiers. Terza Larva, Armament Master e Bold Defense sono scelte forzate, poi Willy preferisce Khalni Heart Expedition a Frontier Guide. Altre tre carte per finire il secondo giro: la quarta Larva, Explorer’s Scope e Bold Defense.

Pick facile al terzo pacchetto, Marsh Casualties su Crypt Ripper, seguito da un Kor Hookmaster su Soul Stair Expedition, Blazing Torch e Baloth Trap. Di nuovo Hookmaster su Blazing Torch e Giant Scorpion. Facili le scelte di Kor Sanctifier e del quarto Kor Hookmaster, e poi Kor Cartographer viene scelto su Kor Duelist e Savage Silhouette. Due terre (Verdant Catacombs e Graypelt Refuge) aiutano il mana, e gli ultimi pick sono Khalmi Heart Gem, Savage Silhouette e la quinta Timbermaw Larva.

Molte carte forti ma una costruzione non semplice per William che alla fine opta per un verde bianco che splasha nero per i due Disfigure, lasciando in panchina Malakir Vampire e Marsh Casualties.

Friday, 2:15 p.m. - Drafting with Simone Locatelli

by Andrea Vitali
Simone Locatelli

Sul 6-3 globale e con un amaro record di 1-2 nel primo draft della porzione di oggi, Simone Locatelli punta decisamente su questo secondo draft per accumulare punti e scalare la classifica. Alla sua destra l’inglese Quentin Martin, che andrà mono verde, facendo un solo sgarro al nostro, togliendogli un Gatekeeper of Malakir di settimo pick. Alla sua sinistra un non meglio identificato figuro, che non sono riuscito proprio a capire cosa abbia draftato (credo bianco rosso), perchè cambiava idea ogni 5 minuti. Questo l’ordine dei pickdi Simone:

1- Ob Nixilis, su Journey to Nowhere
2- Roil Elemental in un pacchetto pieno zeppo di carte blu
3- Living Tsunami
4- Heartstabber Mosquito
5- Blood Seeker
6- Grim Discovery
7- Hagra Crocodile

E qui finisce il primo giro eccezion fatta per un nono pick Blood Seeker, e un decimo Shoal Serpent

Simone Locatelli

1- Into the Roil
2- Merfolk Seastalkers
3- Into the Roil
4- Sky Ruin Drake .... in un pacchetto veramente vuoto si manifesta come ultima carta!!!!
5- Bloodseeker
6- Windriver Eel

Pick tardivi buoni nella forma di Quest for the Gravelord e Soul Shrine Expedition

1- Gatekeeper of Malakir
2- Windrider Eel
3- Disfigure
4- Bloodseeker
5- Halo Hunter
6- Vampire Lacerator
7- Hedron Crab
8- Khalni Gem

e niente più. Un draft tutto sommato buono, un pò affamato di mana, ma che potrebbe dare le giuste gioie al nostro simone, qualora le terre dovessero manifestarsi in maniera copiosa. In Bocca al Lupo!

Feature Match Round 11 - Sebastian Thaler vs. Gennaro Mango

by Bruno Panara
Sebastian Thaler vs. Gennaro Mango

Inizia bene Gennaro tirando 20 sul dado, dopo che il Rookie of the Year del 2006 aveva tirato 1. Entrambi i giocatori hanno vinto la prima partita del loro secondo draft, e Mango è sul 6-4 in totale.

Gennaro Mango

Il tedesco mulliga a sei e poi a cinque, ed è costretto a subire gli attacchi iniziali di Gennaro che gioca Nissa’s Chosen e Oran-Rief Survivalist, che viene pompato con Joraga Bard. Primal Bellow salva l’orsetto alleato da un Disfigure, che però muore quando viene bloccato da un Shatterskull Giant. L’offensiva italiana deve fermarsi di fronte a un secondo Gigante e poi a un Crypt Ripper, che al turno successivo inizia ad andare all’attaco. Un altro Joraga Bard permette un attacco, e quando il gigante blocca Nissa’s Chosen, Vines of Vastwood lo manda nel cimitero. Il seguente attacco della bruma viene neutralizzato da un bardo, e nel contrattacco successivo Gennaro manda il tedesco a 8. Scendono Vampire Nighthawk e Hedron Scrabbler, ma la forte non comune viene eliminata con Oran-Rief Recluse, e Sebastian scende a 5. Nel turno successivo Pitfall Trap elimina la Bruma e un secondo Primal Bellow porta a casa la prima.

