Lo sviluppo degli artefatti

Posted in Card Preview on 13 Settembre 2016

By Ian Duke

Ciao a tutti! Il mio nome è Ian Duke, sono un senior game designer del team di Ricerca e Sviluppo di Magic e ho avuto il ruolo di lead developer di Kaladesh. Che cosa significa sviluppare un’espansione? Il modo più semplice per spiegarlo è “lo sviluppo è la seconda parte del processo di progettazione”. Durante lo sviluppo, poniamo l’attenzione sull’esecuzione della visione dell’espansione. Le tematiche sono presenti nel modo in cui le vogliamo? I colori sono equilibrati? L’ambiente Limited è divertente? L’espansione permette di costruire nuovi mazzi nei formati Constructed? L’espansione è accessibile per i nuovi giocatori?

Uno degli aspetti che abbiamo curato con attenzione durante lo sviluppo è stato il modo in cui Kaladesh si inserisce nel contesto globale di Magic. Un obiettivo è stato l’equilibrio all’interno dell’espansione, cioè fare in modo che i formati Limited, come il Booster Draft, funzionassero bene. Un altro obiettivo è stato fare in modo che Kaladesh desse un valido contributo ai formati più ampi, come Standard, Modern e Commander.

C’è stato molto entusiasmo per l’energia e i veicoli, le due nuove affascinanti meccaniche dell'espansione. Oggi vi voglio parlare del ruolo degli artefatti e dei Planeswalker nell'espansione e poi mostrarvi due fantastiche carte in anteprima.

Aggiungiamo un po’ di colore a un mondo di artefatti

La visione del team di progettazione per questa espansione era dare l’idea ai giocatori di essere degli inventori. Esiste modo migliore per far sentire pienamente realizzato un inventore rispetto a offrirgli un sacco di favolosi artefatti con cui dilettarsi? Sapevamo fin da subito che gli artefatti avrebbero avuto un ruolo importante nell’identità dell’espansione e che avrebbero dato un contributo al formato Standard e a Magic nel suo complesso.

Abbiamo però dovuto fare attenzione. Se la tematica degli artefatti fosse stata troppo "forte", avrebbe rischiato di nascondere le altre tematiche dell'espansione. Non volevamo creare un’altra Mirrodin, che era basata completamente sugli artefatti e nulla di più. Per trasmettere la tematica dell’essere inventori, abbiamo voluto che giocare con artefatti di gran valore fosse un’opzione e non un obbligo.

Un grande rischio della realizzazione di molti potenti artefatti in un’espansione è il fatto che qualsiasi mazzo li possa utilizzare. Se ogni mazzo gioca gli stessi artefatti, forti in generale, la situazione tende a diventare un ammasso di carte potenti senza identità. Una situazione di questo tipo sarebbe l’opposto di come dovrebbe essere un’espansione dedicata alle invenzioni.

Un modo in cui abbiamo cercato di affrontare questo problema è la creazione di carte non artefatto che rendono più forti gli artefatti. Da solo, un determinato artefatto potrebbe non essere sufficientemente forte, ma, quando lo si combina con carte che hanno un effetto dipendente dagli artefatti, il livello di forza può salire di molto.

Glint-Nest CraneUnlicensed DisintegrationToolcraft Exemplar

In questo modo possiamo preservare l’identità di colore anche nei mazzi che contengono molti artefatti. Così diventa importante il tipo di mazzo artefatti che abbiamo costruito e i diversi colori utilizzano gli artefatti in modi diversi. Le carte con fabbricare e le altre carte colorate che creano artefatti ci permettono di aggiungere più colore ai mazzi con artefatti.

Quando siamo passati alle attività di playtest di Kaladesh per il formato Standard, stavamo ancora esplorando l’equilibrio di quanto dovessero essere forti i nostri artefatti. Per alcuni progetti, è stato difficile trovare il giusto livello che permettesse di ottenere una forza elevata per alcuni mazzi e strategie, senza che però fossero così forti da essere aggiunti a ogni mazzo. Un modo che abbiamo utilizzato per raggiungere questo obiettivo è stato realizzare ogni artefatto per una strategia diversa. Per esempio, avevamo creature artefatto veloci e aggressive, ma con un impatto minore a partita avanzata. Gli altri artefatti avevano uno stile più combo, che richiedeva una certa costruzione per funzionare. Ci è però sembrato che ci mancasse un regolatore che ci aiutasse a mettere a punto i nostri artefatti al livello giusto.

A quel punto, Ben Hayes ha avuto l’idea di aggiungere ad alcuni artefatti delle abilità attivate che utilizzassero mana colorato. In questo modo avremmo potuto avere un impatto diretto sui mazzi ai quali le carte sarebbero state aggiunte. Il primo candidato che abbiamo scelto per questo "esperimento di miglioramento" è stato questo cucciolotto:

Bomat Courier

Soprannominato "mailbug" nelle attività di playtest, il Corriere di Bomat è rapidamente entrato nei nostri cuori e nei nostri mazzi aggressivi. Creatura 1/1 con rapidità per un mana, il Corriere di Bomat è in grado di infliggere qualche danno prima che l’avversario riesca a porgli di fronte una creatura. Essendo un artefatto, può essere potenziato o ottenere effetti grazie alle molte altre carte di Kaladesh che sono adatte per i mazzi aggressivi.

