Il livello di forza dello Standard

Posted in Latest Developments on 5 Febbraio 2016

By Sam Stoddard

Sam Stoddard came to Wizards of the Coast as an intern in May 2012. He is currently a game designer working on final design and development for Magic: The Gathering.

Una delle domande più frequenti che mi vengono poste è se una carta che non è al momento nel formato Standard potrebbe essere inserita o sarebbe troppo forte. Di solito queste domande sono relative alle carte preferite delle persone oppure sono carte che assomigliano a carte di un'espansione ma sono un po' più efficienti.

La risposta è molto spesso negativa, ma non sempre per i motivi che le persone possono immaginare.

Esistono sicuramente carte troppo potenti per il formato Standard anche senza un contesto, ma la maggior parte delle volte le carte in questione andrebbero bene, tranne per le loro interazioni con altre carte esistenti, che le renderebbero troppo forti per il formato. Uno dei problemi relativi alle ristampe è l'impossibilità di modificare i numeri.

Per esempio, abbiamo provato Liliana del Velo in Magic 2015 ed è risultata troppo forte per lo Standard. Un motivo era che i mazzi mononeri erano già molto forti, ma anche il fatto che la carta in sé era troppo efficiente. Dopo tutto, viene giocata in Modern e in Legacy. Nonostante la carta non fosse opprimente nel suo primo periodo nel formato Standard, non vogliamo ristampare qualcosa che pensiamo possa risultare la carta più forte del formato. Il rischio è che porti a un formato immobile e impedisca ad altre strategie di fiorire. In futuro vedrete altre carte in Standard che saranno forti o addirittura più forti di Liliana del Velo, ma il motivo sarà che le avremo sottovalutate in fase di sviluppo.

Liliana è stata vicina a popolare di nuovo i vostri incubi in Standard. O i vostri sogni. Dipende da quale lato del tavolo si sarebbe trovata.

Fin qua va bene. Penso che qualche errore nel livello di forza (a patto che non siano eccessivi) possa contribuire al divertimento di Magic. Spesso, questi errori vengono compiuti perché un blocco non ha supportato sufficientemente una strategia, spingendoci a realizzare una carta che non è in sé troppo potente, ma che lo diventa quando stampiamo le espansioni successive che sono a un buon livello per quella strategia, portando a un risultato netto di una forza eccessiva.

Esistono molte carte che sarebbero troppo forti per il formato Standard anche senza contesto... sono semplicemente di un livello di forza superiore a quello che desideriamo. Se una carta è proibita in Modern o in Legacy... e non semplicemente perché fa parte di una strana combo (come Fuoco Punitivo, Spada degli Umili e simili)... sarebbe troppo forte in Standard.

Contemporaneamente, molte delle carte più forti in Modern sarebbero probabilmente troppo forti in Standard. Molti dicono che il Tarmogoyf non era così forte in Standard, ma ha vinto sia il Pro Tour Valencia che il Campionato Mondiale 2007, cioè gli unici due tornei a livello professionistico in formato Standard nel periodo in cui era nel formato. Non prevedo una ristampa a breve del Tarmogoyf in Standard, ma è anche vero che sono avvenuti fatti ancora più bizzarri. Voglio dire, una volta l'Australia ha dichiarato guerra a un branco di emu e ha perso. Più o meno.

Forza di Volontà è un caso simile, con molte persone che ritengono sia forte solo in formati particolari, in cui lo svantaggio di carte è meno importante. Non è affatto vero. Aggiungere una carta come questa al formato Standard, quando si possono tappare tutte le terre per giocare un Planeswalker, avendo anche un modo per proteggerlo, è una situazione incredibilmente potente. Non è semplicemente una carta che siamo disposti ad avere nel formato Standard, poiché ci porterebbe a dover deformare l'intero formato... una situazione che non ritengo motivata per una singola carta. Non prevedo che venga aggiunta a breve in nessuna espansione del formato Standard, a meno che non ci sia un cambiamento radicale nella nostra concezione dello Standard.

Ciò che definisce un formato

Nella maggior parte dei casi, un formato viene definito dalle sue carte più potenti. Potrebbe sembrare ovvio, ma spesso le singole carte più potenti non sono sempre immediatamente evidenti. È facile notare quelle forti e appariscenti che hanno uno stretto legame tra "lanciarla" e "vincere la partita", mentre è più difficile valutare le carte di supporto che permettono a quelle appariscenti di funzionare davvero.

