Strategie da cimitero Sultai

Posted in Latest Developments on 6 Febbraio 2015

By Sam Stoddard

Sam Stoddard came to Wizards of the Coast as an intern in May 2012. He is currently a game designer working on final design and development for Magic: The Gathering.

Su DailyMTG.com è la settimana dedicata ai Sultai; oggi parleremo dell'aspetto più onnipresente del clan Sultai. Avete capito bene, la loro bizzarra ossessione per la frutta.

Proprio strano, vero?

Questo è tutto ciò che vi posso dire a riguardo; dato che ho un po' di spazio vuoto da riempire, penso di potervi parlare dell'altro aspetto per cui i Sultai sono rinomati: il loro utilizzo del cimitero, facendo un richiamo alla storia di come utilizziamo il cimitero e del perché lo utilizziamo in quel modo.

Le strategie basate sul cimitero

Il cimitero ha avuto un utilizzo intenso fin dagli albori di Magic. Osservando già il set base Alpha, quel luogo di eterno riposo non è mai stato così eterno. La prima espansione di Magic comprendeva Animare i Morti, Nuova Crescita, Ombra Infernale e addirittura Vortice Temporale; quasi ogni espansione successiva ha offerto qualcosa che interagiva con il cimitero. Cavalcavento è stata la nostra prima "espansione dedicata al cimitero" e ce ne sono state molte altre dopo. Blocchi come Odissea e Innistrad hanno reso il cimitero il centro dell'attenzione e hanno svolto un ruolo molto importante per Golgari, Grixis e Sultai in espansioni non dedicate al cimitero.

Perché? Beh, perché funziona. Il nome è affascinante e l'abilità di recuperare le carte che sono state distrutte aggiunge profondità alla struttura del gioco. Significa che il nostro avversario non può essere sicuro che ciò di cui si è sbarazzato non tornerà mai più. Vuol dire che, se davvero vogliamo puntare l'attenzione del nostro mazzo su una singola carta, possiamo fare in modo da recuperarla anche se viene scartata, neutralizzata, uccisa o macinata.

Due metri sotto terra

Uno degli aspetti che ricerchiamo nelle nostre meccaniche è la profondità delle possibilità di progettazione. Sebbene il cimitero non possa essere considerato una meccanica di per sé, ci fornisce una tela su cui dipingere diverse meccaniche. Vogliamo fare in modo da avere abbastanza spazio per realizzare gli obiettivi dell'espansione e anche per le espansioni del futuro. Cerchiamo di non utilizzare tutto lo spazio a disposizione in ogni espansione, perché vogliamo realizzare carte che appaiano nuove, senza risultare poi derivate nel futuro. Abbiamo spazio a disposizione per le "meccaniche del futuro" che vengono ripresentate ogni tanto, ma non possiamo usare solo quelle. Conservare spazio per nuove strategie ci permette di sorprendere i nostri giocatori con nuovo spazio nel futuro.

Questi sono solo alcuni dei modi in cui utilizziamo il cimitero nelle nostre espansioni, per far sì che appaiano diversi tra loro e che aggiungano diverse strategie al gioco.

Il cimitero come luogo di raccolta

Classico. A volte l'aspetto positivo del cimitero è che costituisce il luogo nel quale conserviamo ciò che è più prezioso per noi. Flashback e dissotterrare sono probabilmente le versioni più iconiche. Dragare si basa sulla stessa idea, sebbene sia risultato che il numero dopo il costo di dragare fosse in realtà l'aspetto più forte della carta, invece di... insomma, l'abilità stessa della carta. Anche se carte come Esplosione Oscura e Vita dall'Argilla hanno avuto un utilizzo discreto, le carte con numeri molto elevati hanno in realtà rovinato la meccanica. Però ci stiamo allontanando dal discorso iniziale.

