Mulligan, parte III: Constructed

Posted in Level One on May 24, 2016

By Reid Duke

Over the span of the last nineteen years, since he was five years old, Reid has been a player, a deck builder, a collector, and a lover of the Magic world. Today, he’s a full-time professional Magic player and writer.

In Level One, Reid Duke spiega i principi fondamentali di Magic. Questo articolo è stato pubblicato lo scorso anno in inglese ed è ora è disponibile in italiano. Buona lettura !


Tutti i mazzi Limited hanno delle caratteristiche in comune. È vero che alcuni sono più veloci, alcuni più lenti, alcuni hanno bombe rare e alcuni no. Tuttavia, i mazzi Limited sono prevedibili, nel senso che, virtualmente, tutti cercano di vincere attaccando con le creature, gestendo il campo di battaglia con le rimozioni e accumulando piccoli vantaggi nel corso della partita. Per il Constructed non è così.

I mazzi Constructed possono essere molto diversi tra loro. Utilizzano piani di gioco completamente diversi e possono variare da roventemente veloci a glacialmente lenti. Le carte che sono ottime contro un mazzo Constructed potrebbero non avere virtualmente alcun utilizzo contro altri. A causa di ciò, il problema dei mulligan è molto più complicato in Constructed che in Limited.

I precedenti articoli sui mulligan della rubrica Level One (Parte uno e Parte due) trattano molti concetti importanti che possono essere applicati alle scelte di mulligan. Oggi andremo più in profondità nell'argomento e vedremo come il mazzo che giochiamo e il mazzo che gioca il nostro avversario avranno una grande influenza sulle nostre scelte. Alla fine vi presenterò una nuova carta di Magic Origins che ha un forte legame con le scelte di mulligan.

Il nostro mazzo

Le scelte di mulligan in Constructed sono relative al contesto, cioè al modo in cui il nostro mazzo funziona contro il mazzo dell'avversario. Il primo passo è comprendere il nostro mazzo. Qual è il nostro piano di gioco? Di quali strumenti abbiamo bisogno per realizzarlo? Quali sono i costi di un mulligan o di una mano mediocre?

Carte chiave

A volte, la presenza o l'assenza d una carta particolare possono modificare il valore della mano in maniera notevole.

In Modern, il mazzo Bogles cerca di mettere molte Aure, per esempio Rancore e Diadema dell'Alba, su una creatura con anti-malocchio come Bogle Viscido o Esploratrice di Mantoradura. In questo modo è in grado di sconfiggere l'avversario in modo rapido ed efficace, senza essere vulnerabile alle rimozioni per creature.

Il mazzo Bogles gioca otto creature con anti-malocchio a costo 1 e ha un enorme bisogno di averne una nella mano iniziale. Quando giochiamo Bogles contro un avversario di cui non conosciamo il mazzo, dobbiamo prendere un mulligan con qualsiasi mano da sei o sette carte che non contiene un Bogle Viscido o un'Esploratrice di Mantoradura.

Boschetto del Bordo Tagliente, Landa Ventosa, Rancore, Armatura Eterea, Diadema dell'Alba, Coraggio Inflessibile, Sentiero dell'Esilio

Questa mano contiene un buon insieme di terre e magie, ma non è presente una delle carte chiave, quindi dobbiamo prendere un mulligan.

L'altro lato della medaglia è che, quando è presente una carta chiave, dobbiamo ridurre un po' le nostre richieste. Non vogliamo prendere un mulligan con una mano funzionale con un Bogle Viscido per andare a finire con una mano con sei carte senza carte chiave.

Foresta, Pianura, Fronde dell'Orizzonte, Esploratrice di Mantoradura, Esploratrice di Mantoradura, Esploratrice di Mantoradura, Rancore

Boschetto del Bordo Tagliente, Bogle Viscido, Rancore, Armatura Eterea, Diadema dell'Alba, Diadema dell'Alba, Coraggio Inflessibile

Nessuna di queste mani è perfetta e ognuna avrà bisogno di un piccolo aiuto dal mazzo per riuscire a vincere. Tuttavia, la presenza della carta chiave le rende entrambe sufficientemente valide da tenere.