Un esempio evidente di carta che ha definito un formato, la quale aveva bisogno di supporto, è la Mistica Forgiapietra. È stata una carta assolutamente normale nel suo primo anno di Standard, quando poteva cercare solo Machete Affidabile e Collare del Basilisco. Quando invece sono state disponibili le Spade e lo Sfondacranio, è diventata un problema. Questa carta definisce il formato solo se ha un supporto. La Mistica Forgiapietra non è il miglior esempio, perché le Spade e lo Sfondacranio sono ovviamente carte molto potenti. Sono le situazioni in cui le carte secondarie sono innocue o quelle in cui la situazione sembra essere sempre la stessa che diventano i veri pilastri di un formato e sono più difficili da individuare.

Quando il mazzo Delver era il più forte in Standard, ho visto molte persone lamentarsi dello Scopritore di Segreti e chiedere addirittura che venisse proibito... senza però rendersi conto che non era quella carta che creava i veri problemi. Era la carta che spesso portava alla vittoria, a volte trasformandosi fastidiosamente al secondo turno, ma penso che fosse Ponderare (e, in seconda battuta, Sonda Gitaxian e Indebolimento Magico) a rendere lo Scopritore di Segreti da una carta molto forte a una carta che definisce una parte del formato. Quando Ponderare è uscita dal formato e non c'è più stato un modo efficace per preparare le pescate, il mazzo Delver è stato molto meno giocato, nell'anno Innistrad-Ritorno a Ravnica, nonostante il suo ruolo eccezionale nel formato Legacy. Se avessimo lasciato Ponderare in Magic 2013 o avessimo offerto un qualsiasi altro effetto per sistemare la prima carta del grimorio, quell'anno sarebbe probabilmente stato ricco di Insetti Aberranti.

Insect Swarm art

Questa è stata la peggiore delle piaghe d'Egi... ehm, del formato Standard.

La difficoltà che il team di sviluppo deve affrontare, che potrebbe non risultare quindi ovvia, è garantire che un numero sufficiente di carte abbia il giusto supporto, ma non così grande da rendere le altre strategie troppo più deboli. Le carte più appariscenti e dal costo più elevato sono di solito le più facili da realizzare in modo corretto, perché sono più facili da identificare. La vera difficoltà è garantire che il formato abbia il numero giusto e il tipo giusto di carte di supporto per fare in modo che le nostre nuove tematiche possano essere giocate, senza essere troppo potenti, e che ci sia equilibrio anche in Limited.

Osservando l'attuale formato Standard, sarebbe facile dire che il Rinoceronte da Assedio e Jace, Prodigio di Vryn sono gli elementi che lo definiscono, ma nessuno lo è veramente... in realtà è la base di mana. Il motivo per cui continuiamo a vedere così tante carte dominanti di Khan e così tanti mazzi a quattro colori è che abbiamo inserito nel formato Standard una base di mana molto forte con le fetchland e le terre doppie, anche oltre le nostre aspettative.

Analizzando la base di mana con le battleland e le fetchland in Standard, penso che sarà molto improbabile che rivedremo a breve le fetchland e le terre con i tipi di terra base contemporaneamente in Standard e sicuramente non in un periodo in cui realizziamo espansioni con una forte componente multicolore. È qualcosa che abbiamo provato, che alla fine ha reso lo Standard meno divertente e meno accessibile per molti giocatori. Non voglio dire che sia stato un esperimento fallimentare, ma ci ha mostrato dati molto importanti e ci porterà a realizzare espansioni migliori in futuro. Il formato Standard è ancora variegato e penso che sia molto divertente, ma non vedo l'ora che sia disponibile Ombre su Innistrad, con una rotazione che porterà un cambiamento nella base di mana e nella possibilità di giocare nuovi mazzi in Standard.

I pilastri del formato Standard

Esistono carte che non sono necessariamente troppo forti, ma che non desideriamo nel formato Standard in un determinato momento per una varietà di motivi. Spesso è perché non riteniamo che rendano il gioco più divertente oppure perché riducono la varietà del formato all'uscita delle nuove espansioni.

In Magic 2014 e Theros, abbiamo aggiunto la Grotta Mutevole e Rubapensieri al formato Standard. Sapevamo che queste due carte erano popolari nel formato Modern e volevamo provarle anche in Standard. Alla fine, penso che entrambe fossero incredibilmente potenti (e onnipresenti), al punto da rendere lo Standard meno divertente. Quando erano presenti quelle carte, era molto più difficile realizzare idee divertenti in Standard. C'è stato il vantaggio di far giocare le persone con carte potenti (le carte potenti sono di solito divertenti), ma c'è stato anche lo svantaggio che hanno reso più difficile mettere in pratica idee pittoresche o interessanti. Un obiettivo del formato Standard è che le partite si sviluppino intorno alle meccaniche nuove e uniche, non in base a singoli effetti potenti, che penso possano ben descrivere sia la Grotta Mutevole che Rubapensieri. Un aspetto positivo è che hanno giocato un ruolo fondamentale nel trasformare il Ratto del Branco in una carta eccezionale nel suo secondo anno di vita.

