Saluti e strematezza

Posted in Beyond the Basics on 6 Aprile 2017

By Gavin Verhey

When Gavin Verhey was eleven, he dreamt of a job making Magic cards—and now as a Magic designer, he's living his dream! Gavin has been writing about Magic since 2005.

Amonkhet ci porta a compiere sforzi fino al limite.

Il popolo di Amonkhet si impegna per completare le cinque ordalie ed è deciso a farlo a ogni costo. Pur senza fiato dopo un combattimento o bisognoso di un istante per recuperare le forze dopo una straziante ordalia, è deciso a non fermarsi... fiero di essere uscito ancora in vita dalla prova letale.

Come si traduce tutto questo nel gioco? Questo tipo di mentalità è rappresentata dalla meccanica stremare, che fa il suo debutto trionfale in Amonkhet.

Perché farvi attendere prima di vedere una bella carta in anteprima? Diamo un’occhiata a una rara con stremare e poi parliamo di come potremmo utilizzarla.

Signore e signori, l’Iniziato Votato alla Gloria:

In aggiunta a essere votato alla guerra, questo iniziato è anche votato ad attaccare a ripetizione i nostri avversari nei tornei in formato Standard.

Analizziamolo insieme.

Per due mana, abbiamo un 3/1. Da solo non sarebbe nulla di speciale e non verrebbe aggiunto alla maggior parte dei mazzi Constructed... ma non è così lontano. Infliggere 3 danni con una carta dal costo di due mana non è una cosa da poco e può far scendere rapidamente i punti vita degli avversari.

Poi abbiamo questa abilità stremare.

Stremare ci offre una ricompensa per la nostra analisi del futuro nel determinare se sia una valida scelta stremare la creatura in questo turno oppure no. Alcune delle ricompense di stremare sono molto potenti... quando vengono utilizzate nel modo corretto.

Stremare una nostra creatura ha un costo non trascurabile: non potremo utilizzarla per un turno. Se stremiamo il nostro Iniziato Votato alla Gloria quando sappiamo che non sarebbe mai stato bloccato, stiamo in realtà infliggendo 2 danni in meno. Deve quindi essere una situazione in cui è necessario stremarlo.

Quali sono quindi le situazioni in cui stremarlo ha più senso? Allora . . .

1. quando la nostra creatura non riuscirebbe altrimenti a superare le difese avversarie

Alcune creature vengono rapidamente surclassate o sono soggette a scambi sfavorevoli. Stremarle può aiutarle a superare le difese e colpire il nostro avversario anche quando normalmente non riuscirebbero più a farlo.

Prendiamo l’Iniziato Votato alla Gloria come esempio. Una grande debolezza delle creature 3/1 è il fatto che muoiano contro quasi qualsiasi bloccante. Un semplice Servomeccanismo o una pedina Insetto 1/1 sarà ben lieta di bloccare il nostro 3/1.

L’Iniziato Votato alla Gloria riesce a superare questo problema.

Può infliggere 3 danni di base e, se i bloccanti sono una minaccia per lui, può prendersi un turno di riposo per attaccare sotto forma di 4/4 con legame vitale! Questa abilità ci permette di utilizzarlo come attaccante anche quando il campo di battaglia diventa più affollato (inoltre, il fatto di avere legame vitale ci offre una sicurezza in più anche quando l’Iniziato non è disponibile per bloccare).

Molti degli effetti di stremare forniscono alle creature dei bonus sotto forma di abilità evasive, che possiamo utilizzare quando non riusciamo a far andare a segno le nostre creature come ci aspetteremmo.

2. quando abbiamo bisogno del loro effetto

Ovviamente, non tutti gli effetti di stremare servono a superare le difese avversarie. Alcune sono potenti abilità non legate al combattimento. In questi casi, dobbiamo decidere ciò che è più importante: essere in grado di attaccare (o bloccare!) il turno successivo oppure ottenere l’effetto.

Quale carta ci offre un valido esempio per questa categoria? Vediamo una seconda carta in anteprima, il Naga Osservatore!

La domanda è la seguente: siamo disposti a rinunciare ai 2 danni che potremmo infliggere il prossimo turno per pescare una carta in più?