Il vantaggio dell'utilizzo del cimitero come luogo di raccolta è di poter realizzare favolose progettazioni di carte, potendoci permettere l'utilizzo di strategie di auto-macina per poter lanciare le carte più forti. Proliferazione di Ragni è la versione più iconica di questo vantaggio in Limited. L'aspetto migliore del mazzo era che non fosse necessario pescare direttamente la carta, dato che le carte per auto-macinarsi miglioravano la magia e rendevano più probabile averla a disposizione.

L'aspetto negativo di questa qualità delle espansioni basate sul cimitero è che non è necessario pescare le carte, ottenendo come risultato una leggera riduzione della varianza. Riteniamo che Magic abbia bisogno di un salutare livello di varianza e (nella maggior parte dei casi) pescare una carta ogni turno è un ottimo mezzo per ottenerla, quindi evitiamo di realizzare carte con elementi casuali troppo potenti come lanciare monete o altri effetti casuali.

Questo è il secondo motivo per cui dragare non è stata una meccanica di successo. Sebbene avessimo potuto realizzare tutte le magie con "dragare 1" ed evitare la situazione "oddio, questo mazzo è troppo forte", avremmo generato una situazione in cui le partite sarebbero state molto ripetitive. Una volta messe alcune carte con dragare nel cimitero, saremmo finiti in troppe situazioni in cui sarebbe stato meglio pescare la carta con dragare che una carta casuale, riducendo ancor di più la varianza. Volevamo aggiungere metodi per ridurre la varianza, ma esagerare sarebbe negativo per il gioco.

Questa è un'area delle meccaniche basate sul cimitero che ritengo utilizzeremo di nuovo (dopo tutto, flashback è una delle nostre migliori meccaniche di tutti i tempi), ma la prossima volta con più attenzione e con molta più esperienza. Penso che flashback abbia funzionato molto bene in Innistrad e prevedo che la prossima espansione con una meccanica simile sarà dello stesso livello di forza... e probabilmente manterrà la clausola "esilia" per permettere maggiore divertimento, ma senza rischi.

Il cimitero come barometro

La carta più famosa di questa categoria è probabilmente Tarmogoyf, ma ne esistono altre che utilizzano meccaniche come soglia per ottenere un effetto simile. L'idea è di avere carte che, man mano che la partita prosegue, diventino più potenti; ciò può avvenire in modo lineare (pensate al Lhurgoyf), o in modo on-off (come per Bestia di Krosa); l'idea è che, a un certo punto dal continuo mutamento del gioco, queste carte diventino più forti.

L'aspetto favoloso dell'utilizzo del cimitero come barometro è che ci offre molti elementi graditi di meccaniche come potenziamento senza il costo addizionale. Possiamo stampare carte che migliorano con il progredire della partita, le quali risultano assai divertenti. Possiamo inoltre realizzare molte più carte che hanno un'utilità a inizio partita, a metà partita o a partita avanzata, o almeno in grado di portare a scelte di gioco simili al Titano Kavu: "giocalo adesso per ottimizzare la curva o giocalo più tardi per ottenere un effetto maggiore".

La difficoltà nel far funzionare questi elementi è il giusto equilibrio del livello di forza delle carte nei due stati. Tarmogoyf, per esempio, è un po' troppo forte quando sono disponibili supporti nel formato, sebbene la potenza sia solo relativa a forza e costituzione. Carte molto potenti in passato, come Orso Mannaro, sarebbero probabilmente del giusto livello di forza oggi. Il dubbio è se riusciremo a trovarne abbastanza per realizzare un'intera espansione che sia anche divertente.

L'altra difficoltà della ricerca dell'equilibrio del barometro è la necessità di effetti corretti sia per il Limited che per il Constructed. Immaginiamo una versione di Fiamme Tribali che conti i tipi di carta nel cimitero invece di contare i tipi di terra, sempre per 2 mana. In Limited non risulterebbe particolarmente forte, non potendo di solito uccidere nulla prima del quarto o quinto turno, e infliggendo raramente più di 3 danni, se non a partita avanzata; tutto questo a seconda del tipo di effetti di scarto, sacrificio di terre e Aure a disposizione nell'espansione. In Constructed, al contrario, sarebbe in grado di raggiungere facilmente 4 o 5 danni anche in Standard.