È arrivato il giorno del giudizio per il Giorno del Castigo!

Continuiamo a cercare di realizzare formati Standard nuovi e diversi, in modo che diano sensazioni uniche, ed è necessario modificare i pilastri del formato, ogni tanto. Finché è rimasto nel formato Standard, il Giorno del Castigo ha avuto il problema di far giocare alle persone solo rimozioni globali a quattro mana. Significava dover adattare i mazzi aggro e ha limitato le possibilità di rendere il gioco più nuovo. Spostando le rimozioni globali a cinque mana, ma offrendo carte come Languire a quattro mana, abbiamo aumentato nettamente la nostra possibilità di realizzare rimozioni globali interessanti per vari mazzi e abbiamo permesso alle persone di giocare Cessare le Ostilità una settimana ed Esplosione Planare la settimana successiva.

In modo simile, l'Elfo Mistico non è stato rimosso dal formato Standard perché era troppo forte. Non esattamente. Io direi che, quando l'Elfo Mistico era nel formato Standard, era segretamente una delle carte più forti del formato. Era una caratteristica principale dei mazzi verdi e molti di quei mazzi avevano una differenza di forza tra una partita e l'altra a seconda se riuscissero a giocare un Elfo Mistico al primo turno oppure no. Una carta come gli Uccelli del Paradiso ha lo stesso problema, anzi peggiore, dato che può fare la differenza tra una carta multicolore al secondo turno oppure no. Ci stiamo adesso prendendo un momento di pausa dagli acceleratori da primo turno nel formato Standard, così come abbiamo abbandonato gli artefatti acceleratori a due mana. Una parte del motivo è l'idea che questa scelta ci permetta di creare una più ampia gamma di carte che verranno giocate (dato che riusciremo a inserire effetti addizionali significativi sugli Elfi a due mana) e potremo avere carte verdi forti a due e a tre mana senza dover ritrovare l'equilibrio danneggiato dalla presenza dell'Elfo Mistico.

Elfo Mistico, Colpo di Fulmine, non vi riconosco. Aspetta, ho cambiato idea. Vi conosco bene. Molto, molto bene.

Il Colpo di Fulmine non è stato rimosso dal formato Standard perché era troppo forte. Il Fulmine... insomma, non vorrei dire mai, ma non sarei sorpreso di non vedere per un lungo tempo in Standard la carta più giocata in Modern. Se è la carta più giocata in Modern, con grande probabilità sarebbe anche la carta più giocata in Standard, al punto da deformare il formato.

Il Colpo di Fulmine è al giusto livello di forza per il formato Standard, ma è noiosa. Ogni volta che incontriamo una carta noiosa in quattro copie in molti mazzi e aggiungiamo qualcosa, stiamo rimuovendo alle successive espansioni la possibilità di stampare carte alternative. Nello stesso modo in cui abbiamo compiuto esperimenti con diversi acceleratori di mana in Standard, stiamo entrando in un periodo in cui cercheremo di compiere esperimenti sugli spari, in modo da offrire un'ampia scelta, senza che però si possano semplicemente aggiungere tutti al mazzo e ottenere un mazzo simile a un mazzo spari Modern.

Nonostante nessuna di queste carte faccia ancora parte del formato Standard, non penso che rimarranno escluse per sempre. Nel prossimo futuro realizzeremo più carte verdi a due e tre mana e avremo più Elfi a costo due, ma immagino un momento in cui vorremo cambiare la situazione e torneremo agli Elfi a un mana solo per un certo periodo. In questo modo faremo sì che i giocatori che hanno conosciuto il gioco solo per pochi anni possano vivere l'esperienza di qualcosa di nuovo, oltre a offrire un tuffo nel passato ai giocatori di vecchia data. La progettazione del formato Standard è ciclica e molti elementi che abbandoniamo sono destinati a tornare, prima o poi.

