La creazione di Kaladesh

Posted in Magic Story on 9 Novembre 2016

By Magic Creative Team

Nel cuore di Kaladesh si trova uno spirito di invenzione. È un piano positivo, che accoglie il progresso, celebra le novità e in cui qualsiasi impresa è possibile attraverso l’impegno e l’ingegnosità. Esistono infatti tematiche che rappresentano tutto ciò nella struttura del gioco di Magic. Si percepisce il brivido dell’invenzione ogni volta che si gioca un nuovo mazzo o si scopre come due carte interagiscono tra loro. Quel brivido dell’invenzione è un elemento che il team narrativo e di creazione dei mondi di Magic (noto come team creativo) considera estremamente importante e una delle ragioni per cui abbiamo voluto invitarvi in questo viaggio di scoperta del processo di invenzione da una semplice scintilla di ispirazione fino al piano completo. Oggi vi racconteremo la storia della nascita di Kaladesh.

Il team

Combustible Gearhulk
Meccatitano Combustibile | Illustrazione di Daarken

Grandi progetti hanno bisogno di team composti da grandi menti. La costruzione di qualsiasi nuovo mondo di Magic necessita di molti tipi diversi di persone ed è composta da molte fasi. La realizzazione di Kaladesh è avvenuta grazie al talento di molte persone, sia all’interno che all’esterno di Wizards of the Coast. All’epicentro di questa attività si trova il team narrativo e di creazione dei mondi di Wizards, composto da specialisti di illustrazioni e di narrativa.

Alla guida nel nostro team si trova il principale progettista di mondi e proprietà intellettuale (IP) Jeremy Jarvis, assistito dai design manager Jenna Helland e Colin Kawakami. Insieme a loro abbiamo gli specialisti artistici, tra cui i direttori artistici Cynthia Sheppard, Mark Winters e Dawn Murin, il lead degli artisti concettuali Sam Burley, la progettista grafica Liz Leo e l’artista concettuale Tyler Jacobson (nella foto, dall’alto a sinistra verso in basso a destra).

Infine, abbiamo i nostri specialisti della storia Doug Beyer (story lead per Kaladesh), Kelly Digges, Matt Knicl, Kimberly Kreines, Ari Levitch, Mel Li e James Wyatt (nella foto, dall’alto a sinistra verso in basso a destra).

Insieme, il team narrativo e il team di creazione dei mondi hanno iniziato il lungo processo di costruzione del mondo nel 2012, quando eravamo alla ricerca di come potesse apparire il mondo di origine di Chandra in Magic Origins. Negli anni successivi, questa collaborazione ha prodotto i luoghi, le invenzioni e gli abitanti del piano di Kaladesh, grazie all’assistenza di altri artisti concettuali, scrittori e consulenti. Il lavoro è stato lungo e impegnativo, ma avevamo un’idea chiara su come lo avremmo portato a termine.

La costruzione del piano

Assemblato il team, è stata ora di mettersi al lavoro. Di solito, ogni mondo di Magic inizia a essere creato vari anni prima della sua pubblicazione. Si parte da una semplice descrizione (per esempio "L’orrore gotico incontra l’orrore cosmico"), che viene poi analizzata dalle varie parti del team di Ricerca e Sviluppo di Magic e viene posizionata nel blocco giusto all’interno della nostra storia complessiva e degli schemi di gioco. Successivamente, incontriamo il team di progettazione che lavora sulle carte e sulle meccaniche, in una fase chiamata “progettazione preliminare”.

Progettazione preliminare

Questa fase inizia con una frase... il concetto centrale del mondo. Partendo da quel concetto centrale, esploriamo gli elementi e le idee correlate. L’obiettivo di questa fase è fornire ispirazione al team di progettazione per il loro lavoro preliminare, mettendo alla prova le nostre bozze dei concetti per quanto riguarda il modo di rappresentare le meccaniche che la progettazione propone per le carte del blocco.

Per Kaladesh, la nostra frase di partenza è stata "steampunk positivo". A questo punto, sapevamo che la progettazione avrebbe voluto realizzare una tematica di invenzione attraverso gli artefatti e che la meccanica principale sarebbe stata l’energia. Una delle prime ispirazioni che abbiamo avuto è stata l’idea di utilizzare colori intensi e brillanti e l’ispirazione culturale dell’India. Adoravamo l’insieme di colori, la bellezza del mondo e l’occasione di esplorare un luogo in cui Magic non si era ancora recato.

