Un attacco davvero improvviso

Posted in Beyond the Basics on 23 Marzo 2017

By Gavin Verhey

When Gavin Verhey was eleven, he dreamt of a job making Magic cards—and now as a Magic designer, he's living his dream! Gavin has been writing about Magic since 2005.

Attacco improvviso, una meccanica che ha fatto parte di Magic fin dall’inizio.

Dal suo ingresso spettacolare con i duellanti Cavaliere Bianco e Cavaliere Nero fino alle apparizioni secondarie su carte come Lancia, è stata presente da subito. Dal primo giorno fino a oggi, pronta a infliggere danni per prima fin dal 1993.

In questi 23 anni di gioco, ci sono stati alcuni importanti insegnamenti. Esistono alcuni aspetti che potrebbero non essere evidenti a prima vista.

Qualche settimana fa ho scritto questo articolo relativo alla meccanica volare e ai suoi utilizzi. Oggi vedremo insieme un’analisi simile, dedicata ad attacco improvviso.

Siete pronti a infliggere il primo colpo? Si parte!

All’attacco!

Attacco improvviso può essere spesso visto come innocuo, come una carina riga di testo su alcune creature, ma ha un grande impatto sulla struttura del gioco. In parole semplici, attacco improvviso aiuta le creature a scacciare le altre creature in combattimento.

Come volare, può essere una forma di abilità evasiva; diversamente da volare, può essere un’imponente arma di difesa. Oggi vedremo insieme questi due aspetti.

Per iniziare, in quali situazioni vogliamo una creatura con attacco improvviso?

Attacco improvviso fa parte dello spazio delle "parole chiave per il combattimento delle creature". Significa che sarà importante se giochiamo contro un mazzo che possiede creature. Sarà invece inutile se l’avversario non ha creature o gioca solo poche chiusure che non riusciremmo comunque ad abbattere con attacco improvviso.

Utilizzando lo stesso esempio di quando abbiamo parlato di volare, se giochiamo contro un mazzo Macchina del Paradosso senza creature, attacco improvviso non ci offrirà alcun vantaggio. In modo simile, se giochiamo contro un mazzo di controllo pieno di copie di Meccatitano Torrenziale come condizione di vittoria primaria, è improbabile che attacco improvviso ci sia utile. Diversamente da volare, che ci può aiutare ad aggirare i Meccatitani a terra, attacco improvviso riuscirà forse a tenere a bada gli attacchi dei Meccatitani, se avremo abbastanza creature. Non sarà molto probabile.

Al contrario, se giochiamo un incontro in cui si hanno creature da entrambi i lati, attacco improvviso può avere un grande impatto. Mentre volare è potente perché permette di superare le difese, attacco improvviso ha un intero livello ulteriore di capacità difensiva, qualcosa che volare non possiede.

Vediamo ora le due diverse modalità di attacco improvviso.

Un’offensiva improvvisa

Quando attacchiamo, attacco improvviso è molto forte a inizio partita e diventa molto più debole man mano che la partita procede.

A inizio partita, può essere essenzialmente un’abilità evasiva. Il nostro avversario sarebbe costretto a uno scambio uno-per-zero (un "chump block") per impedire alla nostra creatura di portare a segno il suo colpo.

Se attacchiamo con Thalia, Catara Eretica e il nostro avversario ha solo un Costrittore Sinuoso, è quasi sicuro che la nostra Thalia non verrà bloccata. Il nostro avversario sprecherebbe la sua creatura senza ottenere alcun risultato.

Tuttavia, questo scenario muta rapidamente se aggiungiamo una creatura con forza pari a due, come un altro Costrittore Sinuoso. Se il nostro avversario ha due Costrittore Sinuoso, può usarli entrambi per bloccare la nostra Thalia. Grazie ad attacco improvviso, uno viene ucciso, ma poi si ha il danno regolare e Thalia viene abbattuta.

Il nostro avversario corre comunque un rischio. Se noi abbiamo una rimozione o una magia di rinforzo, possiamo abbattere due creature del nostro avversario con una sola carta. In generale, quando il campo di battaglia diventa più affollato, attaccare con le creature con attacco improvviso diventa sempre meno utile, perché possono essere sconfitte da un blocco multiplo.

Se il nostro mazzo è ricco di rimozioni, la forza di attacco improvviso aumenta. Se il nostro mazzo è molto aggressivo e ha come obiettivo infliggere danni in fretta, la forza di attacco improvviso aumenta, perché cercheremo di infliggere danni a inizio partita, in quanto non punteremo su una partita avanzata.

E se invece volessimo giocare in modo difensivo?

Una difesa improvvisa

Se chiedessimo alla maggior parte dei giocatori di Magic se ritengono attacco improvviso una meccanica aggressiva o difensiva, penso che la risposta immediata sarebbe che è aggressiva. Aiuta le creature a sfondare le difese, agisce sulla forza e ha anche la parola attacco nel nome!