La vera forza di questa creaturina è nelle sue abilità. Ogni volta che il Corriere di Bomat attacca, torna a casa con una nuova carta. Quando le dimensioni della nostra mano iniziano a ridursi o quando il Corriere di Bomat è in pericolo, possiamo semplicemente sacrificarlo e ottenere tutte le sue carte. Non è inusuale che il Corriere di Bomat infligga 3 danni al nostro avversario e poi ci permetta di pescare 3 carte in un momento successivo della partita. Non male per un totale di due mana!

Rischi calcolati

Abbiamo anche realizzato alcuni artefatti affinché fossero il centro della costruzione di un mazzo. Di solito, il team di Ricerca e Sviluppo si muove con cautela quando si tratta di artefatti non creatura efficienti con abilità potenti o la possibilità di far parte di combo, perché possono essere difficili da rimuovere o possono dominare una partita se non vengono gestiti. Nello spirito di un’espansione dedicata alle invenzioni, abbiamo deciso di essere meno conservativi del solito per alcuni di questi potenti artefatti. Quindi, se siete un tipo di giocatore che si diverte a plasmare i mazzi e a scoprire le combo devastanti che il team di Ricerca e Sviluppo non è riuscito a prevedere... in bocca al lupo! In alcuni casi potrebbero esserci delle interessanti sorprese...

PanharmoniconGhirapur Orrery

La varietà dei Planeswalker

Oggi vi ho parlato molto della realizzazione di carte per mazzi diversi e del perché la diversità delle strategie sia importante per la buona salute del gioco. Ciò è particolarmente vero per le nostre carte Planeswalker. Con quattro diverse carte Planeswalker in Kaladesh, abbiamo voluto fare in modo che fossero a supporto di diversi tipi di strutture di gioco e che avessero un fascino per giocatori diversi.

Finora, ne abbiamo viste tre su quattro. Chandra, Fiamma di Sfida è una carta di primissima qualità che offre ai mazzi rossi nuovi angoli da cui sferrare gli attacchi, tra cui un’accelerazione di mana e una forma molto rossa di vantaggio di carte. Nissa, Forza Vitale si trova più a suo agio in un mazzo midrange verde che punta a sconfiggere gli avversari in una sfida di logoramento. Saheeli Rai è adatta agli inventori veri e propri, in quanto richiede di determinare le migliori carte da copiare ogni turno.

Chandra, Torch of DefianceNissa, Vital ForceSaheeli Rai

Il quarto personaggio che ha una carta Planeswalker in Kaladesh è il vedalken Dovin Baan. Quando il nostro team creativo mi ha fatto conoscere questo personaggio, mi è stato descritto come un burocrate connivente, in grado di sfruttare i difetti dei suoi nemici e dei loro piani. Sembra proprio perfetto per i giocatori che desiderano rallentare la partita, sbriciolare i piani dell’avversario pezzo dopo pezzo finché i vincoli non diventano così opprimenti da annullare ogni speranza e lasciare solo una totale disperazione... scusate, stavo di nuovo sognando a occhi aperti. Vi siete accorti di quanto io sia un giocatore di controllo fino all’osso?

Dovin Baan

Dovin Baan offre ai mazzi di controllo tutto ciò che possono desiderare: una difesa contro le creature, la possibilità di pescare carte e un’affidabile condizione di vittoria in stile "proteggere il re". Fidatevi di me, non vorrete trovarvi quell’emblema di fronte. Davvero. Quindi, se desiderate un Planeswalker che vi permetta di pescare carte e neutralizzare magie invece di attaccare con creature giganti, Dovin Baan è il vedalken che fa per voi.

Preparatevi a inventare!

Grazie per esservi uniti a me in questa occhiata al mondo dello sviluppo di Kaladesh. Mi auguro che vi siate divertiti in questa stagione di anteprima e che le rotelle della vostra brillante mente da inventori stiano già girando all’impazzata. Non vedo l’ora di vedere i mazzi che riuscirete a creare e i modi in cui ci sorprenderete.

Se avete domande, commenti o opinioni sull’espansione o su qualsiasi altro aspetto del mondo di Magic, fate un salto sul Tumblr degli sviluppatori di Magic su wizardsdeveloper.tumblr.com. Ogni settimana cerchiamo di pubblicare alcune risposte alle vostre domande e siamo molto interessati alle vostre opinioni.

Latest Card Preview Articles

CARD PREVIEW

25 Marzo 2021

Scopri l’abilità egida by, Andrew Brown and Jules Robins

*/ Non capita tutti i giorni che Magic introduca una nuova parola chiave sempre attuale. I giocatori hanno già tante regole da imparare e ogni aggiunta rende più ripida la curva d’appren...

Learn More

CARD PREVIEW

16 Dicembre 2020

Le carte addizionali dei Set Booster e dei Theme Booster di Kaldheim by, Blake Rasmussen

Come abbiamo già fatto in passato, inseriremo nelle buste tematiche (Theme Booster) di Kaldheim alcune carte uniche disponibili con lo scopo di dare supporto alle tematiche della busta e ...

Learn More

Articoli

Articoli

Card Preview Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All