I minimi dettagli

Posted in Level One on 5 Aprile 2016

By Reid Duke

Over the span of the last nineteen years, since he was five years old, Reid has been a player, a deck builder, a collector, and a lover of the Magic world. Today, he’s a full-time professional Magic player and writer.

In Level One, Reid Duke spiega i principi fondamentali di Magic. Questo articolo è stato pubblicato lo scorso anno in inglese ed è ora è disponibile in italiano. Buona lettura !


Tutto è importante in Magic. Tutto.

Pensate a questo tragico racconto:

Giocatore A: "Lancio il Comando di Silumgar, rimbalzo la tua Isola e do -3/-3 alla tua Guerriera Dromoka".

Giocatore B: "Rispondo con Focalizzare l'Anima e salvo la mia Guerriera Dromoka".

Giocatore A: "Che colore scegli per Focalizzare l'Anima?".

Giocatore B: "Non importa... scelgo... blu".

Giocatore A: "Va bene, la tua Guerriera Dromoka ora è protetta dal blu. Una creatura protetta dal blu non può essere incantata da Aure blu, quindi il Marchio Runico Jeskai che ora è sulla tua Guerriera Dromoka se ne va".

Questa situazione è realmente accaduta. Ne sono sicuro, perché in questa storia ero io il giocatore che ha lanciato Focalizzare l’Anima e ho perso il mio Marchio Runico Jeskai. Ho perso la partita in un modo doloroso e imbarazzante a causa di quell'errore. Nonostante tutto, sono contento che sia successo perché mi ha fornito un valido insegnamento. Ho imparato che ogni scelta è importante.

O, per essere più precisi, non sapremo mai con certezza quale scelta sarà importante. Dobbiamo quindi agire come se tutte le scelte fossero importanti. Quando ho lanciato Focalizzare l’Anima per salvare la mia creatura dal Comando di Silumgar, ho dovuto scegliere tra protezione dal blu e protezione dal nero. Ho dovuto compiere una scelta e non l'ho trattata come se fosse una scelta importante. Per quella disattenzione, ho compiuto la scelta sbagliata e ho perso la partita.

Anche se non fosse stato per il Marchio Runico Jeskai, questo tipo di decisioni può essere importante. E se il mio avversario avesse avuto l'intenzione di attaccarmi con una creatura nera più avanti nel turno? Se io avessi scelto nero, avrei potuto bloccare in sicurezza. E se il mio avversario avesse potuto, dopo aver risolto il Comando di Silumgar, lanciare una stregoneria nera per uccidere la mia creatura come il Rito del Serpente. Se io avessi scelto nero, gli avrei escluso quella possibilità. Considerando ininfluente la mia scelta, ho trascurato tutte queste possibilità, che sarebbero potute essere importanti per l'esito della partita.

L'articolo di oggi è dedicato ai minimi dettagli, per i quali è necessario essere precisi e attenti in ogni decisione della partita di Magic, anche la più piccola. Vi spiegherò come curare "i minimi dettagli". Cercherò di convincervi che è fondamentale che li prendiate in considerazione, come farà anche il vostro avversario.

Marchio Runico Jeskai | Illustrazione di Jaime Jones


Il modo giusto di lanciare una magia

Ho dovuto decidere il colore per Focalizzare l’Anima. Prendere una decisione accurata sarebbe stato importante. Compiere scelte come questa con la massima attenzione fa di me un migliore giocatore di Magic. In questo caso, il significato è letterale: io ho dovuto compiere una scelta.

Quando ho lanciato Focalizzare l’Anima, ho infranto le regole. Non scegliendo un colore, ho saltato un passo... una scelta... durante la risoluzione della mia magia. Questo non è il modo giusto di lanciare una magia ed è anche un modo illegale. Non voglio dire che mi sono comportato da imbroglione o da malvagio o che mi sono meritato di essere messo al rogo. Tuttavia, chiunque abbia il desiderio di essere un buon giocatore da torneo dovrebbe prendere l'abitudine di lanciare le magie nel modo previsto dalle regole e dovrebbe anche fare in modo che l'avversario faccia altrettanto.

Questo è il modo giusto di lanciare una magia:

  • Bisogna dichiarare i modi e gli eventuali costi alternativi o addizionali. Se lanciamo un Comando come ha fatto il giocatore A di prima, bisogna dichiarare: "Lancio il Comando di Silumgar, rimbalzo la tua Isola e do -3/-3 alla tua Guerriera Dromoka". Se vogliamo rivelare un Drago con la nostra Invocazione della Lingua Corrotta, dobbiamo mettere sul tavolo le due carte contemporaneamente o in qualche modo verificare che il nostro avversario abbia visto la carta che abbiamo rivelato. Se lanciamo gli Artigli del Cratere, dobbiamo dichiarare quanto mana spendiamo per "X".
  • Dobbiamo dichiarare i bersagli della magia.
  • Dobbiamo distribuire gli effetti che devono essere distribuiti. "Lancio i Fuochi d'Artificio e infliggo 1 danno al Guerriera Dromoka, 2 danni al Messaggero di Dromoka e 1 danno a te".
  • Dobbiamo pagare il costo della magia. Di solito è sufficiente tappare le terre. Se avevamo precedentemente aggiunto mana alla nostra riserva di mana, dobbiamo dichiarare quanto ne utilizziamo e quanto ne rimane. Se una magia ha costi addizionali non di mana, come il Danno Collaterale, dobbiamo pagare anche quelli.

