Le ristampe in Magic Origins

Posted in Latest Developments on 26 Giugno 2015

By Sam Stoddard

Sam Stoddard came to Wizards of the Coast as an intern in May 2012. He is currently a game designer working on final design and development for Magic: The Gathering.

Le ristampe

Ho aspettato questo momento a lungo e posso finalmente presentarvi una carta in anteprima da un'espansione di cui ho avuto il ruolo di lead developer. Nell'articolo di oggi vi voglio descrivere il ruolo delle ristampe nei nostri Set Base e come funzioneranno in futuro senza i Set Base.

L'utilizzo efficace delle ristampe

Quando ci occupiamo delle ristampe, ci viene ricordato di continuo quanto il livello di forza dipenda dal contesto. Richiamo del Branco e Ombra di Nantuko erano due tra le carte più forti delle loro espansioni, ma quando ne abbiamo ristampata una in Spirale Temporale e l'altra in M11, si sono ritrovate in un mondo molto diverso e non sono state allo stesso livello di prima. Gran parte della struttura di supporto per quelle carte non esisteva più e sono uscite dal formato senza alcun clamore.

Ombra di Nantuko | Illustrazione di Brian Snoddy

La situazione può però essere anche invertita. Ci sono state spesso carte che sembrava sarebbero state semplici da ristampare, ma sono state poi rimosse a causa della loro potenza nel nuovo contesto. Nelle fasi finali dello sviluppo di M14, per esempio, ci siamo accorti che avremmo avuto bisogno di una magia filtro blu a basso costo, perché quella che avevamo nel nostro file non funzionava bene. Analizzando le possibilità a nostra disposizione, abbiamo dedicato circa un'ora a Predire il Tempo. Guardare le prime tre carte del mazzo e rimetterne una in cima può essere molto forte quando quella carta è un Falò dei Dannati.

Ma non è solo una questione di Constructed. Abbiamo provato lo Sciamano del Sonaglio in M15 per un po' ed è stata una carta interessante per il Limited. L'abbiamo inserito nello stesso spazio che occupava in Ascesa degli Eldrazi, una comune, e abbiamo presto verificato che sarebbe stato troppo forte. Non la ricordavamo così forte, ma la qualità delle carte rosse in Ascesa era semplicemente superiore e, tra le comuni, lo Sciamano del Sonaglio veniva dopo Frustata Infuocata, Colpo Barcollante, Raggio di Calore e Incubatrice di Emrakul. Oltre a ciò, l'espansione era progettata in un modo che non faceva funzionare bene i tipi di mazzi che sfruttavano il Battle Rattle. Una volta aggiunto a un'espansione senza quel tipo di limitazioni, la carta è diventata subito dominante.

La filosofia alla base delle ristampe non è semplice. A volte la carta originale ci piace così tanto che non vogliamo cercare di migliorarla. A volte si adatta perfettamente alla situazione e soddisfa i giocatori. Le ristampe sono una parte importante dell'aspetto nostalgico del gioco e permettono ai giocatori di avere tra le mani i pezzi esatti che utilizzavano dieci anni prima, generando un ottimo effetto. Le ristampe non sono sempre perfette; a volte le carte più vecchie hanno un testo scorretto, problemi con i nomi o qualche difficoltà che ci spinge a creare una nuova carta per il loro ruolo.

Ciò che abbiamo scoperto è che ai giocatori piace aprire carte nuove e spesso non gradiscono aprire carte che hanno già nella loro collezione, quando acquistano un prodotto del Set Base. Oltre a questo fattore, inserire sempre le stesse carte nello Standard aumenta il rischio che le persone si stufino di giocare contro le stesse carte e quindi giochino di meno.

Origins ha avuto un'altra difficoltà relativa alle ristampe: potevano provenire solo da uno dei dieci piani utilizzati in Magic Origins, oppure avere una motivazione particolare. Non era permessa alcuna carta da Tarkir, Mirrodin, Kamigawa o molti altri piani. Ciò ha reso molto più difficile la messa a punto delle carte nella fase finale dello sviluppo, in quanto un cambiamento di un costo di mana spesso portava a una catena di cambiamenti durante la nostra ricerca di elementi in sostituzione che rispettassero le limitazioni.

Le nostre preferenze

Uno degli aspetti più interessanti del ruolo di lead developer di un'espansione è la possibilità di aggiungere le proprie carte preferite, comprese le ristampe. Ciò non significa poter inserire qualsiasi cosa, ma compiere molte scelte e aggiungere carte che vengono ritenute idonee. Questo è uno degli aspetti che aiuta ogni espansione di Magic a essere diversa dalle altre, dato che il lead designer e il lead developer sono diversi. Le preferenze di persone diverse sono presenti in ognuna delle loro espansioni.

La mia carta in anteprima di oggi è proprio una di queste carte; qualcosa che ho adorato nella mia carriera di giocatore di Magic e che avrei voluto portare in Standard e in Modern. Come detto prima, è importante che una carta abbia una possibilità concreta di essere forte in quei formati, dato che alcune ristampe di carte forti come Richiamo del Branco e Ombra di Nantuko in ambienti in cui sono state molto più deboli hanno offerto un elemento nostalgico alle persone, ma le hanno anche lasciate insoddisfatte per la distruzione del ricordo di quanto fossero forti una volta.