Sebastian Thaler 0 - Gennaro Mango 1

Niente mulligan questa volta e Thaler parte rapido con Goblin Guide, che in due attacchi rivela Primal Bellow e Pitfall Trap. Gennaro prova a tamponare con Nissa’s Chosen, e quando blocca il goblin al terzo attacco (che rivela Joraga bard), l’elfo muore da Slaughter Cry. Mango non ha la quarta terra, ma un Greenweaver Druid castato al terzo gli permette di giocare l’alleato 1/4 mentre il suo avverario cala un Shatterskull Giant e Crypt Ripper. Arriva la rara del napoletano, Oracle of Mul Daya, che fornisce una terra e rivela Ondu Cleric in cima al mazzo. Sebastian Thaler Grazie al Primal Bellow di Prima, l’oracolo manda a casa il gigante all’attacco del tedesco, che però lo sostituisce immediatamente con un altro. Oran-Rief Survivalist scende ma si immola subito inseme al bardo per eliminare l’altro gigante, che non viene sostituito da un gemello ma da una seconda copia di Crypt Ripper e da Guul Daz Vampire. Dopo aver pescato un altro Primal Bellow, Gennaro gioca due Foreste grazie all’oracolo, e poi un secondo Joraga Bard, con un Territorial Baloth che lo aspetta in cima al mazzo. Thaler gioca Vampire Hexmage ma non vede nessuno spiraglio tra le difese di Mango e passa. Entra il Baloth e si affaccia un altro Survivalist. Il tedesco può solo Soul Stair Expedition e una terra, svuotandosi così la mano. Gennaro accumula un altra Pitfall Trap, e usa la prima per eliminare uno dei Crypt Ripper che attacca. Disfigure prova ad eliminare l’oracolo che però viene salvato da Vines of Vastwood. L’armata bianco verde si accresce con Baloth Woodcrasher e Terra Stomper, mentre dall’altra parte arrivano due terre per rendere attiva l’Expedition e poi Surrakar Marauder e Vampire Nighthawk. Finalmente iniziano gli attacchi: due terre e tutti i mostri si girano di novanta gradi, Thaler concede immediatamente.

Sebastian Thaler 0 - Gennaro Mango 1

Friday, 4:05 p.m. - First Picks

by Bruno Panara

Vogliamo cercare di capire un po’ agli italiani in competizione cosa piace draftare, così gli abbiamo chiesto qual’è la loro combianazione preferita nel Booster Draft triplo Zendikar. Poi per vedere se erano contenti ci siamo anche segnati cosa hanno scelto come primo pick in entrambi i draft.

Vampire Nighthawk

Marcello Calvetto
Archetipo Preferito: 5-color Allies
Primo Pick, Draft 1: Sea Gate Loremaster
Primo Pick, Draft 2: Vampire Nighthawk

William Cavaglieri
Archetipo Preferito: Qualsiasi monocolore che non sia blu
Primo Pick, Draft 1: Inferno Trap
Primo Pick, Draft 2: Malakir Bloodwitch

Gionata Dal Farra
Archetipo Preferito: Un po’ tutti, ma forse rosso-nero è più forte
Primo Pick, Draft 1: Journey to Nowhere
Primo Pick, Draft 2: N.P.

Sphinx of Lost Truths

Samuele Estratti
Archetipo Preferito: Tutti
Primo Pick, Draft 1: Hideous End
Primo Pick, Draft 2: Rite of Replication

Patrizio Golia
Archetipo Preferito: Verde/x
Primo Pick, Draft 1: Sphinx of Lost Truths
Primo Pick, Draft 2: Oran-Rief Survivalist

Filippo Kratter
Archetipo Preferito: Verde/x Landfall
Primo Pick, Draft 1: Sea Stalker
Primo Pick, Draft 2: Plated Geopede (su Kazandu Warlord!!)

Burst Lightning

Simone Locatelli
Archetipo Preferito: Rosso-Nero
Primo Pick, Draft 1: Burst Lightning
Primo Pick, Draft 2: Ob Nixilis, the Fallen

Gennaro Mango
Archetipo Preferito: Verde Bianco
Primo Pick, Draft 1: Ondu Cleric
Primo Pick, Draft 2: N.P.