Focalizzare l’Anima | Illustrazione di Igor Kieryluk

L'ordine in cui compiamo queste azioni non è importante. L'unico aspetto importante è che le compiamo tutte. Non possiamo compiere solo alcune delle azioni necessarie per lanciare una magia. Non possiamo compiere parte delle azioni, fermarci per vedere la reazione del nostro avversario e poi continuare con le azioni successive. Dobbiamo lanciare la nostra magia in modo completo e corretto prima che il nostro avversario risponda e prima che il gioco continui.

(Notate che Focalizzare l’Anima richiede di scegliere il colore nel momento in cui la magia si risolve, non quando viene lanciata).

Prendiamo l'abitudine di lanciare le nostre magie in questo modo e insistiamo che il nostro avversario faccia lo stesso. Se reagiamo (con un'azione di gioco o semplicemente con il linguaggio del corpo) a una magia del nostro avversario prima che lui abbia pagato tutti i costi e abbia compiuto tutte le sue scelte, gli stiamo dando un vantaggio. Gli stiamo permettendo di avere maggiori informazioni che potrebbero aiutarlo nelle sue scelte. A volte non cambierà nulla. Ma, come vi ho spiegato, non potremo mai sapere con sicurezza quando sarà importante. Quindi dobbiamo comportarci come se fosse sempre importante!

Facciamo un esempio:

Il giocatore A si trova a 3 punti vita.

Il giocatore B dice "Fuochi d'Artificio" e rivela la carta dalla mano.

Il giocatore A lancia un Comando di Ojutai per guadagnare 4 punti vita e pescare una carta.

Il giocatore B dice "OK, volevo infliggere 3 danni a te e 1 danno alla tua Guerriera Dromoka". Ora il giocatore B sceglie quali terre tappare per lanciare i Fuochi d'Artificio, con l'informazione addizionale che il giocatore A lancerà il Comando di Ojutai in risposta.

Semplicemente, questa situazione è confusa. Entrambi i giocatori devono impegnarsi per evitarla. Il giocatore B ha lanciato la sua magia in modo non corretto e il giocatore A ha permesso al gioco di continuare invece di insistere sull'essere più precisi. Alla fine, il giocatore B ha ottenuto un vantaggio che non avrebbe dovuto, che potrebbe influenzare l'esito della partita.


Non è mai detta l'ultima!

In passato, vi avevo consigliato di non concedere mai e di non preoccuparvi di "rallentare la vittoria". Questo è semplicemente un altro aspetto della cura dei minimi dettagli. La partita non è terminata finché uno dei giocatori non ha ufficialmente perso o concesso. Fino a quel momento, ogni scelta può essere importante quindi dobbiamo compierla con precisione e cura.

Tornando al caso dei Fuochi d'Artificio, se siamo il giocatore B (quello che lancia i Fuochi d'Artificio), dobbiamo pensare a tutto ciò che potrebbe andare contro di noi e impedirci di vincere la partita. Il nostro avversario è in grado di neutralizzare i Fuochi d'Artificio? Può guadagnare punti vita? Quanti punti vita? Che cosa succede se non vinciamo subito? Come potremmo infliggere gli ultimi danni? Esiste un modo più sicuro per ottenere la vittoria?

Immaginiamo di aver preso in considerazione tutte le opzioni e di aver deciso di lanciare i Fuochi d'Artificio. Ora dobbiamo essere attenti e precisi riguardo alle decisioni da prendere quando lanciamo la magia. Dobbiamo lanciarla prima o dopo l'attacco? Come dobbiamo distribuire il danno (nel caso in cui qualcosa vada storto)? Quali terre dobbiamo tappare?

Se invece siamo il giocatore A, quello che si trova di fronte i letali Fuochi d'Artificio, dobbiamo per prima cosa attendere e verificare che il nostro avversario abbia lanciato la sua magia correttamente. Ha distribuito i danni? Ha tappato le terre? Dobbiamo reagire o anche solo accettare che la magia sia stata lanciata solo dopo aver avuto queste conferme.

Se abbiamo in mano il Comando di Ojutai, siamo a posto! Sopravviveremo quel turno, ma dobbiamo fare in modo da ottenere il massimo possibile. Sappiamo che guadagneremo 4 punti vita, ma quale altro modo è meglio scegliere? Quali terre è meglio utilizzare? Potrebbe sembrare irrilevante, ma non sarebbe una scelta giusta tappare tutte le Pianure e poi pescare un istantaneo bianco!