Concept art of Kaladesh building interiors and exteriors
Illustrazione concettuale degli interni e degli esterni degli edifici di Kaladesh | Illustrazione di Sam Burley

Poi, abbiamo analizzato la tematica "steampunk". La parola steampunk è spesso relativa alle invenzioni nuove e creative e alle persone desiderose di superare i limiti. In modo simile, abbiamo voluto che le persone del nostro mondo fossero inventori geniali, con una grande speranza per il futuro.

Uno dei primi passi è stata un’esplorazione visiva degli ingranaggi. Il nostro desiderio era reinventarli come qualcosa di unico e specifico di questo nuovo mondo. I nostri artisti concettuali sono partiti con ispirazioni provenienti dai gioielli e hanno scoperto uno spazio in cui avremmo potuto operare, per realizzare un Kaladesh ispirato dall’India con un aspetto estetico speciale. Siamo rimasti affascinati dall’attenta e splendida maestria, in grado di realizzare gli oggetti e i progetti più intricati. Sarebbero stati artefatti realizzati completamente dalle mani degli inventori, non integrati con materiali organici come su Mirrodin. Gli artefatti di Kaladesh come i totteri, gli automi e i costrutti sarebbero invece stati incorporati come elemento quotidiano degli abitanti ("tecnologia, non biologia").

Concept art of Kaladeshi designs and motifs
Illustrazione concettuale dei progetti e dei temi di Kaladesh | Illustrazione di Cynthia Sheppard

Il genere steampunk ha però implicazioni cupe e oscure e noi non avremmo voluto un mondo grigio e tetro che evocasse la rivoluzione industriale o il blocco Innistrad, predecessore di Kaladesh. Eravamo invece alla ricerca di invenzioni che fossero dei capolavori e di un’energia che fosse pulita e connessa al mondo stesso. Avevamo bisogno di una forma di energia che permettesse al mondo di rimanere pulito e splendente. Abbiamo deciso di utilizzare l’etere. L’etere è lo stesso materiale che compone la magica energia che si trova nello spazio tra i piani. Qui su Kaladesh è concentrato e abbondante in ogni parte del piano. Diversamente dal carbone e dalla fuliggine della rivoluzione industriale, l’etere è una risorsa che offre la vita, che infonde il mondo naturale, dagli alberi che si piegano per avvicinarsi a esso alle montagne e alle creature che ripetono i suoi percorsi vorticanti.

Concept art of aether
Illustrazione concettuale della raccolta dell’etere | Illustrazione di Sam Burley
Island concept art
Illustrazione concettuale di un’isola | Illustrazione di Sam Burley
Island
Isola | Illustrazione di Johannes Voss

Pre-scrittura

Dopo la progettazione preliminare, il passo successivo prevede di sviluppare i concetti preliminari in ciò che diventerà il mondo e la guida alla storia, che servirà come aiuto per i nostri artisti e per gli scrittori esterni. Questa è la parte del processo nella quale determiniamo le tematiche, i tipi e le razze delle creature e/o le fazioni del mondo. Il nostro obiettivo principale in questa fase è decidere le creature che saranno presenti e i luoghi in cui le incontreremo, oltre a raccogliere idee per la storia e per l’utilizzo dell’etere. Sebbene non abbiamo molti elementi visivi in questo momento, la pre-scrittura offre suggerimenti su ciò che potremmo o non potremmo avere, in modo da poter offrire una guida più efficace agli artisti concettuali che inizieranno il loro lavoro nella fase successiva (la "trasmissione dei concetti").

Per Kaladesh abbiamo utilizzato un approccio speciale... siamo partiti dai concetti di "mondo di inventori" ed "etere" e abbiamo immaginato la loro esistenza nei cinque colori di Magic come se fossero un "ciclo di invenzione” suddiviso in cinque fasi. Si parte dall’ispirazione, per passare poi all’innovazione, alla costruzione, alla liberazione e al riciclo... e poi ricominciare. Questo approccio ci ha fornito una tematica e una razza per ogni colore:

