Origins in Modern

Posted in L’Analisi del Capitano on 27 Agosto 2015

By Andrea Mengucci

Andrea Mengucci è un giovane giocatore marchigiano, che vanta tra i suoi risultati una Top8 al Pro Tour Journey into Nyx e la medaglia di Capitano Italiano per il 2014 oltre alle dieci partecipazioni a Pro Tour.

 

Il primo WMCQ è appena trascorso e proprio il sottoscritto è uscito vittorioso e ha strappato un biglietto per i Mondiali a squadre di Barcellona. L’ho fatto con Abzan Hangarback Standard del quale avete potuto leggere ampiamente nell’articolo della scorsa settimana.

L’articolo di oggi sarà invece dedicato al Modern e al recente SCG Open Charlotte e all’impatto che le carte di Magic Origins hanno avuto nel formato più popolare d’Italia.

 

Iniziamo dal vincitore:

Jund – Joseph Herrera

Jund è un mazzo evergreen, da quando il Modern è stato inventato ha cominciato a popolare i tavoli da gioco, e anche se nel tragitto ha perso pezzi (Elfa dalle Trecce Rosse e Sciamano Letalmago) rimane sempre un’ottima scelta e un mazzo super competitivo.

Joseph segue i consigli di Willy Edel, noto pro Brasiliano espero di Modern, che aveva sollevato il possibile utilizzo di Abate del Torrione Keral , in quanto è un 2x1 a tutti gli effetti in lategame, con un body rilevante per il suo esiguo costo di mana.

 

Joseph ne ha giocato solo 1 nelle 75, ma ho avuto occasione di vedere le sue partite ed è stato super rilevante ogni volta che è entrato in gioco, quindi per tutti gli amanti di Jund consiglio vivamente di provarlo e perché no, sostituirlo persino a Confidente Oscuro.

Il motivo di base è che Abate del Torrione Keral non ha bisogno di sopravvivere per impattare la partita, fornisce vantaggio carte immediato, mentre il Confidente Oscuro ha bisogno di un intero turno nel quale deve sopravvivere alle mille rimozioni del formato.

In sostanza può essere un’ottima aggiunta per questo già ottimo mazzo.

 

 

Passiamo ora al finalista:

Merfolk – Hunter Nance

Come qualcuno di voi ricorderà, mesi fa ho scritto un articolo su Tritoni in Modern perciò non mi dilungherò troppo, ma citerò l’innovazione che Hunter ha portato al suo mazzo: Araldo delle Maree.

Non ci voleva un genio a capire che questa carta avesse del potenziale in Tritoni, sia Legacy che Modern, tuttavia alle idee vanno sempre abbinati i risultati e Hunter ha piazzato un secondo posto di tutto rispetto.

La carta è chiaramente potentissima con Fiala Eterea, in grado di rimbalzare una qualsiasi creatura attaccante a Turno3 per poi attaccare dietro.

Decisivo nelle race e utile anche contro Splinter Twin per evitare la combo in maniera in-neutralizzabile con Grotta delle Anime.

Davvero un Must per i Tritoni del futuro!

 

Vediamo ora il Grixis Control che ha raggiunto la Top8 nelle mani dell’espertissimo Micheal Majors

Grixis Control – Micheal Majors

Download Arena Decklist
Planeswalker (2)
2 Liliana del Velo
ALTRI (13)
2 Tasigur, la Zanna d’Oro 2 Rovistapensiero 4 Inquisizione di Kozilek 3 Visione del Siero 1 Fumaria di Vapore 1 Tomba d’Acqua
59 Carte

 

Il mazzo è senza dubbio innovativo, non è più il Grixis Control basato su Esumare e su Rana Pescatrice Gurmag e Tasigur, la Zanna d’Oro , qui la parte controllo è totale e la vittoria sarà lenta e inesorabile.

La carta rivelazione è senza dubbio Jace, Prodigio di Vryn in grado di girarsi con una semplicità inaudita grazie alle moltissime fetch, Rovistapensieri e le moltissime spell a costo 1.

Un classico mazzo control ma che non si vedeva da un pezzetto in Modern, ormai popolato da Verdi Midrange, forse questa è la volta buona per Control di rifare la sua comparsa anche in questo formato.

 

E infine una menzione va fatta anche all’Hangarback Affinity, per non lasciare il povero Costrutto relegato allo Standard e vedere un suo possibile utilizzo anche in Modern.

Affinity – Tim Harris

Anche qui non molte innovazione nel resto della lista se non fosse per l’aggiunta di Portaturbinanti Errante , e vediamo subito i potenziali utilizzi di questa carte in questo mazzo.

Con Saccheggiatore Elettrofuso è l’esempio più lampante, in quanto si è in grado di sacrificare un qualsiasi numero di artefatti sopra il Saccheggiatore, per poi sacrificare il Saccheggiatore stesso e modulare sopra il Portaturbinanti Errante che a sua volta potrà immolarsi per qualche altra buona causa: Esplosione a Frammentazione o un altro Saccheggiatore per creare un largo numero di pedine Tottero volanti, che potranno essere potenziate a piacimento da Sorvegliante d’Acciaio o Peste dei Segnali per infliggere gli ultimi danni.

Di sicuro una novità carina per un mazzo evergreen e sempre aperto a new-entry.

 

Anche per questa settimana è tutto, questo week-end ci saranno i Mondiali singoli, dove i migliori 24 giocatori al mondo si sfideranno e cercheranno di battere per la seconda volta il campione in carica Shahar Shenhar! Perciò non perdetevi la diretta streaming e tutte le info sul torneo più importante dell’anno!

Latest L’Analisi del Capitano Articles

L'Analisi Del Capitano

11 Luglio 2017

Le migliori comuni di L’Era della Rovina by, Andrea Mengucci

Nell’articolo di oggi parleremo delle comuni, visto che sono ciò su cui si basa il draft, e analizzeremo le migliori tre comuni di ogni colore. Nero: Il nero è un colore che, come sem...

Learn More

Analisi Del Capitano

4 Luglio 2017

La mia Top5 di L’Era della Rovina by, Andrea Mengucci

Dopo tre lunghi mesi di attesa, finalmente ci siamo! Alle porte del Prerelease della nuova espansione: L’Era della Rovina! Iniziamo subito con la mia Top5 per questa espansione: 5°: Abr...

Learn More

Articoli

Articoli

L’Analisi del Capitano Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All