Se non abbiamo in mano il Comando di Ojutai, potremmo essere nei guai. Non dobbiamo però concedere immediatamente! Diamo un'occhiata al campo di battaglia, magari c'è qualcosa che ci è sfuggito. Abbiamo in mano Anticipare? Esiste qualcosa che potremmo pescare in grado di salvarci? La risposta a queste domande potrebbe essere "no", ma non costa nulla dare un'ultima occhiata e cercare una via di uscita.

Fuochi d'Artificio | Illustrazione di Matt Stewart


Ogni decisione è importante

Io gioco a Magic con la convinzione che ogni decisione potrebbe essere importante. Al primo turno è meglio giocare la mia Isola o il mio Delta Inquinato? Ho in mano il Disprezzo di Silumgar, quindi voglio avere accesso a due mana blu il prima possibile. E se però pescassi il Morbo Avvizzente? Ho abbastanza informazioni per sapere quale terra cercare con il Delta Inquinato? Cambierebbe qualcosa se il mio avversario utilizzasse il suo Rubapensieri per farmi scartare il Disprezzo di Silumgar? Quale terra sarebbe meglio giocare, se il mio avversario usasse il suo Rubapensieri per farmi scartare il Disprezzo di Silumgar e poi io pescassi un Tempio dell'Inganno nel secondo turno?

È improbabile che questa decisione influenzi l'esito della partita, ma non è impossibile. Non sapendolo, è meglio prendere la decisione con la massima cura.

In modo simile, dobbiamo essere attenti quando abbiamo molte terre in gioco e lanciamo una magia a basso costo. Se si tratta di una Caduta dell'Eroe, tappiamo le nostre Paludi e una Fontana Radiosa e lasciamo stappati il Tempio dell'Inganno e l'Acquitrino Tetro. Magari non abbiamo una magia blu in mano, ma il nostro avversario non può saperlo! Se consideriamo la decisione ininfluente, potremmo involontariamente dare delle informazioni al nostro avversario. Qualche volta riusciremo a lanciare Anticipare e a scegliere uno Scavare nel Tempo e poi a lanciare lo Scavare nel Tempo e trovare un altro Scavare nel Tempo, ma per farlo avremo bisogno di non tappare tutte le nostre fonti di mana blu.

La giusta sequenza delle nostre azioni è un'altra categoria di decisione che potrebbe sembrare superflua, ma che risulta spesso importante. Determinare la sequenza corretta dipende dalla gestione delle informazioni: dobbiamo ottenere più informazioni possibile per compiere le nostre scelte e dobbiamo nascondere più informazioni possibile al nostro avversario quando è lui a dover compiere delle scelte. A volte, utilizzare la sequenza corretta potrà aiutarci a compiere scelte migliori o spingere il nostro avversario a compiere una scelta peggiore. Queste situazioni possono trasformare una sconfitta in una vittoria, quindi vale la pena di compiere uno sforzo in più per trovare la sequenza corretta!


Non perdete il senno!

Dobbiamo compiere ogni scelta con molta attenzione. Contemporaneamente, non dobbiamo neanche esagerare. Magic è un gioco e deve essere un divertimento. Anche nel contesto agonistico di un torneo, vogliamo comunque divertirci e anche i nostri avversari vogliono divertirsi. Inoltre, nei tornei abbiamo la pressione addizionale di dover giocare rapidamente, in modo da terminare l'incontro prima della fine del tempo limite.

In altre parole, non dobbiamo perdere la testa su ogni minima decisione al punto da rovinarci la giornata. Non dobbiamo esagerare nella nostra analisi: non vogliamo che il nostro cervello vada in tilt al quarto turno della prima partita del torneo! Evitiamo di rallentare il nostro ritmo di gioco così tanto da non riuscire a finire i nostri incontri.

Per ogni scelta che dobbiamo compiere, prendiamoci qualche secondo per verificare di non aver trascurato nulla, compiamo la scelta che ci sembra migliore e proseguiamo la partita. Ancora più importante, cerchiamo di prendere l'abitudine di concederci di compiere alcune piccole scelte un po' migliori e un po' più rapidamente (come tappare le terre base e lasciare stappate le terre doppie). Ci saranno occasioni in cui dovremo operare in modo diverso rispetto alle nostre abitudini, ma, con l'esperienza, riusciremo a identificarle e a comprenderle un po' meglio.

Latest Level One Articles

Level One

3 Luglio 2018

I concetti di base del vantaggio di carte by, Reid Duke

Si dice che, nella vita, si ottiene ciò che si semina. Il costo per lanciare una magia La scorsa settimana, ho definito il mana come una delle risorse di base di Magic. Per lanciare una...

Learn More

Level One

3 Luglio 2018

I concetti di base del mana by, Reid Duke

Ogni partita di Magic ha inizio nello stesso modo: un giocatore gioca una terra. Tutto ha inizio dal mana. Il mana è una delle risorse più basilari e più importanti di Magic. Senza il man...

Learn More

Articoli

Articoli

Level One Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All