Marco Monetto
Archetipo Preferito: Rosso-Nero
Primo Pick, Draft 1: Burst Lightning
Primo Pick, Draft 2: Burst Lightning

Malakir Bloodwitch

Riccardo Neri
Archetipo Preferito: Rosso-Nero
Primo Pick, Draft 1: Vampire Nighthawk
Primo Pick, Draft 2: Umara Raptor

Dario Pagano
Archetipo Preferito: Blu-Rosso
Primo Pick, Draft 1: Malakir Bloodwitch
Primo Pick, Draft 2: Malakir Bloodwitch

Mario Pascoli
Archetipo Preferito: MonoRosso
Primo Pick, Draft 1: Marsh Casualties
Primo Pick, Draft 2: Sphinx of Lost Truths

Marsh Casualties

Davide Polo
Archetipo Preferito: Rosso-Nero
Primo Pick, Draft 1: Rite of Replication
Primo Pick, Draft 2: Disfigure

Luca Ravagli
Archetipo Preferito: Bianco-Nero
Primo Pick, Draft 1: Marsh Casualties
Primo Pick, Draft 2: Kor Skyfisher

Enrico Russo
Archetipo Preferito: Verde-Nero
Primo Pick, Draft 1: Living Tsunami
Primo Pick, Draft 2: Welkin Tern

Friday, 5:10 p.m. - Non solo Worlds. Bella gente in giro!

by Andrea Vitali

Nel Palazzo dei Congressi di Roma, dove si stanno tenendo i mondiali 2009 di Magic non si gioca solo per il titolo di campione del mondo, ma anche per qualficarsi a diversi Pro Tour, o anche per vincere collezioni complete FOIL! Proprio per una doppia collezione luccicante di Zendikar stanno combattendo al piano superiore circa 50 squadre in un torneo di Sealed Deck Two-Headed Giant. Per chi non lo sapesse questo formato consiste in una partita tra 4 persone, a squadre di due. Entrambi i team partono con 30 punti vita e ovviamente vince chi per primo azzera l’altro. Girando tra i tavoli abbiamo incontrato due tra i più vincenti giocatori italiani, Federico Dato e Luca Chiera, entrambi con numerose partecipazioni a PT e mondiali, che per motivi di lavoro o strettamente personali non hanno potuto partecipare questo anno. Sono qui per divertirsi e passare una giornata all’insegna della rilassatezza.... Se poi riuscissero a vincere anche una collezione foil a testa, si potrebbe festeggiare!

Impossibile poi non notare una bambina nella sala. Si chiama Ada Leonelli, ha 10 anni e viene dal Veneto, esattamente da Portogruaro. E’ qui con il suo compagno di Squadra Lorenzo Calzolari, che gli fa da tutore (o magari è lei a farlo a lui... in Magic tutto è possibile!). Si diverte, gioca e non ha alcun problema anche quando si trova davanti a degli avversari stranieri, come quelli affrontati in questo turno, i francesi Arnaud Bordeaux Arnaud e Natacha Linder. Magari da grande studierà le lingue dopo questa divertente esperienza! Campioni e dilettanti, grandi e piccini, tutti assieme per celebrare lo spirito sportivo di quel gran gioco che risponde al nome di Magic.

Friday, 7:20 PM - I risultati dei giocatori italiani del secondo giorno

by Bruno Panara

Se volete avere notizie più approfondite round per round su come sono andati i nostri ragazzi e su chi sono stati i loro avversari state leggendo nel posto giusto! Gustatevi questa carrelllata di statistiche sul secondo giorno dei giocatori italiani. I complimenti per oggi vanno a Golia, Mango e Neri che hanno chiuso 5-1.

Marcello Calvetto
Classifica 242 - Punti 18
Avversari
7 - Shimizu, Naoki - persa
8 - Bye
9 - Edel, Willy - persa
10 - Pejhovsky, Lubos - persa
11 - Velasquez Fuentes, Ránfil - vinta
12 - Polak-Rottmann, Oliver - vinta

William Cavaglieri
Punti 24 - Classifica 31
Avversari
7 - Brozek, Petr - persa
8 - Bucher, Manuel - vinta
9 - Albert, Camille-Olivier - vinta
10 - Reitbauer, David - persa
11 - Brodzak, Jan - persa
12 - Stone, Dennis - vinta

Gionata Dal Farra
Punti 9
Avversari
7 - Weng, Ruei-Yi - persa
8 - Guiffault, David - persa
9 - Rivera, Braulio - persa