  • Gli elfi (principalmente nel verde) ispirano, sono connessi al mondo circostante e hanno un profondo legame con l’etere e con il modo in cui influenza il mondo naturale.
  • I vedalken (principalmente nel blu) innovano e sono associati al lavoro teorico. Sono meticolosi, hanno cura dei dettagli e traggono soddisfazione delle iterazioni e dal miglioramento.
  • I nani (principalmente nel bianco) costruiscono e sono le mani e i muscoli di Kaladesh. Abbiamo dovuto aspettare a lungo prima di riproporre i nani in un modo emozionante che fosse diverso rispetto al precedente, con creature scavamontagne rosse. Portano i loro strumenti con sé e hanno sempre quello giusto per ogni lavoro.
  • I gremlin (principalmente nel rosso) liberano e sono creature delle dimensioni di un procione, con una inesauribile sete di etere. Queste creature sono molto liete di svolgere il ruolo di raccolta dell’energia dalle invenzioni utilizzate per sfruttarla, nonostante gli altri abitanti di Kaladesh non siano sempre felici della loro presenza.
  • Gli eteridi (principalmente nel nero) riciclano e sono una nuova razza elementale che viene creata come sottoprodotto spontaneo del processo di raffinazione dell’etere. Poiché il processo di raffinazione dell’etere è direttamente collegato alla città di Kaladesh, gli eteridi sono tipici esseri di città, che si godono i piaceri della vita e assaporano ogni momento delle loro brevi vite.

La trasmissione dei concetti

Dopo il termine della pre-scrittura, i direttori artistici comunicano con gli artisti concettuali per trasformare le idee in un aspetto visivo del piano. Nel corso di alcune settimane, gli artisti concettuali generano e rifiniscono centinaia di immagini, esplorando l’estetica e le sensazioni di ogni aspetto del mondo.

Art review during the concept push.
Rivisitazione delle illustrazioni durante la trasmissione dei concetti.

Kaladesh ha messo insieme un team di grandi artisti concettuali, tra cui Sam Burley, Steven Belledin, Chris Rahn, Cynthia Sheppard, Daarken, Tyler Jacobson e Kieran Yanner. Loro hanno prodotto le nostre prime immagini di creature, dispositivi, abiti, armi e architettura, le quali hanno creato un aspetto e uno stile del piano consolidanti. Dopo altri momenti di discussione e di rifinitura, queste immagini saranno utilizzate per la guida del mondo nella fase successiva.

Concept art of the Inventors' Fair
Illustrazione concettuale della Fiera degli Inventori | Illustrazione di Cynthia Sheppard
Art by Jonas De Ro
Illustrazione di Jonas De Ro

Consulenza

Poiché stavamo utilizzando ispirazioni da una cultura vivente, abbiamo deciso di utilizzare un approccio diverso rispetto a quello che avevamo scelto per le civiltà ispirate dai miti del lontano passato, come Theros. Inoltre, la tematica basata sugli artefatti del team di progettazione ci ha spinti verso una versione steampunk più futuristica.

Per aiutarci a trasmettere i riferimenti alla cultura in modo attento e rispettoso, ci siamo affidati all’aiuto dei nostri colleghi indiani in Wizards, tra cui Jisi Kottakuzhiyil, Sandeep Kedlaya, Narayanan Raghunathan, Sathish Ramamurthy, Basha Mohideen e Trinadh Nemaniat. Grazie alla loro guida nelle diverse fasi del nostro processo, abbiamo perfezionato aspetti del mondo... dall’aspetto di un campo in una Pianura agli elementi visivi delle razze del piano ai fonemi nei nomi... per fare in modo da riflettere al meglio l’ispirazione indiana in Kaladesh. I nostri colleghi hanno supervisionato l’andamento dall’intera fase di trasmissione dei concetti fino alla revisione delle illustrazioni che abbiamo utilizzato per le carte dell’espansione. Ci hanno comunicato ciò che hanno trovato più emozionante e gli aspetti da evitare. Ci hanno guidati verso ciò che per loro era un insieme interessante di elementi dell’India settentrionale e occidentale nel rinoceronte decorato utilizzato per il Giudice Forgiacorazze e ci hanno consigliato sull’utilizzo dei colori e delle forme con forti connotazioni religiose, in particolare le vesti in color zafferano e l’architettura con cupole verdi.

In aggiunta a questi riferimenti al mondo reale, abbiamo voluto un contenuto fantasy, mostrando aspetti del popolo indiano, delle loro vesti, del loro linguaggio e della loro gamma di colori in una nuova ambientazione che esprimesse l’energia e gli artefatti partendo dalla visione che il team di progettazione aveva delle meccaniche dell’espansione. Per noi è stata un’occasione per inserire i giocatori nel nostro gioco e trasportarli in una versione fresca ed emozionante di un mondo fantasy.