Basta con questa lunga introduzione, è ora di presentarvi la mia ristampa preferita di Magic Origins: lo Scagliaorda Goblin:

Uno degli aspetti che mi sono sempre piaciuti dello Scagliaorda Goblin è che, in un certo senso, è un Signore dei Goblin, ma non nel modo tradizionale di rendere più grandi le altre creature. A lui non interessa la sicurezza o il benessere dell'Esploratore Mardu; al contrario, vuole solo poter attaccare ed essere più grande possibile. Perché no? I goblin non sono famosi per la loro natura caritatevole; ognuno pensa per sé. In questo modo la carta ha qualche debolezza, per esempio i bloccanti, ma anche un forte bonus per ogni goblin.

Penso che l'idea di tribù diverse con Signori che danno un vantaggio in modo diverso sia molto valida ed è un approccio che ho spinto molto come membro del team di sviluppo. Dwynen, per esempio, fornisce agli elfi +1/+1, ma perché è proprio il tipo di supporto che una tribù come gli elfi fornirebbe ai suoi membri. Non penso che smetteremo di realizzare i Signori che forniscono +1/+1 a tutte le creature, ma mi auguro che saranno in numero minore in futuro.

Per curiosità, lo Scagliaorda Goblin è l'unica carta con protezione dell'intera espansione. Abbiamo avuto altre carte con protezione per un breve periodo, ma le abbiamo rimosse o modificate. Ci sono stati dei momenti in cui ho pensato di rimuovere lo Scagliaorda e aggiungere una ristampa più funzionale e di eliminare la protezione dal blu, ma poi ho pensato che fosse un valido elemento positivo della carta. Da un certo punto di vista, è una scelta poco sensata, ma ha il suo scopo, soprattutto se verrà giocata in Modern. Poi, si può forse non amare l'illustrazione di Matt Cavotta?

Il futuro delle ristampe

Sebbene il numero di ristampe nei nostri Set Base sia diminuito rapidamente negli ultimi anni, la rimozione dei Set Base significa che ci saranno ancora meno occasioni di ristampe in futuro. Ci sarà sempre possibilità di operare, ma dovremo rispettare i requisiti dei mondi e ci saranno dei limiti. Anche se il Reattore di Darksteel fosse la carta perfetta da aggiungere a un'espansione, non potremo semplicemente aggiungerla ovunque; può essere aggiunta solo in un luogo in cui Darksteel esiste, cioè (al momento) solo su Mirrodin/Nuova Phyrexia. Possiamo realizzare una carta che sia funzionalmente identica, ma non possiamo mantenere il nome. In modo simile, se un mondo non possiede goblin o elfi, non possiamo utilizzare una carta goblin o elfo su quel mondo; dobbiamo invece optare per una ristampa funzionale.

Reattore di Darksteel | Illustrazione di Kev Walker

Detto questo, riteniamo comunque che le ristampe abbiano un ruolo importante e ci siamo dati da fare per inserire le giuste ristampe nelle espansioni a partire da Battaglia per Zendikar. Non abbiamo dei numeri predefiniti per le ristampe in ogni espansione, dato che sono più opportune nelle espansioni ambientate in piani già esplorati rispetto a quelli nuovi. Ma, quando possibile, è nostro desiderio far sì che le carte migliori e più rappresentative continuino a far parte del futuro di Magic ogni tanto.

Oltre a cercare di realizzare un maggior numero di ristampe nelle nostre espansioni, il cambiamento a due piani ogni anno aumenterà la frequenza con la quale visiteremo i luoghi e quindi potremo utilizzare queste carte. Inoltre, avremo altri prodotti come Commander e i Duel Deck che potranno beneficiare di questo tipo di carte, quindi non andranno perse.

Questo è tutto per questa settimana. Mi auguro che abbiate gradito la prima settimana di anteprima di Magic Origins e non vedo l'ora di farvi conoscere qualcosa in più di questa espansione.

La prossima settimana vi darò maggiori informazioni sul team di sviluppo di Magic Origins e vi parlerò delle difficoltà della realizzazione di un'espansione che è a metà strada tra un Set Base e una normale espansione.

Alla prossima,

Sam (@samstod)

Latest Latest Developments Articles

LATEST DEVELOPMENTS

29 Aprile 2016

I giorni del Futuro Futuro: Ombre su Innistrad by, Sam Stoddard

Ciao a tutti e bentornati a un'altra edizione dei Giorni del Futuro Futuro, la sezione di Latest Developments nella quale vi presento alcune delle liste dei mazzi della nostra Lega del Fu...

Learn More

LATEST DEVELOPMENTS

22 Aprile 2016

Le domande più frequenti della Lega del Futuro Futuro by, Sam Stoddard

Circa una volta per espansione, mi piace pubblicare alcune delle liste dei mazzi della nostra Lega del Futuro Futuro, che portano spesso a molte domande. Perché avete inserito questa cart...

Learn More

Articoli

Articoli

Latest Developments Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All