Gli Umani invadono il nuovo Standard

Posted in L’Analisi del Capitano on 14 Aprile 2016

By Andrea Mengucci

Andrea Mengucci è un giovane giocatore marchigiano, che vanta tra i suoi risultati una Top8 al Pro Tour Journey into Nyx e la medaglia di Capitano Italiano per il 2014 oltre alle dieci partecipazioni a Pro Tour.

Ombre su Innistrad è finalmente legale e la rotazione dello Standard è ora competa, lo scorso weekend a Baltimore, USA, si è disputato il primo grande evento del nuovo Standard ed è proprio da questo StarCityGames Open che prendiamo spunto per analizzare l’archetipo che ha dominato l’evento: Umani.

Gli Umani sono stati i protagonisti in molteplici versioni, MonoBianco, Bianco-Blu e Bianco-Verde, tutte queste versioni hanno raggiunto la Top8, ma quella su cui ci focalizzeremo oggi sarà quella Monocolore ed andrò anche a spiegarvi perché la ritengo superiore alle altre varianti.

Kellen Pastore – MonoBianco Umani – 2nd SCG Open Baltimore

Download Arena Decklist

Da che magic è magic, White-Weenie è sempre esistito, ha avuto i suoi momenti di alti e bassi, Leone della Savana è da qualche anno diventato non-comune, tuttavia i suoi antenati continuano ad essere presenti nei mazzi con 20 Pianure.

Il motivo per cui Umani è ora un mazzo competitivo è dato da Ombre su Innistrad, che porta ben 2 carte chiave per l’archetipo: Tenente di Thalia e Sempre all’Erta.

Gli effetti Inno Glorioso sono essenziali per permettere a queste piccole creature di essere efficaci anche a partita inoltrata.

Un’altra grande innovazione è Dichiarazione nella Pietra, che si presenta come una rimozione svantaggiosa, ma in realtà ci permettere di guadagnare moltissimo tempo, ed il suo lato negativo potrebbe non essere mai rilevante se riusciamo a chiudere la partita prima.

Inoltre non è affatto da sottovalutare l’effetto Impulso di Maelstrom, che però colpisce solo le creature avversarie.

Ricordate inoltre che qualora il vostro avversario abbia più pedine, ad esempio 4 Totteri, voi grazie a Dichiarazione nella Pietra sarete in grado di togliervele di torno senza dare al vostro avversario alcun Indizio!

Il reparto creature è abbastanza intuitivo, vogliamo un buon quantitativo di drop a 1 e drop a 2, per poter scurvare al meglio possibile, senza rinunciare al power-level delle nostre carte.

Pastore decide di giocare ben 3 copie di un’aura che in pochi avevano notato: Dono del Gryff, personalmente sono parecchio scettico riguardo a questa carta, ne capisco il potenziale, ma mi sembra un rischio che non vale la pena di correre.

Chiaramente una rimozione sulla creatura incantata non sarà un vero e proprio 2x1, in quanto possiamo rigiocare il Dono del Gryff dal cimitero, tuttavia mi sembra una magia piuttosto marginale, che non giocherei mai prima della quarta copia di Stare all’Erta.

In questa Top8 ci son altri 2 archetipi basati su Tenente di Thalia e Stare all’Erta:

Bianco-Blu

Mago dei Riflessi è semplicemente perfetto per questo mazzo, è un Umano e svolge perfettamente il ruolo Tempo che questo mazzo vuole intraprendere.

Signore dei Draghi Ojutai scomba invece alla perfezione con Stare all’Erta in quanto è totalmente immune a qualsiasi tipo di rimozione. Tuttavia in un formato infestato da Arcangelo Avacyn non mi sento di consigliare l’uso di Drago Ojutai.

Inoltre il blu ci offre carte come Negare che ci permettono di rispondere ai vari effetti-Languire che i nostri avversari possono sidare.

Bianco-Verde

(Metti l’immagine di Battipista Instancabile, Comando di Dromoka)

Battipista Instancabile è una carta di cui non si è parlato troppo ma che garantisce late-game ad un mazzo che solitamente finisce la benzina in fretta.

Comando di Dromoka è invece un’ottima rimozione, che ci permette anche di spazzar via Sempre all’Erta avversari.

In cambio di tutte queste favolose carte abbiamo una peggior manabase, che vede terre tappate (Fiume Serpeggiante) in un mazzo che vuole scurvare sempre con Terre stappate.

Chiaramente abbiamo a disposizione le terre di Battaglia per Zendikar e Ombre su Innistrad per fixarci meglio, tuttavia queste sono parecchio situazionali, le prime brutte ai primi turni, le seconde pessimi topdeck.

Mi sento quindi di dire che Umani sarà il Tier1 del nuovo Standard, e ogni main-deck e sideboard dovrà esser munito e pronto per affrontarlo.

Latest L’Analisi del Capitano Articles

L'Analisi Del Capitano

11 Luglio 2017

Le migliori comuni di L’Era della Rovina by, Andrea Mengucci

Nell’articolo di oggi parleremo delle comuni, visto che sono ciò su cui si basa il draft, e analizzeremo le migliori tre comuni di ogni colore. Nero: Il nero è un colore che, come sem...

Learn More

Analisi Del Capitano

4 Luglio 2017

La mia Top5 di L’Era della Rovina by, Andrea Mengucci

Dopo tre lunghi mesi di attesa, finalmente ci siamo! Alle porte del Prerelease della nuova espansione: L’Era della Rovina! Iniziamo subito con la mia Top5 per questa espansione: 5°: Abr...

Learn More

Articoli

Articoli

L’Analisi del Capitano Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All