DOMINARIA

Oltre a ospitare una ricca varietà di ambienti naturali — gelide montagne, vaste pianure, giungle, deserti e isole — questo piano vanta innumerevoli luoghi memorabili, dalla regione vulcanica di Shiv all’isola scossa dal tempo di Tolaria, fino all’inquietante isola di Urborg.

È inoltre il piano natale dei fratelli Urza e Mishra, maestri artefici nonché scopritori delle ancestrali pietre del potere nelle Caverne di Koilos. Sopraffatti dalla brama di potenza, i fratelli scatenarono una guerra selvaggia tra loro che devastò Dominaria, facendo precipitare l’intero piano in un’era glaciale. Al termine di questa guerra, Urza scoprì il tenebroso piano di Phyrexia, un inferno di carne, olio e metallo, dove il confine tra gli esseri viventi e quelli artificiali era confuso e indefinito.

Se non fosse stato per la nave volante Cavalcavento e il suo equipaggio, Phyrexia avrebbe invaso Dominaria. Questo celeberrimo vascello volante era dotato di un’antica tecnologia magica che permetteva alla nave di viaggiare tra i piani. La Cavalcavento, il suo equipaggio di eroi e una collezione di artefatti chiamata L’Eredità (compreso il Planeswalker Karn) furono determinanti nella resistenza all’invasione.

Dominaria fu anche l’epicentro di fratture piano-temporali che minacciarono tutti i piani. Una miriade di cataclismi, molti causati dai Planeswalker, trasformarono Dominaria in una landa desolata, destabilizzando il tessuto del Multiverso. I danni allo spazio e al tempo si diffusero al di fuori di Dominaria, coinvolgendo anche altri piani. Un gruppo ristretto di potenti Planeswalker intervenne per riparare gli squarci, ripristinando così la stabilità di tutti i piani.

Oggi, dopo generazioni di crescita pacifica, su Dominaria è stata ricostruita gran parte delle culture del passato. Benalia, Nuova Argivia, le Accademie di Tolaria e Femeref sono tutte prospere civiltà per lo più umane e negli ultimi decenni anche i tritoni di Vodalia, gli elfi di Llanowar e i silvantropi di Yavimaya sono rifioriti.

Tuttavia, ora che il culto della Cabala si sta rafforzando sotto il controllo del signore dei demoni Belzenlok, Dominaria si ritrova a dover affrontare nuove minacce... ed è in cerca di eroi, nuovi e di vecchia data, per sconfiggerle.

CREATURE LEGGENDARIE

Sidar Kondo di Jamuraa

Originario di Jamuraa, sul piano di Dominaria, Sidar Kondo era un condottiero della Guerra dei miraggi. Abile ed esperto cavaliere, faceva sempre la sua comparsa nei momenti più critici di una battaglia. Crebbe due figli: Vuel, sangue del suo sangue, e Gerrard Capashen, un rifugiato dal destino eroico che aveva deciso di adottare. Malauguratamente, Vuel fu logorato dall’invidia e dall’amarezza e Kondo morì per mano di suo figlio.

Visualizza Scheda

Josu Vess, Cavaliere Lich

Il cavaliere lich Josu era un giovane nobiluomo qualunque di Benalia, fino a quando sua sorella Liliana non tentò di curarlo da una malattia sovrannaturale che lo stava consumando, condannandolo senza volerlo alla sua sorte di cadavere errante. Priva di ogni contatto umano e distorta dalla rabbia e dalla non morte, l’esistenza di Josu era solitaria e senza scopo, fino a quando non fu trovato da Belzenlok, signore dei demoni, che lo elevò a luogotenente della Cabala.

Belzenlok, Signore dei Demoni

Belzenlok è l’antico dio demone della sinistra Cabala e il quarto demone, l’unico sopravvissuto, ad avere un legame con l’anima di Liliana Vess. Dal suo covo nelle oscure profondità della sua immensa fortezza, Belzenlok invia i suoi ferventi adoratori in ogni angolo del mondo affinché seminino terrore, si impadroniscano di potenti reliquie e preparino Dominaria all’arrivo del suo vero signore e padrone.