Diamo un'occhiata a un esempio simile, ma un po' meno estremo. In Standard, il mazzo Green Devotion è un mazzo di tipo ramp che vuole generare molto mana e poi lanciare magie molto potenti a partire dal quarto turno. Con il mazzo Green Devotion, vogliamo avere una creatura in grado di produrre mana come l'Elfo Mistico o la Cariatide Silvana per un inizio più rapido. Non è necessario prendere un mulligan "automatico" se non abbiamo una di queste carte, ma la loro presenza o assenza è un fattore importante. Se abbiamo una mano dubbia e non abbiamo una di queste carte, possiamo rimescolarla con maggiore sicurezza.

Foresta, Foresta, Foresta, Foresta, Polikranos, Divoratore di Mondi, Idra della Genesi, Regina dei Calabroni

Anche questa è una mano con un buon insieme di terre e magie, ma non ha acceleratori di mana ed è semplicemente troppo lenta. Dobbiamo prendere un mulligan.

Immaginiamo di seguire il consiglio, prendere un mulligan e trovarci con:

Foresta, Foresta, Foresta, Nyktos, Santuario di Nyx, Elfo Mistico, Cariatide Silvana

Questa mano da sei carte non ha nessuna carta che ci servirà per conquistare la vittoria. Tuttavia, se peschiamo le carte giuste, abbiamo già a disposizione tutto il necessario per sfruttarle. Se siamo abbastanza fortunati da pescare qualcosa come l'Elementale del Bosco dei Sussurri, possiamo giocarlo al terzo turno! Abbiamo gli acceleratori di mana, quindi è meglio tenere questa mano rispetto a scendere a cinque.

Una parentesi: abbiamo parlato del concetto di quantità di cartenello scorso articolo. Il mazzo Green Devotion ha una curva di mana alta e ha un grande bisogno di risorse, quindi avrà difficoltà a vincere dopo aver preso mulligan fino a cinque.

Carte a basso costo e veloci

Che cosa hanno in comune le carte chiave di questi due mazzi? Hanno un basso costo! Per la maggior parte dei mazzi, le "carte chiave", cioè le carte più importanti da avere nella mano iniziale, saranno le carte che vorremo lanciare nei primi turni della partita. Le carte a costo più elevato possono essere pescate a metà partita e lanciate successivamente, mentre non possiamo tornare indietro se non lanciamo le nostre carte ideali nei primi due turni della partita.

I formati Constructed di Magic sono rapidi e spietati. Un inizio lento è un modo facile per perdere una partita. Le scelte di mulligan devono tenere in conto questo fatto. Un fattore fondamentale è quindi avere nella mano iniziale carte per iniziare la partita alla grande. Se il nostro mazzo o il mazzo del nostro avversario sono molto veloci, dobbiamo tendere a prendere mulligan con maggiore facilità.

Esiste una importante differenza tra i mazzi che puntano a vincere rapidamente e i mazzi che vincono a partita avanzata. Se vogliamo essere in grado di vincere entro il quinto turno, la nostra mano iniziale deve essere in grado di portare a termine la maggior parte del compito. Dopo tutto, non pescheremo molte altre carte! D'altra parte, un mazzo che ha come scopo rallentare la partita fino al decimo o al dodicesimo turno può essere paziente e attendere che i giusti strumenti arrivino con calma. Analizziamo ora queste due mani:

Montagna, Montagna, Confluenza di Mana, Squarcio Selvaggio, Comando di Atarka, Colpo di Fulmine, Colpo di Fulmine

Roccaforte delle Steppe Sabbiose, Roccaforte delle Steppe Sabbiose, Landa Ventosa, Rubapensieri, Morbo Avvizzente, Caduta dell'Eroe, Caduta dell'Eroe

Entrambe queste mani hanno tre terre e quattro magie, entrambe hanno magie a basso costo ed entrambe sono in grado di uccidere le prime creature che il nostro avversario potrebbe giocare. Tuttavia, una di queste mani è eccellente, mentre l'altra dovrebbe essere rimescolata!