Come vi ho detto prima, stremare ci richiede di valutare il futuro. Quanto è probabile che il nostro avversario giochi una creatura in grado di bloccare il Naga il turno successivo? Se le possibilità sono alte, potrebbe essere più conveniente stremare il Naga, in quanto non sarà probabilmente in grado di attaccare il turno successivo.

E ovviamente, se pensiamo che la nostra creatura possa morire in combattimento, dobbiamo fare in modo da sfruttare l’effetto di stremare!

Attaccare con il Naga Osservatore quando il nostro avversario possiede un 2/2 dovrebbe spingerci a stremarlo. In questo modo, otteniamo una carta di vantaggio anche se il nostro avversario punta allo scambio. Se non lo fa, ancor meglio; il nostro Naga ci offrirà un’altra carta a breve.

3. quando il nostro mazzo ha una sinergia legata alla meccanica stremare

Esistono alcuni tipi di carte che interagiscono molto bene con stremare.

L’esempio più evidente è dato da ciò che stappa le creature o che fornisce cautela. Immaginiamo di combinare stremare con Sempre all'Erta di Ombre su Innistrad.

Stremare tiene tappata la nostra creatura . . . ma, se la nostra creatura non viene tappata quando attacca, non c’è alcuno svantaggio!

Grazie a Sempre all'Erta, possiamo stremarla ogni turno. Improvvisamente, il nostro Iniziato Votato alla Gloria diventa una creatura 5/5 con legame vitale e cautela ogni turno, per soli due mana. WOW!

Oltre a trovare combo con le meccaniche di Magic esistenti, abbiamo anche alcune carte che fanno riferimento direttamente a stremare. Per esempio il Predone dei Campi di Battaglia!

Presa da sola, questa carta è un valido 2/2 che ci permette di "frugare" una carta quando attacca. In un mazzo con varie altre carte con stremare, può offrirci un grande aiuto e farci trovare le carte che più ci servono.

Rinunciare ai 2 danni dell’Iniziato Votato alla Gloria potrebbe avere senso, se otteniamo anche la possibilità di frugare il nostro mazzo. Possiamo sicuramente costruire un mazzo stremare che sfrutti questo tipo di carte.

Senza più forze

Stremare è una meccanica sorprendentemente profonda e interessante da giocare. Se utilizzata in modo corretto, è in grado di portarci verso la vittoria... come i guerrieri di Amonkhet.

Il mio consiglio più sentito relativo a stremare è di valutare bene il futuro. Se siamo in grado di determinare la situazione sul campo di battaglia nel turno successivo, potremo compiere ottime scelte con stremare.

Poi, prima o poi, stremare ci permetterà anche di uccidere il nostro avversario. Se non ci sarà un’altra sottofase di stap, stremare non sarà in realtà un costo che dovremo pagare.

Mi auguro che abbiate gradito questa panoramica su stremare, una delle nuove meccaniche di Amonkhet! Ci sono molti mazzi da costruire con queste carte, quindi iniziate a metterle insieme e guardate che cosa viene fuori.

Se avete opinioni o commenti su questo articolo, scrivetemi. Potete contattarmi su Twitter, Tumblr o via mail (in inglese) scrivendo a BeyondBasicsMagic@gmail.com.

Ci rivediamo la prossima settimana, con altre carte in anteprima di Amonkhet. Godetevi le altre anteprime in arrivo e ci rivediamo presto!

Gavin
@GavinVerhey
GavInsight

Latest Beyond the Basics Articles

BEYOND THE BASICS

20 Luglio 2017

Il tocco della morte by, Gavin Verhey

Abbiamo fatto molta strada dal Basilisco dei Boschi. Il Basilisco dei Boschi, che fa parte della Limited Edition (Alpha), aveva una versione preliminare di tocco letale e per noi è una...

Learn More

BEYOND THE BASICS

13 Luglio 2017

Draftare le carte da sideboard by, Gavin Verhey

Quando sentiamo la parola "sideboard", probabilmente pensiamo ai mazzi da 60 carte. Pensiamo alle nottate dedicate alla scelta attenta di quelle precise quindici carte che possiamo aggiun...

Learn More

Articoli

Articoli

Beyond the Basics Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All