Estratti, Samuele
Punti 15 - Classifica 264
Avversari
7 - Gardner, Daniel - vinta
8 - Wood, Ian - persa
9 - Fabiano, Gerard - persa
10 - Buckley, Damian - persa
11 - Hedbäck, Tore - persa
12 - Stoica, Bogdan - vinta

Patrizio Golia
Punti 27 - Classifica 13
Avversari
7 - Gatica, Miguel - vinta
8 - Disconzi, Romolo - vinta
9 - Gräfensteiner, Tobias - vinta
10 - Fei Yeung, Hong - vinta
11 - Soh, Terry - vinta
12 - Coimbra, André - persa

Kratter, Filippo
Avversari
7 - Cano, Jonathan - persa
8 - Taniguchi, Yuusuke - vinta
9 - Rivero Franco, Federico Dani - persa
10 - Odriozola, Juan - vinta
11 - Cortez, Paulo - persa
12 - Zunko, Bojan - persa

Simone Locatelli
Punti 21 - Classifica 108
Avversari
7 - Larsson, David - persa
8 - Camara, Aristides - persa
9 - Kucukcaglayan, Cerag - vinta
10 - Jensen, David - persa
11 - Leigh, Simon - vinta
12 - Alimoglu, Emir - persa

Gennaro Mango
Punti 24 - Classifica 69
Avversari
7 - Han, Hojae - vinta
8 - Ellingsen, Mats - vinta
9 - Zimmermann, Martin - persa
10 - Gonçalves, Tiago - vinta
11 - Thaler, sebastian - vinta
12 - Neri, Riccardo - vinta

Marco Monetto
Punti 15 - Classifica 286
Avversari
7 - Menard, Antoine - persa
8 - Sanchez, Eugeni - vinta
9 - Ross, Tom - persa
10 - Airaksinen, Mikko - persa
11 - Krzikalla, Olaf - vinta
12 - Dominguez Roldan, Fernando - persa

Riccardo Neri
Punti 21 - Classifica 106
Avversari
7 - Bode, Roland - vinta
8 - Nakayama, Takatsugu
9 - Polak-Rottmann, Oliver
10 - Pagano, Dario - vinta
11 - Jaklovsky, Lukas
12 - Mango, Gennaro - persa

Dario Pagano
Avversari
7 - Hofmeyr, David - persa
8 - Dam, Lars - vinta
9 - Kohl, Reinhold - persa
10 - Neri, Riccardo - persa
11 - Glanville, Hugh - vinta
12 - Asahara, Akira - persa

Mario Pascoli
Punti 21 - Classifica 146
Avversari
7 - Bye
8 - Nakano, Yoshitaka - persa
9 - Gurov, Igor - persa
10 - Huang, Hao-Shan - vinta
11 - Ascalon, Jason - vinta
12 - Menten, Robbert - vinta

Davide Polo
Points 18 - Classifica 210
Avversari
7 - Velazquez, Michael - vinta
8 - Chambonneau, Maxime - persa
9 - Saredo, Adrian - vinta
10 - Williams, David - persa
11 - Prinsloo, Theuns - persa
12 - Hodzic, Emerik - vinta

Luca Ravagli
Points 18 - Classifica 234
Avversari
7 - Odriozola, Juan - vinta
8 - de Diego, Pedro - vinta
9 - Porter, James - persa
10 - Amir, Yoav - vinta
11 - van Lamoen, Tom
12 - Tong, Wu - persa

Enrico Russo
Punti 18 - Classifica 192
Avversari
7 - Noorlander, Niels - persa
8 - Vidugiris, Gaudenis - persa
9 - Tong, Wu - persa
10 - Bode, Roland - vinta
11 - Neirynck, Branco - vinta
12 - Sequeira, Gonçalo - vinta

Latest Event Coverage Articles

2018 Magic Online Championship

May 19, 2019

2018 Magic Online Championship Final Standings by, Wizards of the Coast

Place Name Record Prize 1 Mattia Oneto 11-5 $40,000 2 Kenji Egashira 10-4 $20,000 3 Marcio Carvalho 11-3 $10,000 4 Barnardo Torres 11-3 ...

Learn More

Articles

Articles

Event Coverage Archive

Consult the archives for more articles!

See All

We use cookies on this site to personalize content and ads, provide social media features and analyze web traffic. By clicking YES, you are consenting for us to set cookies. (Learn more about cookies)

No, I want to find out more