L'esperienza dello Standard

Dopo 23 anni di realizzazione di carte di Magic, deve essere evidente che non possiamo semplicemente pensare di migliorare tutto per realizzare nuove carte. Non ci sono semplicemente abbastanza costi da ridurre. Potremmo non essere in grado di realizzare molte carte per il formato Vintage ogni anno, dato che il livello di forza che deve essere superato è assurdamente alto, ma possiamo tenere sotto controllo il tipo di carte che realizziamo per il formato Standard. Man mano che le realizziamo, molte di esse saranno al giusto livello di forza per il Modern, migliorando anche quel formato. Alcune potranno poi essere giocate in Legacy e magari anche qualcuna ogni anno in Vintage.

Se desiderate giocare con le carte più potenti, è difficile indicare un formato diverso da quelli Eternal; i mazzi Standard non possono competere con i mazzi Eternal. L'obiettivo del formato Standard è di offrire nuove esperienze e di mettere in evidenza le tematiche e le meccaniche di ogni nuova espansione. Ciò significa che, nel tempo, abbiamo bisogno di abbattere qualche barriera e modificare quella che riteniamo essere la linea di riferimento per alcuni effetti, in modo da introdurne di nuovi.

Immaginiamo di lavorare sulla Sesta Edizione di Magic. Stiamo decidendo quali carte non ristampare e la decisione è di escludere il Rito Oscuro. Sarebbe facile dire "Certo, ma senza il Rito Oscuro, il nero diventerebbe troppo debole! Il Rito Oscuro è una carta pilastro del nero; senza questa carta, il colore non è più forte". Ebbene, questo ragionamento poteva essere vero per le espansioni precedenti, ma, una volta rimossa la carta dal formato, diventa disponibile un ampio spazio di progettazione. Nonostante una gran parte della forza del nero fosse basata sul Rito Oscuro al primo turno per giocare una carta a tre mana (o tre carte a un mana), ciò significava anche dover trovare il giusto equilibrio delle carte a costo tre, considerando che sarebbero state giocate al primo turno. Abbiamo escluso il Rito Oscuro dalla Sesta Edizione e il nero è diventato valido con il tempo... nello stesso modo in cui abbiamo rimosso la Contromagia dal blu, il Fulmine dal rosso e Da Spade, a Spighe! dal bianco. Una volta che quelle carte non hanno più fatto parte dei loro colori in Standard, abbiamo potuto allargare la gamma di carte per tutti i colori.

Non voglio dire che abbiamo avuto ragione al 100% sulle modifiche ai tipi di carte che abbiamo aggiunto al formato Standard in passato o che aggiungeremo in futuro. Svolgiamo molte attività di test, individuiamo ciò che ci piace e lo pubblichiamo per tutti. Possiamo determinare in maniera generale ciò che è abbastanza potente per il formato Standard, ma è più difficile per noi calibrare ciò che le persone desiderano. A volte ci sbagliamo perché sottovalutiamo la forza di qualche carta e altre volte comprendiamo che le persone non sceglieranno mazzi che sono forti perché non gradiscono un determinato stile di gioco. Confrontando le liste dei mazzi della nostra Lega del Futuro Futuro ai mazzi giocati nel mondo reale e analizzando quanto forti sono risultati, possiamo cercare di determinare quali sono le aree in cui tendiamo a sottovalutare o a sopravvalutare le carte e ad aggiustarle per le espansioni successive. Quando proviamo a realizzare un'idea che risulta più forte di quanto ci aspettassimo, analizziamo i risultati e facciamo in modo da effettuare un numero maggiore di prove su quel tipo di carte in futuro, per continuare a realizzare i tipi di carte che piacciono di più ai nostri giocatori.

Questo è tutto per questa settimana. Ci rivediamo la prossima settimana, quando approfondiremo questi argomenti e vedremo insieme come utilizzare le informazioni del mondo reale per compiere scelte migliori per trovare l'equilibrio delle espansioni.

Alla prossima

Sam (@samstod)

Latest Latest Developments Articles

LATEST DEVELOPMENTS

29 Aprile 2016

I giorni del Futuro Futuro: Ombre su Innistrad by, Sam Stoddard

Ciao a tutti e bentornati a un'altra edizione dei Giorni del Futuro Futuro, la sezione di Latest Developments nella quale vi presento alcune delle liste dei mazzi della nostra Lega del Fu...

Learn More

LATEST DEVELOPMENTS

22 Aprile 2016

Le domande più frequenti della Lega del Futuro Futuro by, Sam Stoddard

Circa una volta per espansione, mi piace pubblicare alcune delle liste dei mazzi della nostra Lega del Futuro Futuro, che portano spesso a molte domande. Perché avete inserito questa cart...

Learn More

Articoli

Articoli

Latest Developments Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All