Abbiamo commesso un errore!

Posted in Beyond the Basics on 1 Settembre 2016

By Gavin Verhey

When Gavin Verhey was eleven, he dreamt of a job making Magic cards—and now as a Magic designer, he's living his dream! Gavin has been writing about Magic since 2005.

Osserviamo il campo di battaglia. La situazione sembra chiara... è ora di attaccare e infliggere 2 facili danni.

Togliamo le mani dalla nostra creatura. Alziamo lo sguardo. Il nostro avversario ci osserva, è un po’ confuso, pensa per un attimo e poi attiva il suo Cencioverme Simic.

Accidenti.

Blocca. Abbiamo una Crescita Titanica in mano che abbiamo appena pescato. Che cosa dobbiamo fare?

Qual è la nostra risposta? Pensiamoci bene.

Oggi parleremo di errori.

Che ci piaccia o no, commettiamo tutti degli errori mentre giochiamo a Magic. Anche i migliori giocatori di Magic hanno commesso errori ai livelli di competizione più elevati. Un attacco sbagliato. Una contromagia su una magia che non può essere neutralizzata. Una magia a un mana quando in campo c’è un Calice del Nulla con un segnalino. Passare dopo aver lanciato un Rubapensieri al secondo turno, senza giocare la seconda terra. Ho visto grandi giocatori compiere questo tipo di errori. Li ho compiuti anche io. Per quanto possiamo essere bravi, non siamo immuni agli errori.

Ve lo ripeto: commettiamo tutti degli errori.

Davvero, è comprensibile. Magic è un gioco complesso. A volte, al settimo turno di una lunga giornata di Magic, è facile distrarsi per un istante e cercare di utilizzare un Indebolimento Magico quando il nostro avversario ha quegli Elfi di Llanowar pronti a fornire il terzo mana.

Capita.

Ora, ovviamente, nessuno di noi si impegna per compiere questi errori. Ci impegniamo tutti per giocare al meglio! Ma, ancora una volta, capiterà. Commetteremo tutti degli errori.

C’è però un aspetto importante. Non è una questione di non compiere errori, bensì di come reagiamo agli errori.

Non è importante solo in Magic... è importante anche nella vita.

Magari abbiamo detto qualcosa che ha ferito una persona a cui teniamo molto. Magari abbiamo perso un volo perché non abbiamo fatto caso al passare del tempo e siamo partiti troppo tardi. Forse ci siamo allontanati da un luogo che vorremmo non aver mai lasciato. Questi sono tutti errori.

Che cosa conta di più in questa serie di situazioni in cui abbiamo commesso un errore? Ciò che conta è ciò che facciamo dopo.

Potremmo lasciare che i sentimenti feriti permangano e la situazione peggiori... oppure potremmo chiedere scusa e cercare di migliorare il rapporto. Potremmo aggredire verbalmente i dipendenti della compagnia aerea per quell’oltraggio... oppure potremmo cercare di correre verso il banco più vicino e, con calma, chiedere se c’è un altro volo che possiamo prendere. Potremmo abbatterci e pensare ai bei vecchi tempi... oppure potremmo cercare un modo per rendere migliore la nostra situazione.

La decisione è solo nostra.

E in Magic? A maggior ragione, la decisione è solo nostra. La situazione è proprio di fronte a noi. Vinceremo o perderemo questa partita. Allora... come ci tiriamo fuori da questo errore?

Che cosa facciamo ora?

Quando commettiamo un errore in Magic, fa parte del passato... quindi dobbiamo valutare la partita dallo stato attuale in poi.

Torniamo alla nostra situazione.

Abbiamo quella Crescita Titanica. La usiamo?

L’istinto umano è di non commettere errori. L’istinto umano di solito tende ad affrontare la situazione e a utilizzare la Crescita Titanica. Non vogliamo perdere la nostra creatura senza ottenere nulla in cambio. Probabilmente c’è anche una parte di noi che non vuole che il nostro avversario si accorga che la nostra mossa è stata una sciocchezza.

Ebbene, io sono qui per essere la voce che vi dice di mettere da parte l’orgoglio.

Osserviamo lo stato di gioco. Quel Cencioverme Simic non può far nulla contro il nostro Muro Angelico. Non è una minaccia per noi. La vera minaccia che potrebbe sconfiggerci è invece l’Elementale dell'Aria. Possiamo ancora subire due attacchi. Il nostro avversario continuerà probabilmente ad attaccare; non aspetterà che peschiamo una risposta. Nel suo prossimo turno, il nostro avversario ci attaccherà... e noi saremo in grado di bloccare e far fuori l’Elementale dell'Aria (per quanto possa andare fuori un Elementale dell'Aria).

Ma questo ragionamento si basa su un singolo elemento: avere ancora in mano la Crescita Titanica!

Se utilizziamo la Crescita subito, non ci rimane nulla con cui gestire quell’Elementale dell'Aria. Per quanto ci possa dare fastidio perdere l’Orso Zampa di Runa, dobbiamo fare attenzione a non compiere un secondo errore solo per il desiderio di rimediare al primo.

