L’Isola del Mulligan

Posted in Magic Academy on 14 Settembre 2006

By Ted Knutson

Magic Academy è una serie di articoli che hanno l’obiettivo di aiutare i nuovi giocatori, insegnando in concetti di base del gioco e facendo scoprire le risorse di Internet per imparare di più. Gli articoli sono scritti in maniera lineare, come un libro, in modo che ogni lezione parta da ciò che è stato imparato nelle lezioni precedenti. Quindi, se questo è il primo articolo che leggi, puoi ripartire dal primo oppure dare un’occhiata all’elenco per decidere da dove partire. Per vedere l’elenco degli articoli o per saperne di più, vai alla Pagina iniziale di Magic Academy.

Questi articoli sono scritti per i giocatori che sono già in grado di affrontare una partita di Magic. Se è la primissima volta che prendi in mano le carte e non hai idea di come giocare, ti raccomandiamo di iniziare con playmagic.com e di tornare successivamente alla Magic Academy. Una volta che avrai le basi su come giocare una partita, andremo avanti insieme!

Ciao a tutti, miei fedeli lettori. Oggi tratteremo probabilmente la più importante decisione strategica che vi posso insegnare nei nostri brevi incontri settimanali.

Mettetevi seduti e vi racconterò una storia,
Una storia di un fatidico viaggio.
Prenderete un mulligan per Parigi e ripartirete
Con una carta in meno a disposizione.

Se non lo sapete già, la decisione di tenere la mano iniziale oppure no è probabilmente la decisione più importante che prenderete in una partita di Magic. Tenete una mano sbagliata e potrete essere sconfitti senza aver giocato una singola magia. Scegliete di buttar via quella mano per averne un’altra con una carta in meno e avrete maggiori possibilità di contrastare il vostro avversario e anche di vincere la partita.

Definizione

Magic è un gioco di strategia con un fattore casuale necessario perché il gioco sia fresco e vivo. Questo fattore è determinato dall’ordine casuale delle carte nel tuo mazzo, che viene mischiato sia da te che dal tuo avversario prima dell’inizio della partita. Per andare incontro a questa casualità, i creatori di Magic hanno deciso di permetterti di scegliere di rinunciare alla tua mano iniziale, rimischiarla nel mazzo e pescare un’altra mano nella speranza che sia migliore. Il costo di questa possibilità è di pescare una carta in meno per ogni mulligan, che può essere preso quante volte vuoi (puoi anche scendere a zero carte).

Questo prezzo da pagare può sembrare inizialmente elevato perché avere più carte dell’avversario è sicuramente un vantaggio, ma il “Paris mulligan” presenta un eccellente equilibrio strategico tra risorse iniziali e decisioni personali.

Nota: La regola del mulligan era diversa all’inizio del gioco, ma il Paris mulligan è il metodo universale del gioco organizzato di Magic dei giorni nostri, con una particolare eccezione: Two-Headed Giant. Dato che gli incontri del formato 2HG si basano su una singola partita invece che al meglio delle tre, le regole per il mulligan sono più leggere Il documento completo è scaricabile qui.

La Prima Cosa Che devi Sapere

La prima cosa che devi assolutamente sapere per scegliere al meglio se prendere un mulligan oppure no è: come funziona il tuo mazzo? E’ un mazzo aggro o controllo? Quante terre contiene? Quali colori producono quelle terre? Che cosa costituisce una buona mano per questo mazzo e che cosa è invece una cattiva mano? Queste sono le basi che devi conoscere, oltre alle carte che pescherai. Avere questa conoscenza a priori ti permetterà di capire se la tua mano iniziale è in grado di vincere la partita oppure no.

Mentre la vecchia teoria “terre e magie” ("Qualsiasi mano con sia terre che magie si può tenere") è facile da capire, non è comunque una buona regola che tiene conto di ogni cosa. Una volta che sai qual’è la mano iniziale migliore per il tuo mazzo, la strategia del mazzo e le informazioni su quando prendere i mulligan, cosa che vedremo che vedremo oggi, potrai sicuramente prendere decisioni migliori. Questa capacità di prendere decisioni ti aiuterà molto a essere un giocatore più competitivo e ti permetterà anche di divertirti di più quando giochi. Diciamolo chiaramente, avere troppe o troppo poche terre non è affatto divertente. Facciamo il possibile per evitarlo.

Livello 2

Il livello successivo di informazioni che ti servono riguarda il mazzo del tuo avversario. Se sai che tipo di mazzo sta giocando, avrai maggiori elementi per decidere se prendere un mulligan oppure no. In questo caso è fondamentale il playtest, perché ti insegna quali carte dovrai avere all’inizio in una particolare sfida per poter vincere o sopravvivere. Ovviamente puoi giocare e vincere anche senza queste informazioni, ma se le hai sarai in grado di prendere decisioni migliori. Le carte che vorrai avere contro un mazzo aggro sono completamente diverse da quelle che vorrai avere contro un mazzo di controllo.

