Rosso-Verde Ramp

Posted in L’Analisi del Capitano on 10 Marzo 2016

By Andrea Mengucci

Andrea Mengucci è un giovane giocatore marchigiano, che vanta tra i suoi risultati una Top8 al Pro Tour Journey into Nyx e la medaglia di Capitano Italiano per il 2014 oltre alle dieci partecipazioni a Pro Tour.

Dopo esserci lasciati il Modern alle spalle col passato GP Bologna riandiamo ad affacciarci allo Standard, del quale oggi vi parlerò prendendo in analisi un altro archetipo che ha raggiunto la Top8 al PTQ Desio nelle mani di ben due giocatori: Rosso-Verde Ramp.

Ramp è una delle strategie più antiche di magic, infatti lo scopo del mazzo è storicamente quello di giocare delle magie che ci permettono di mettere in gioco delle terre dal mazzo, o aggiungere dei mana, così da giocare le nostre carte a costo elevato nei primi turni della partita.

La grande debolezza di questo archetipo sono i mazzi veloci, infatti mazzi come Atarka Red e UR Prowess sono dei Match-Up parecchio ostici, tuttavia il metagame dello Standard è al momento molto rallentato, e siamo pieni di quadri-color molto macchinosi e lenti, che mal gestiscono un Ugin, lo Spirito Drago o un Ulamog, la Fame Incessante di quinto.

Ma passiamo ora alla decklist per vedere meglio con cosa abbiamo a che fare.

Daniele Piovano – Rosso Verde Ramp – Top8 PTQ Desio

Download Arena Decklist

Ci sono due modi per montare questo mazzo:

  1. Il primo è quello che ha intrapreso Daniele con ben 6 creature a costo 2 che attingono mana, nella fattispecie sono 4 Mistica dei Sonagli Artigliati e 2 Edro Brulicante ai quali l’altro Top8er, Mattia Oneto, aggiunge 2 Doratore di Foglie.
  2. Il secondo è rampare con Scia di Rovina e farcire il nostro mazzo con Distese.

Il secondo punto ha la sua forza nel rendere tutte le rimozioni del nostro avversario inutili rampando solo con magie, mentre il primo è super efficacie qualora il nostro avversario non abbia queste rimozioni e ci permette di rampare molto più velocemente, senza dover necessariamente avere a che fare con 5 o 6 Distese che ci rovinano la manabase.

Le creature e i planeswalker costosi sono abbastanza facili da individuare e ovvie aggiunte al mazzo:

Ugin, lo Spirito Drago e Ulamog, La Fame Incessante non hanno bisogno di presentazioni, mentre Chandra, Evocatrice di Fiamme è da poco sulla scena quindi ha bisogna di una lettura particolare.

La seconda e la terza abilità sono perfette in un mazzo ramp:

  • Solitamente è necessario pulire il board per prendere controllo della partita, visto che essendo un mazzo Ramp avremo perso terreno nei primi turni e abbiamo bisogno di rimozioni di massa.
  • Con la seconda abilità invece potremo aggiustarci le pescate e cercare meglio per eventuali Ugin o Ulamog.
  • La prima serve infine per uccidere eventuali planeswalker ostici, come ad esempio Gideon, o infinite è un clock molto veloce per uccidere il nostro avversario.

In poche parole è una carta perfetta per questo mazzo, potremo definirlo un Ugin in miniatura, visto che costa 2 mana in meno e cerca di fare più o meno quello che il nostro planeswalker preferito ama fare: Pulire il board e poi vincere la partita.

Un’altra creatura che Giuramento dei Guardiani ci offre è Demolitore del Mondo, il quale è perfetto per rallentare gli avversari e mettere pressione, inoltre 7 è un numero perfetto per una creatura in questo mazzo, poiché è quanto basta per mandare in pila Santuario di Ugin e Ritorno di Kozilek!

Proprio quest’ultima è la new-entry che ha reso il mazzo molto competitivo, infatti le strategie Ramp mancavano solitamente di modi di resettare la partita per arginare l’aggressione iniziale, e questa carta è semplicemente perfetta. In grado di pulire drop a 1 e 2, per poi uccidere tutto il resto una volta che un Demolitore del Mondo tocca il campo di battaglia. Davvero un’aggiunta essenziale per il perfetto funzionamento di questo mazzo.

Arriviamo infine alla sideboard, che ci offre le solite 4 Ramificazioni di Jaddi che entrano contro qualsiasi mazzo veloce che mina direttamente ai nostri punti vita.

3 Arrostire servono invece contro i mazzi creaturosi che possono scurvare e darci un clock molto veloce, come ad esempio può fare Abzan.

Il secondo Ulamog e Kozilek, la Grande Distorsione sono per i mazzi controllo, quando vuoi avere più minaccie e soprattutto essere in grado di rispondere ad un Annientamento Infinito.

Setacciatore del Vuoto è essenziale nel mirror match per impedire al nostro avversario di giocare qualsiasi creaturona, solamente il Demolitore del Mondo gli può resistere.

Archivio Cranico è infine essenziale nel Match-Up contro Rally, poiché se riusciamo a metterlo in gioco e stapparci sarà per lui molto dura risolvere un Radunare gli Antenati letale, visto che noi staremo sempre open di 2 mana per rimescolargli il cimitero!

Rosso-Verde Ramp non è mai eccezionale o imbattibile, ha i suoi momenti positivi nel metagame, sta a voi individuarli!

Latest L’Analisi del Capitano Articles

L'Analisi Del Capitano

11 Luglio 2017

Le migliori comuni di L’Era della Rovina by, Andrea Mengucci

Nell’articolo di oggi parleremo delle comuni, visto che sono ciò su cui si basa il draft, e analizzeremo le migliori tre comuni di ogni colore. Nero: Il nero è un colore che, come sem...

Learn More

Analisi Del Capitano

4 Luglio 2017

La mia Top5 di L’Era della Rovina by, Andrea Mengucci

Dopo tre lunghi mesi di attesa, finalmente ci siamo! Alle porte del Prerelease della nuova espansione: L’Era della Rovina! Iniziamo subito con la mia Top5 per questa espansione: 5°: Abr...

Learn More

Articoli

Articoli

L’Analisi del Capitano Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All