Squee, l’Immortale

Squee era uno sguattero e soprattutto una seccatura a bordo dell’avionave Cavalcavento prima e durante gli eventi dell’invasione di Phyrexia. Reso immortale dai Phyrexian che volevano giustiziarlo ripetutamente, Squee scappò e sopravvisse... sopravvisse... e sopravvisse. Tre secoli e mezzo dopo, ha tutto il diritto di affermare di essere il più vecchio (e forse il più saggio) goblin di Dominaria.

Multani, Avatar di Yavimaya

Dopo l’imponente Magia del Mondo che ha posto fine all’Era Glaciale di Dominaria, la coscienza ha pervaso la foresta di Yavimaya. Tale consapevolezza si è incarnata nello stregone maro Multani, avatar di Yavimaya. Eroe dell’invasione di Phyrexia e della Riparazione, Multani è morto numerose volte ma, finché Yavimaya resterà in vita, lui non se ne andrà mai davvero. Ora la sua mente si sta risvegliando di nuovo, portando la foresta a compiere azioni frenetiche e senza scopo.

Jodah, Arcimago Eterno

All’alba dei suoi quattromila anni, Jodah si è guadagnato l’epiteto che gli fu affibbiato venti secoli fa: l’Arcimago Eterno. Oggi preferisce nascondersi dietro leggende stravaganti e talvolta contraddittorie per tenersi alla larga dalle faccende quotidiane di Dominaria.

Radha, Suprema Signora della Guerra

Radha è l’erede di due grandiose nazioni. Suo nonno era Astor, temibile signore della guerra di Keld, e sua nonna era un’elfa di Cielsudario. Assurta al comando dei bellicosi abitanti di Keld per diritto di guerra, Radha ora percorre un cammino precario, volto alla creazione di una nuova Keld, che possa prosperare in un periodo di relativa pace senza rinnegare le sue origini.

Darigaaz Reincarnato

Darigaaz è l’ultima reincarnazione di un antico drago primordiale e campione dei draghi di Shiv. Spinto dalla volontà di rifarsi dei fallimenti delle sue incarnazioni precedenti, Darigaaz cerca di essere una guida piuttosto che un comandante o un tiranno.

Jhoira, Capitana della Cavalcavento

Mentre era una studentessa alla primissima Accademia di Tolaria di Urza, Jhoira ha stretto amicizia con i futuri Planeswalker Karn e Teferi, è accidentalmente diventata immortale, ha contribuito alla creazione della Cavalcavento e ha comandato l’avionave durante il suo primo viaggio. Adesso, all’età di milleduecento anni, ha rimesso in sesto la leggendaria nave nella speranza che contribuisca a portare una nuova era di pace e crescita.

TRIBÙ

KORLIS

Korlis era una civiltà in declino fin da prima che Dominaria fosse devastata dagli squarci temporali. I pochi che sopravvissero vi riuscirono trovando riparo dalla furia degli elementi e avventurandosi all’esterno solo per brevi periodi per cercare cibo tra i rifiuti.

RAZZE DELLE CREATURE

GOBLIN

Il clima rigido creato dagli squarci temporali ha lasciato un segno indelebile sui goblin di Dominaria. L’esposizione continua alle tempeste di sale ha rimosso la pelle in eccesso intorno alle labbra e al naso, donando ai loro visi un aspetto scheletrico. La mancanza di risorse li ha anche resi malnutriti e più feroci.

PLANESWALKER VISITATORI

NICOL BOLAS

Antico drago e tiranno dei mondi, Nicol Bolas è uno degli esseri viventi più anziani dell’intero Multiverso. La sua tremenda malvagità è paragonabile solo al suo smisurato intelletto.

PER SAPERNE DI PIÙ

Espansione di carte

Su questo sito sono utilizzati cookie per personalizzare contenuti e pubblicità, fornire funzionalità relative ai social media e analizzare il traffico internet. Cliccando su SÌ, acconsenti a tale utilizzo. (Learn more about cookies)

No, I want to find out more