Livello 3

A questo punto bisogna guardare le carte che hai in mano. Non te lo aspettavi, vero? Per poter decidere correttamente se prendere un mulligan, ti servono un sacco di informazioni anche prima di pescare le sette carte che il destino ha scelto per te. La domanda più importante che ti devi porre quando peschi la tua mano iniziale è: Quante magie potrò giocare con questa mano? Questa domanda dovrebbe farti riflettere su due cose. La prima è se hai una mano che è attiva a inizio partita. Alcuni mazzi ne hanno bisogno per funzionare correttamente, mentre altri possono sviluppare la loro strategia giocando solo una o due magie a inizio partita, a patto di pescare abbastanza terre per poter poi giocare le magie più potenti. La seconda è su quali carte hai bisogno di pescare per poter giocare tutte le carte che hai in mano. Hai bisogno di pescare terre? Di quali colori hai bisogno? Una volta che sai cosa devi pescare ed entro quale turno hai bisogno di pescarle, puoi quindi immaginare la probabilità che hai di pescare quelle carte nei successivi X turni. Questo è un concetto avanzato, ma è uno di quelli che devi ricordare bene per progredire nel gioco.

Categorie di Mulligan

In questa sezione vedremo insieme alcuni esempi di mano iniziale che è opportuno mulligare e altri molto simili che invece si possono tenere. Dato che sono i dettagli che fanno la differenza, dovremo partire da un mazzo specifico. Prendiamo il mazzo aggro Verde/Rosso che abbiamo costruito tempo fa.

Magic Academy

Download Arena Decklist
Istantaneo (4)
4 Shock
Terra (8)
8 Montagne
ALTRI (41)
16 Foreste 4 Orsi Grizzly 4 Guerrieri Elfici 4 Armodonti Addestrati 3 Ordini della Sacra Campana 2 Draghi di Shiv 4 Armature di Boscopallido 4 Martelli Vulcanici
60 Carte

Mana Flood

Questa mano non è così brutta, ma è chiaramente da mulligare. Sicuramente è utile pescare un Elfo di Llanowar come acceleratore, ma non hai niente per cui si riveli utile. Mulligan.

Mana Screw

Ciò che abbiamo qui è un caso classico di “mana screw”. Non sei in grado di giocare nessuna delle magie che hai in mano e solo se peschi una Foresta sarai in grado di giocare qualcosa al secondo turno. Per poter giocare le altre carte hai anche bisogno di pescare un’altra terra. Le probabilità sono contro di te – rimescola questa mano.

Color Screw

Quante magie di questa mano puoi giocare? Cosa devi pescare per poter giocare le altre magie?

In questo caso la risposta alla prima domanda è “una”. La risposta alla seconda domanda è “due Foreste”, preferibilmente nei primi due turni (anche se tecnicamente un Elfo di Llanowar può essere considerato una Foresta con debolezza da evocazione). Il fatto di poter giocare solo una magia della tua mano iniziale è negativo, ma il fatto di dover pescare due carte immediatamente per poter usare il resto della tua mano è ancor peggio. Una mano sicuramente da mettere via.

Mana e Acceleratori, ma Nulla di Più

Guarda un po’, terre e magie! Con calma, amico mio. Secondo me, questa mano è da scartare. Anche in questo caso, nonostante vada bene avere qualche acceleratore, non c’è nient’altro. Se vuoi vincere, un’aggressione basata sugli Elfi di Llanowar non è esattamente una sicurezza e non potrai comunque giocare la Forza della Vegetazione prima del sesto turno. Butta via questa mano, sei carte saranno più utili.

Tutti spari, nessuna creatura

Il nostro mazzo Verde/Rosso è un mazzo aggressivo basato su creature, con spari come Shock e Martello Vulcanico per liberare la strada alle tue creature. Anche se è utile pescare i tuoi spari a inizio partita, non serve a molto se non hai creature in gioco da associare. Cambia il Behemoth di Llanowar per un Orso Grizzly e la scelta diventa più difficile – al punto che è fondamentale sapere chi inizia e che tipo di mazzo gioca l’avversario ,prima di decidere se tenere la mano oppure no.

Sappi anche che questa mano sarebbe discreta contro un mazzo che aggredisce nei primi turni, dato che avrebbe un buon numero di rimozioni per le creature. Tuttavia, se non lo sai con certezza, la scelta migliore è quella del mulligan.