La prima è una mano di un mazzo monorosso aggressivo. Il suo obiettivo è vincere la partita rapidamente e il vantaggio è dato da un inizio veloce, mettendo in campo molte creature prima che l'avversario sia in grado di costruire una difesa. Sfortunatamente, questa mano non ha creature e quindi sarà in difficoltà nel raggiungere questo risultato. Nei primi tre turni della partita, è necessario giocare una (o magari due o tre) creature e non abbiamo la possibilità di pescare molte carte prima che sia troppo tardi. Tenere questa mano vorrebbe dire non poter utilizzare i punti di forza del mazzo.

Nel caso della seconda mano, il mazzo è Abzan Control, un mazzo difensivo che ha l'obiettivo di prolungare la partita e di accumulare piccoli vantaggi. In questo caso, l'obiettivo è sopravvivere fino a partita avanzata, quando le nostre magie potenti e i vantaggi dei due-per-uno ci permetteranno di vincere la sfida al topdeck con il nostro avversario. Questa mano è perfetta per quel piano di gioco! Dobbiamo riuscire a smantellare l'offensiva iniziale del nostro avversario e la natura del nostro mazzo prevede di essere pazienti e attendere le pescate successive per sferrare il colpo finale.

Il mazzo del nostro avversario

Per le nostre scelte di mulligan, la conoscenza del mazzo del nostro avversario è importante tanto quanto la conoscenza del nostro. Nonostante andremo a un torneo con un piano di gioco chiaro in mente, potremmo aver bisogno di mettere a punto, in pochi dettagli o in grande misura, il nostro piano di gioco in base al modo in cui il nostro mazzo funziona contro quello del nostro avversario.

Durante un torneo, capiterà spesso che non avremo idea del mazzo giocato dal nostro avversario, finché non avremo iniziato la prima partita. Tuttavia, dopo aver effettuato i cambi di sideboard, avremo sempre ottime informazioni. L'utilizzo del sideboard è un altro fattore molto importante nelle nostre scelte di mulligan.

Le carte chiave contro il mazzo del nostro avversario

In precedenza, ho utilizzato l'esempio di Rubapensieri come una delle carte migliori contro il mazzo Eroismo bianco-blu. Se stiamo giocando un torneo Modern, avremo aggiunto dal sideboard tre copie di Naturalezza contro il mazzo Bogles basato sugli incantesimi o tre copie di Antico Rancore contro il mazzo Affinity basato sugli artefatti. Non è necessario prendere un mulligan finché non troviamo queste carte, ma dobbiamo ricordare che una mano decente con sei carte e una di queste sarà molto meglio rispetto a una mano mediocre con sette carte ma nessuna di queste. Se siamo al limite del mulligan, la presenza delle carte da sideboard può aiutarci nella decisione.

Tipologie di incontro rapide

Dobbiamo essere pronti ad affrontare tutto ciò che il nostro avversario ci scaglierà contro. In alcune tipologie di incontro potrà essere una buona scelta tenere una mano lenta, ma, se sappiamo che il nostro avversario gioca un mazzo monorosso aggressivo, dobbiamo prendere un mulligan per iniziare la partita con una mano che riesca a non farsi sovrastare.

Tipologie di incontro lente

In altre tipologie di incontro, potremo contare sul fatto che la partita non si concluderà in pochi turni. In questo tipo di incontri, possiamo ridurre le nostre richieste per evitare lo svantaggio legato a una partenza con una carta in meno.

Immaginiamo di giocare Esper Control e di avere questa mano iniziale:

Tempio dell’Illuminazione, Tempio dell'Inganno, Delta Inquinato, Palude, Isola, Negare, Scavare nel Tempo

Questa è una mano ottima contro un mazzo di controllo come Abzan o Controllo blu-nero. Se invece stiamo giocando contro monorosso, dobbiamo prendere un mulligan. Tutto dipende dal contesto e il ritmo della tipologia di incontro è uno dei fattori più importanti nelle scelte di mulligan.

Vortice Incandescente

Il Vortice Incandescente è il tipo di carta che mi piace di più presentarvi in anteprima. Possiede un effetto che è estremamente potente e anche estremamente unico. Il Vortice Incandescente è una carta che cambia le sorti della partita.

Esistono solo due carte nella storia di Magic che possono essere paragonate al Vortice Incandescente: Legame della Tempesta e Assalto Sismico. Entrambe sono state molto potenti nel loro periodo di utilizzo e prevedo lo stesso successo per il Vortice Incandescente.