In generale, quando ci accorgiamo di aver commesso un errore, dobbiamo fermarci e rivalutare la situazione, prima di procedere. Dobbiamo analizzare il nostro piano di gioco e verificare che il nostro piano sia ancora il migliore. Dobbiamo anche verificare che la nostra reazione istintiva sia la mossa giusta. Non possiamo permetterci che la nostra prossima mossa sia un altro errore che ha il solo risultato di coprire il primo... perché poi gli errori si susseguono a catena.

Le giuste correzioni

Ora, non voglio dire che non dobbiamo mai cercare di rimediare ai nostri errori. Ciò che è importante è giocare in base allo stato di gioco attuale.

Nel primo esempio, se valutiamo lo stato di gioco in quel momento, è assolutamente corretto non giocare la Crescita Titanica (alcuni giocatori potrebbero addirittura dichiarare che attaccare sia un bluff ragionevole, per convincere l’avversario ad attaccare con l’Elementale dell'Aria... ma io non sono d’accordo, perché è quasi sicuro che ci attaccherà in ogni caso). Ci saranno però situazioni in cui è meglio porre rimedio all’errore.

Vediamo quest’altro scenario:

Indipendentemente dal motivo per cui è successo, è successo. Abbiamo attaccato e ci siamo subito resi conto di aver commesso un errore. Stiamo per perdere il nostro Baloth Enorme a causa di quei Ratti del Tifo!

Analizzando lo stato di gioco, ci rendiamo conto che avremmo semplicemente dovuto usare Predare per uccidere i Ratti con l’Elfo, per poi attaccare e vincere. Ora dobbiamo utilizzare entrambe le carte per riuscirci!

Dobbiamo quindi accettare che Baloth e Ratti si uccidano a vicenda?

Assolutamente no!

Il nostro Baloth è la chiave per vincere la partita. Nonostante abbiamo perso l’occasione di vincere, abbiamo ancora grandi possibilità di vittoria. Dobbiamo lanciare la Nebbia e poi Predare per togliere di mezzo i Ratti. La speranza è di vincere il turno dopo. Magari il nostro avversario pescherà una soluzione al nostro Baloth. In ogni caso, è necessario che il nostro Baloth sopravviva!

Tutto dipende da come appare la partita nel momento in cui commettiamo l’errore; dobbiamo compiere le nostre scelte partendo da quel punto. Immaginiamo che un robot (o magari Emrakul) prenda il controllo della nostra mente e, per un momento, ci costringa a compiere mosse sbagliate. Ora ci siamo liberati dalla sua presa e dobbiamo compiere le mosse giuste da quel momento in poi.

Le nostre azioni future dipendono solo da noi.

Non perdere la bussola

Da giocatori di Magic, è possibile che abbiate sentito il termine "tilt". Questo termine fa riferimento a uno degli aspetti più pericolosi che potrebbero presentarsi in una partita a livello agonistico; è la situazione in cui le emozioni, positive o negative, iniziano a influenzare le nostre azioni più di quanto vengano influenzate dalla strategia. Può capitare quando siamo in grande vantaggio e siamo convinti di non poter più perdere, iniziando così a commettere errori... o magari può capitare proprio quando commettiamo errori.

Andare in tilt a livello emotivo è ciò che ci porta a lanciare la Crescita Titanica sul nostro Orso Zampa di Runa.

Andare in tilt a livello emotivo è ciò che può farci perdere il nostro Baloth Enorme.

Dobbiamo mantenere il controllo della nostra mente. Analizzando ogni situazione dopo l’errore commesso, possiamo evitare che ciò accada. Respiriamo. Analizziamo lo stato del gioco. Prepariamoci a riprenderne il controllo, compiere le azioni corrette e dare battaglia al meglio possibile.

E poi? Poi continuiamo e vinciamo.

Mi auguro che abbiate gradito questo articolo sugli errori in Magic! Se avete opinioni o idee a riguardo, fatemele sapere. Potete contattarmi su Twitter e Tumblr o mandarmi una mail a BeyondBasicsMagic@Gmail.com.

Ci rivediamo la prossima settimana. Divertitevi... e che possiate trovare il modo giusto per rimediare agli errori che commettete.

Gavin
@GavinVerhey
GavInsight

Latest Beyond the Basics Articles

BEYOND THE BASICS

20 Luglio 2017

Il tocco della morte by, Gavin Verhey

Abbiamo fatto molta strada dal Basilisco dei Boschi. Il Basilisco dei Boschi, che fa parte della Limited Edition (Alpha), aveva una versione preliminare di tocco letale e per noi è una...

Learn More

BEYOND THE BASICS

13 Luglio 2017

Draftare le carte da sideboard by, Gavin Verhey

Quando sentiamo la parola "sideboard", probabilmente pensiamo ai mazzi da 60 carte. Pensiamo alle nottate dedicate alla scelta attenta di quelle precise quindici carte che possiamo aggiun...

Learn More

Articoli

Articoli

Beyond the Basics Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All