Nessuna Mossa Immediata

Questa è probabilmente la migliore mano che abbiamo visto finora, dato che ha entrambe le fonti di mana, alcune forti creature e anche una rimozione per i primi turni. Tuttavia, è comunque una mano che non vorrei e ti spiego il motivo.

Hai una bella curva di creature grosse in questa mano, ma a parte lo Shock – che può essere utile solo contro il mazzo dell’avversario – non hai nulla da fare fino al quarto turno. Questo non è il tipo di inizio che dovrebbe avere questo mazzo per vincere contro la maggior parte dei mazzi. Certo, puoi tenere questa mano e contare sulla fortuna di pescare qualche magia a basso costo nei primi turni, ma questo è Magic, non un appuntamento e “speriamo che vada bene” non è la migliore strategia da seguire.

Nota però che se lo Shock fosse un Elfo di Llanowar, la mano sarebbe quasi sicuramente da tenere. La presenza degli Elfi ti permetterebbe di giocare l’Ordine della Sacra Campana al terzo turno e tutte le altre grosse creature un turno prima. Questo è un ottimo esempio del perché è utile giocare gli acceleratori in un mazzo come questo.

Iniziare o Pescare

Alcune mani valgono di più la pena di essere tenute se pescherai, invece di iniziare per primo. Vale anche il contrario, anche se i tipi di mani su cui si possono fare ragionamenti di questo tipo vanno oltre gli obiettivi di questo articolo. Prendere un mulligan oppure no in alcune situazioni porta a disaccordi anche tra i giocatori Pro di Magic e a volte è solo una questione di gusti personali. Per ora sappi solo che molte mani che sono al limite del mulligan diventano accettabili se hai il lusso di pescare una carta in più.

Mulligan Multipli

A volte anche la mano con sei carte, dopo il mulligan, non è giocabile. Hai sempre la possibilità di prendere altri mulligan, ma attenzione: le probabilità di pescare una mano migliore diminuisce a ogni mulligan e le regole su come determinare se tenere una mano diventano meno rigide data la tua ricerca disperata di una mano decente. In ogni caso, analizzare una mano da cinque o addirittura quattro carte non è argomento di questo articolo.

Compiti a casa

Vi vorrei lasciare qualche compito a casa, da discutere con gli amici con cui giocate a Magic. Entrambe queste mani chiedono analisi prima di prendere la decisione finale ed entrambe le scelte possono essere motivate.

Problema 1:

Stai per giocare contro un mazzo che un amico ti ha detto essere “di controllo”, ma senza darti altri dettagli. Questa è la tua mano iniziale:

La tieni oppure scegli di mulligare??

Problema 2:

Stai per giocare contro un mazzo sconosciuto. Questa è la tua mano iniziale:

Sapendo che hai 5 Foreste e 4 Elfi di Llanowar rimanenti nel mazzo, tieni o mullighi?

Ci vediamo la prossima volta.

Per saperne di più

Molti Pro di Magic e molti scrittori hanno trattato l’arte del mulligan in questi anni. Non sono tutti arrivati alle stesse conclusioni riguardo alle stesse mani, ma gli articoli che trovi sotto trattano l’argomento più dettagliatamente, di quanto abbiamo potuto fare noi oggi. Se vuoi conoscere meglio questo elemento strategico di Magic, ve li raccomando.

Ken Krouner ha ottenuto un Top 8 ai Mondiali e i più importanti contributi alla letteratura di Magic sono probabilmente i suoi due articoli sul mulligan. Gli esempi di carte provengono soprattutto dal Blocco Assalto. Puoi leggere l’articolo introduttivo e gli esempi pratici .

Rogier Maaten è il giocatore Pro olandese che ha trattato lo stesso argomento un paio d’anni dopo, a un livello base. Nell’articolo trovi alcune analisi matematiche di base e i suoi esempi sono relativi soprattutto al Blocco Kamigawa Block e al Limited di Nona Edizione. Il compagno di squadra, anche lui Olandese, ed ex Campione del Mondo Julien Nuijten ha trattato l’argomento nei suoi Articoli del 2005.

Latest Magic Academy Articles

Daily MTG

26 Aprile 2007

La gestione del Mana Screw by, Jeff Cunningham

Ciao a tutti e bentornati alla Magic Academy! Questa settimana vedremo come gestire al meglio una situazione frustrante, nota a ogni giocatore di Magic: il mana screw. E’ un aspetto impor...

Learn More

Daily MTG

12 Aprile 2007

Aspetti Tattici: Il Turno del tuo Avversario by, Jeff Cunningham

Ciao, a tutti e bentornati alla Magic Academy! Questa settimana daremo un’altra occhiata agli aspetti tattici dei diversi momenti della partita: quando giocare le magie e gli effetti e pe...

Learn More

Articoli

Articoli

Magic Academy Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All