Il Vortice può essere in effetti ancor migliore delle altre due carte. Ha un costo più ridotto e ha un costo di attivazione pari alla metà di quello del Legame della Tempesta. Poiché l'Assalto Sismico è attivabile gratuitamente, ha un maggiore potenziale in un mazzo combo che ha lo scopo di investire l'avversario con una mano piena di terre senza alcun preavviso. Tuttavia, ritengo che il Vortice Incandescente sia la carta migliore quando viene utilizzata in modo "equilibrato".

Forse "equilibrato" non è la parola giusta per questo effetto, in quanto esistono vari modi per poterla sfruttare in modo travolgente. Un'idea che mi viene in mente è utilizzare il Vortice Incandescente insieme a Vita dall'Argilla in Legacy o in Modern.

Vita dall'Argilla non è tuttavia l'unico modo per ottenere molte terre in mano. Posso immaginare un mazzo Standard con i colori Temur che contiene Satiro Apripista e Traversata Sfarzosa. Un mazzo di quel tipo potrebbe offrirci il volume di carte necessario per alimentare il Vortice. Inoltre, con il motore del Satiro e della Protettrice del Rifugio, possiamo mettere il Vortice nel cimitero e riprenderlo a partita avanzata, una volta che siamo pronti per utilizzarlo.

Detto ciò, potremmo anche non dover fare nulla di speciale per sfruttare il Vortice Incandescente. Contro un mazzo di creature piccole, ci basta uccidere due o tre creature per ottenere un enorme effetto sulla partita con il Vortice Incandescente.

I mazzi con una curva di mana bassa che non hanno altri modi di utilizzare le loro terre addizionali potrebbero essere rinforzati dal Vortice Incandescente. Immaginiamo per esempio che nel nostro mazzo non esistano carte dal costo superiore a 2 mana; a volte le partite durano sette o otto turni. In quei casi, capita spesso di avere tre o quattro terre in mano che potremmo scartare per il Vortice Incandescente. Questa carta offre un'enorme "gittata" ai mazzi aggro a base rossa.

Ho pensato che fosse importante presentarvi in anteprima il Vortice Incandescente insieme alle scelte di mulligan per due motivi.

Primo, in ogni mazzo che contiene il Vortice Incandescente è molto probabile che esista una carta chiave. Se abbiamo aggiunto il Vortice al nostro mazzo, è probabile che avremo costruito il nostro piano di gioco intorno al Vortice in qualche modo; il mazzo funzionerà decisamente meglio quando lo pescheremo. In tal caso, se non avremo il Vortice Incandescente nella mano iniziale, tenderemo a prendere un mulligan più facilmente.

Dovremo tuttavia trovare il giusto equilibrio con il secondo fattore, che è il fatto che il Vortice Incandescente richiede una notevole quantità di carte. Il Vortice ci permette di sfruttare le risorse che altrimenti avrebbero un impatto ridotto, ma non riusciamo a sfruttare il massimo potenziale del Vortice Incandescente se abbiamo poche carte in mano. In queste circostanze, avere una carta in meno è un costo notevole.

Le scelte di mulligan sono una questione di valutazione di vantaggi e svantaggi, di rischi e di ricompense. Qual è il costo di avere una carta in meno? Qual è il rischio di tenere una mano iniziale mediocre? In questi tre articoli, vi ho presentato molte domande, ma non altrettante risposte. Migliorare le nostre scelte di mulligan dipende molto da quanto riusciamo ad affinare il nostro istinto, riuscendo a comprendere ciò che funziona e ciò che non funziona. Continuate a lavorarci e i vostri sforzi porteranno a sicuri risultati.

Latest Level One Articles

Level One

October 5, 2015

Level One: The Full Course by, Wizards of the Coast

Professor Reid Duke has dismissed class. Level One is on hiatus, as Duke has paved his way through his entire syllabus to show you how to get better at Magic. However, we know not everyo...

Learn More

LEVEL ONE

September 28, 2015

Becoming a Better Player by, Reid Duke

This will be the final article that I write for Level One. For the time being, the column will be going on hiatus. Over fourteen months, I've tried my best to build a complete, self-conta...

Learn More

Articles

Articles

Level One Archive

Consult the archives for more articles!

See All