Tuttavia, per quanto sia utile in attacco, la situazione in cui attacco improvviso offre il meglio è in difesa. Secondo me, attacco improvviso è molto più potente in difesa che in attacco. Vi spiego perché.

Quando attacchiamo, il nostro avversario può bloccare con due (o tre o quattro o...) creature e abbattere la nostra creatura con attacco improvviso. Può superare il vantaggio intrinseco di attacco improvviso con la forza del numero.

Quando difendiamo, non può farlo. Siamo noi ad assegnare le nostre creature bloccanti con attacco improvviso alle sue creature attaccanti. Può essere davvero difficile superare una creatura in difesa con attacco improvviso.

Prendiamo per esempio questa situazione dal Limited di Kaladesh: noi controlliamo un Campione del Cambio e il nostro avversario ha tre Araldo della Fiera.

Noi abbiamo una creatura. Il nostro avversario ne ha tre. Ma la nostra ha attacco improvviso!

Se attacchiamo, il nostro avversario può semplicemente bloccare con due (o tre) creature e il risultato sarà come se la nostra non avesse avuto attacco improvviso: effettueremo uno scambio con una delle sue creature.

In difesa è diverso. Riusciamo a tenere a bada tutte e tre con il nostro 2/1 con attacco improvviso. A meno che non ci troviamo a un basso numero di punti vita e far fuori un Araldo della Fiera è per lui accettabile, il nostro avversario non ci attaccherà.

Se abbiamo più creature con attacco improvviso, il vantaggio è ancora più estremo! Noi del team di Ricerca e Sviluppo di Magic lo chiamiamo "muro con attacco improvviso" (è probabilmente un termine che genera confusione, dato che il gioco possiede anche dei veri muri con attacco improvviso); ogni creatura con attacco improvviso in più rende l’attacco ancora più difficile.

Per spiegare con un esempio, immaginiamo che ci siano dei Predatore della Cappa in libertà!

Noi controlliamo tre Campione del Cambio, mentre il nostro avversario ha due Predatore della Cappa. Le sue creature sono immense!

Non dobbiamo lanciare all’attacco i nostri Campioni (a meno che il nostro avversario non sia a 2 punti vita): sprecheremmo le nostre creature.

... ma in difesa andrebbe molto diversamente. Il nostro avversario non ci può attaccare con i suoi Predatore della Cappa! Possiamo bloccarne uno con le nostre tre creature, abbattendolo senza che i nostri Campioni subiscano alcun graffio.

Questa è la vera forza di attacco improvviso. Uno degli errori più comuni che vedo in Limited con attacco improvviso è dato da attacchi con le creature con attacco improvviso per infliggere pochi danni, quando invece dovrebbero rimanere in difesa. Dobbiamo sempre chiederci chi sia nella posizione di attaccare. Se è il nostro avversario, allora dobbiamo tenere stappate le nostre creature con attacco improvviso e impedire al nostro avversario di attaccare.

Il migliore attacco è...

Mi auguro che oggi abbiate imparato qualcosa su come utilizzare attacco improvviso in modo strategico nelle vostre prossime partite. È una delle meccaniche fondamentali di Magic e, se impareremo a utilizzarla al meglio, otterremo un grande vantaggio.

La meccanica è utile o inutile in Constructed a seconda della tipologia di incontro, ma in Limited sarà quasi sempre molto importante... ed è sicuramente un’abilità da tenere in considerazione indipendentemente dal fatto che giochiamo in modo aggressivo o difensivo.

Se avete commenti o domande, fatemi sapere! Potete contattarmi su Twitter, Tumblr o inviandomi una vecchia e sempre funzionante mail (in inglese, per favore) a BeyondBasicsMagic@gmail.com.

Ci rivediamo la prossima settimana. Nel frattempo, che possiate sempre colpire per primi.

Gavin
@GavinVerhey
GavInsight

Latest Beyond the Basics Articles

BEYOND THE BASICS

20 Luglio 2017

Il tocco della morte by, Gavin Verhey

Abbiamo fatto molta strada dal Basilisco dei Boschi. Il Basilisco dei Boschi, che fa parte della Limited Edition (Alpha), aveva una versione preliminare di tocco letale e per noi è una...

Learn More

BEYOND THE BASICS

13 Luglio 2017

Draftare le carte da sideboard by, Gavin Verhey

Quando sentiamo la parola "sideboard", probabilmente pensiamo ai mazzi da 60 carte. Pensiamo alle nottate dedicate alla scelta attenta di quelle precise quindici carte che possiamo aggiun...

Learn More

Articoli

Articoli

Beyond the Basics Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All