La guida del mondo

Terminati la pre-scrittura e gli aspetti visivi della trasmissione dei concetti, il team ha sufficiente materiale per iniziare a immergersi in profondità nella creazione dei dettagli del mondo... dalla cultura e dai personaggi ai luoghi e agli elementi caratteristici del paesaggio. Per Kaladesh, questo è il momento in cui la città di Ghirapur ha ottenuto i suoi dintorni (la vivace Verderuota, la regione portuale di Bomat, l'artistica Saldapoli) e i suoi personaggi (l'audace pilota Depala, il subdolo Gonti, la creativa scienziata Rashmi e la luminare ingegnere Saheeli).

Tutto questo materiale è stato poi elaborato e inserito in un singolo documento, che contiene illustrazioni e testi che rinforzano i concetti: la guida del mondo. Avrete la possibilità di godervi alcune parti della guida al mondo in questo articolo e molto di più in una nostra imminente pubblicazione: The Art of Magic: The Gathering—Kaladesh. Una volta terminata, la guida del mondo viene inviata a tutti gli artisti, scrittori, progettisti e sviluppatori che lavorano sulle carte del blocco, per offrire loro riferimenti visivi e narrativi per i loro lavori.

Oltre a produrre la guida del mondo, questa è anche la fase in cui il team determina gli avvenimenti principali della storia del blocco. Avrete notato che questa espansione contiene dei "Momenti Chiave" che rappresentano alcuni degli eventi più importanti dell’espansione, che vengono rappresentati sia su singole carte che nella campagna a singolo giocatore di Magic Duels. Potete leggere tutti i nostri Momenti Chiave e le storie che abbiamo scritto nella pagina narrativa di Kaladesh.

Inventors' Fair
Una (delle cinque) nuove carte Momento Chiave di Kaladesh, con il simbolo filigranato dei Planeswalker.

Commissionamento

Mentre la guida del mondo è in fase di costruzione, il team di progettazione termina il suo lavoro sull’espansione e il team di sviluppo è a buon punto nel determinare i testi di regole che appariranno sulle carte. A questo punto, il team narrativo e di creazione dei mondi decide ciò che apparirà nei riquadri delle illustrazioni, in modo da rappresentare al meglio i mondi nelle carte; scriviamo i concetti delle carte per trasmettere le idee agli artisti. A ogni singolo artista (molti dei quali esterni a Wizards) vengono commissionati gruppi di concetti di carte; i nomi degli artisti sono presenti nell'angolo in basso a sinistra di ogni carta. Insieme a ogni concetto, includiamo la guida del mondo per offrire un’ispirazione agli artisti e per aiutarli a coordinare il lavoro tra di loro. Una volta che i concetti sono stati commissionati, ogni risultato viene esaminato dal team narrativo e di creazione dei mondi, dalla bozza alla versione finale, per garantire che si combini in maniera corretta con gli altri pezzi e con le meccaniche della carta.

Vediamo un esempio! Questo è il concetto di carta che è stato scritto per Frantumare di Steve Belledin. Potete vedere i riferimenti all’illustrazione concettuale nella guida del mondo, indicati dal numero di pagina, che potete trovare sotto, insieme all’illustrazione finale di Steve.

Ambientazione: KALADESH
Colore: creatura rossa
Luogo: qualsiasi luogo urbano di Kaladesh
Azione: rappresentare un gremlin (pag. 71–73) che ha sfasciato un intricato e un tempo splendido tottero (pag. 88). Gli artigli del gremlin hanno sventrato il telaio del tottero e lui ha muso e ventre con una colorazione bluastra per essersi nutrito dell’etere al suo interno. Magari può alzare lo sguardo come per dire "Oh, ne volevi un po’?".
Focus: il gremlin
Animo: distruttivo ma innocente

Gremlins concept art
Illustrazione concettuale dei gremlin | Illustrazione di Steven Belledin
Demolish
Frantumare | Illustrazione di Steven Belledin

E qui avete altri esempi di creature di Kaladesh, dalla loro illustrazione concettuale alla loro illustrazione finale.

Aetherborn concept art
Illustrazione concettuale degli eteridi | Illustrazione di Daarken
Die Young
Morte Anticipata | Illustrazione di Ryan Yee
Dwarves concept art
Illustrazione concettuale dei nani | Illustrazione di Cynthia Sheppard
Acrobatic Maneuver
Manovra Acrobatica | Illustrazione di Winona Nelson

Mentre i concetti vengono commissionati agli artisti, iniziamo a lavorare con un altro team di scrittori, che ci aiutano a produrre i testi narrativi e i nomi che appaiono sulle carte.