Il cimitero come risorsa

La meccanica dei Sultai, esumare, è un esempio di meccanica basata sul cimitero come risorsa; in questo caso una risorsa in grado di ridurre il costo delle magie. Nell'espansione I Khan di Tarkir abbiamo utilizzato carte come Intrighi di Taigam per permettere ai giocatori di mettere nel cimitero parte del mazzo al secondo turno, per poi lanciare creature a costo tre come Saprofaga Sultai o addirittura Immondo della Necropoli.

Questo non è l'unico modo in cui possiamo utilizzare queste carte; Psicoatog può sfruttarle per crescere di dimensioni, ma ritengo che questa sia l'area che abbiamo esplorato di meno delle meccaniche, sebbene siano state realizzate molte singole carte di questo tipo nel passato. Osserviamo Profanatori di Tombe della lontana espansione Oscurità; questo è un caso di una carta che esiliava carte dal cimitero per ottenere un altro tipo di risorsa. Si tratta di una versione molto più vecchia e più debole di Sciamano Letalmago. Queste sono carte che utilizzano il cimitero per ottenere qualcosa di diverso. In Fallen Empires abbiamo avuto Night Soil e poco dopo Vortice di Tenebre con il costo alternativo molto ridotto di tre carte del cimitero.

Il rischio intrinseco dell'utilizzo del cimitero come risorsa è che è più facile far finire carte nel cimitero che in qualsiasi altra zona, anche molto rapidamente. Il mazzo basato su dragare è una bestia pericolosa in ogni formato in cui è giocabile, a causa delle carte con dragare 5 e 6, le quali rendono le carte con elevati costi di esumare facili da giocare nei primi tre turni. Se stampassimo una carta del tipo "20B vinci la partita", sarebbe possibile (sebbene difficile) lanciarla al secondo turno in Modern. La ricerca dell'equilibrio delle carte è quindi molto complicata... come possono dimostrare i recenti ban di Traversata Sfarzosa e di Scavare nel Tempo in vari formati... ma può anche portarci a realizzare carte troppo deboli e non divertenti per nessuno.

Altri metodi di utilizzo del cimitero

Questi sono i metodi principali con cui utilizziamo il cimitero, ma esistono anche altri modi in cui altre carte lo utilizzano; sono convinto che ce ne saranno altri in futuro che non abbiamo ancora esplorato. Come vi ho detto all'inizio, noi siamo alla ricerca di metodi per spingere la nostra progettazione in direzioni non solo nuove, ma che permettano sviluppi per le espansioni future. Sono convinto che saremo in grado di concentrarci sul cimitero una volta ogni qualche anno, dando un'impronta diversa alle espansioni e senza esaurire lo spazio di progettazione.

Questo è tutto per questa settimana. Ci rivediamo tra sette giorni, quando vi parlerò dello sviluppo di manifestare.

Alla prossima

Sam (@samstod)

Latest Latest Developments Articles

LATEST DEVELOPMENTS

29 Aprile 2016

I giorni del Futuro Futuro: Ombre su Innistrad by, Sam Stoddard

Ciao a tutti e bentornati a un'altra edizione dei Giorni del Futuro Futuro, la sezione di Latest Developments nella quale vi presento alcune delle liste dei mazzi della nostra Lega del Fu...

Learn More

LATEST DEVELOPMENTS

22 Aprile 2016

Le domande più frequenti della Lega del Futuro Futuro by, Sam Stoddard

Circa una volta per espansione, mi piace pubblicare alcune delle liste dei mazzi della nostra Lega del Futuro Futuro, che portano spesso a molte domande. Perché avete inserito questa cart...

Learn More

Articoli

Articoli

Latest Developments Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All