Il nostro team dei testi narrativi per Kaladesh è stato composto da veterani come Ben Alexander, MJ Scott, Corey Elkins, James Pianka, Josh Frankel e Ben Placzek, insieme ai dipendenti Wizards Mark Price, Tim Aten, Alison Luhrs e Michael Yichao. Con i loro testi narrativi e quelli creati dal nostro team narrativo, abbiamo messo insieme le illustrazioni delle carte e i testi di regole in modo coeso, accattivante e memorabile con poche vibranti parole (chiunque sia mai stato infastidito dal limite di 140 caratteri di Twitter ha solo una vaga idea di ciò che tocca a noi).

Padeem, Consul of Innovation
La concisione è l’anima della saggezza.

Infine, la fase di commissionamento è presente anche quando abbiamo bisogno di aggiungere elementi grafici speciali all’espansione. Vogliamo che esistano elementi grafici che aiutino i giocatori a identificare alcune delle nuove meccaniche di Kaladesh, tra cui l’iconografia dell’energia, il simbolo dell’espansione, le cornici speciali delle carte Capolavoro e Veicolo dell’espansione e le nuove carte Momento Chiave. Tutti questi aspetti sono stati gestiti da Liz Leo, progettista grafica di Wizards, che ha svolto un ottimo lavoro per offrire un linguaggio visuale per le nostre carte.

Guida degli episodi e scrittura della storia

Così come la guida del mondo viene utilizzata per ottenere una sensazione coesa degli elementi visivi di Kaladesh, la guida degli episodi è utilizzata per la storia di Magic. Questa fase procede in parallelo alla scrittura della guida del mondo, inizia quando vengono determinati gli avvenimenti principali della storia e termina approssimativamente nel momento in cui l’espansione viene finalizzata... mesi prima che la prima storia venga scritta e pubblicata. Si tratta di un momento in cui possiamo analizzare lo sviluppo dei personaggi, il ritmo della trama e il coordinamento con gli eventi come PAX e il Prerelease.

Cathartic Reunion
La storia di Kaladesh include momenti importanti come quelli rappresentati nei nostri Momenti Chiave e anche racconti sui personaggi con una inferiore connessione alla trama principale, come quello rappresentato nella carta Ricongiungimento Catartico | Illustrazione di Howard Lyon

Nella sua forma finale, la guida degli episodi contiene il programma dei racconti settimanali per gli scrittori del romanzo di Magic... un gruppo che comprende gli specialisti di scrittura del team narrativo e del team di creazione dei mondi e i maestri Nik Davidson, Chris L'Etoile, Alison Luhrs, Ken Troop e Michael Yichao. Durante tutto il blocco, diversi scrittori pubblicheranno racconti della guida degli episodi, mentre altri membri del team analizzeranno le loro creazioni e coordineranno la continuità tra i racconti, che verranno scritti fino a poco prima del termine del blocco.

Each of Kaladesh's weekly Magic Story entries has its start in our block-spanning episode guide for stories.
Per Kaladesh, ognuno dei racconti settimanali della storia di Magic ha un inizio che si trova nella nostra guida degli episodi relativa a tutto il blocco.

Ce l’abbiamo fatta. Questo è il processo pluriennale di creazione del piano di Kaladesh, dalla collaborazione iniziale tra il team narrativo e di creazione dei mondi e il team di progettazione fino alle immagini e ai testi che appaiono sulle carte che avete in mano. È stata un’opera ricca di passione, a cura di un insieme di scrittori, artisti, progettisti e altre menti creative ricche di etere, sia all’interno che all’esterno di Wizards, e siamo molto contenti di aver potuto condividere con voi alcuni dei processi che hanno portato alla sua creazione.


Archivio dei racconti di Kaladesh
Piano: Kaladesh

Latest Magic Story Articles

MAGIC STORY

29 Novembre 2021

Episodio 5: Finché morte non ci separi by, K. Arsenault Rivera

La legge è l’affermazione dell’ordine sul caos. L’uno non può esistere senza l’altro. Ogni giorno dell’addestramento di Adeline è stato accompagnato da questa idea: i catari hanno sempre ...

Learn More

MAGIC STORY

17 Novembre 2021

Episodio 4: Gli imbucati al matrimonio by, K. Arsenault Rivera

Una lancia di luce frantuma le finestre della tenuta Voldaren. I sigilli che impediscono l’ingresso a chi non è provvisto di invito si sbriciolano e le loro ceneri vengono portate via dal...

Learn More

Articoli

Articoli

Magic Story Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All