Esumare le fosse

Posted in Articoli on 5 Settembre 2014

By Sam Stoddard

Sam Stoddard came to Wizards of the Coast as an intern in May 2012. He is currently a game designer working on final design and development for Magic: The Gathering.

Per questa settimana su Latest Developments ho in serbo per voi una favolosa carta in anteprima, una carta che sfrutta una delle meccaniche riproposte in questa espansione: esumare. Prima di mostrarvi la carta vorrei però parlarvi delle origini dell'abilità esumare nell'espansione I Khan di Tarkir e di come l'abbiamo utilizzata per creare la carta di oggi.

Le origini di esumare in Tarkir

Trovare la giusta meccanica per i Sultai è stato difficile. Una delle principali meccaniche che abbiamo discusso durante la progettazione era basata sulle pedine Oro. I Sultai erano ricchi e l'idea era che dovessero accumulare Oro da spendere per poter dominare gli avversari. Il piano era di assegnare loro una coppia di colori di controllo, la cui vittoria fosse ottenuta con la capacità di generare più risorse degli avversari.

Questo piano della fase di progettazione portò però ad alcuni problemi nella fase di sviluppo. Per prima cosa, la meccanica delle pedine Oro era già stata presa in considerazione molte volte e mai messa in pratica, ma è stata utilizzata per una carta in Figli degli Dei e una carta in Viaggio verso Nyx. Dato che abbiamo introdotto la pedina Oro per la prima volta in quelle espansioni, abbiamo deciso di utilizzare l'Oro nello stesso modo. Ciò significa che abbiamo dovuto definire la meccanica con enorme anticipo.

Il secondo problema con l'Oro è la resistenza da parte del team di sviluppo a permettere la produzione di mana di qualsiasi colore in un'espansione basata sulle terne di colori nemici. La nostra preoccupazione era il rischio di creare quattro terne di colori nemici e un clan da cinque colori. Il team di sviluppo era convinto che, se i Sultai fossero stati in grado di creare queste pedine, avrebbero potuto produrre solo mana incolore. Improvvisamente avevamo una meccanica quasi identica alle pedine progenie di Ascesa degli Eldrazi. Molti dei progettisti e degli sviluppatori che hanno lavorato su quella espansione hanno fatto notare quanto simili fossero le due meccaniche.

Alla fine, il team di sviluppo decise di insistere per l'eliminazione della progettazione dell'Oro e noi accettammo. Un ritorno di questa meccanica in futuro non mi sorprenderebbe, ma è improbabile che ciò avverrà in un'espansione con forte presenza di carte multicolore. Per lo meno, potrebbe essere una delle principali meccaniche di un'espansione multicolore, ma non dovrebbe essere limitata a una sola fazione. Io credo che l'Oro in grado di generare mana di qualsiasi colore sia una valida scelta e potrebbe essere una scelta corretta come meccanica primaria per l'utilizzo dei colori nel formato Limited di un'espansione, ma sarebbe necessario trovare il giusto equilibrio di colori.

Comunque, eravamo alla ricerca di una meccanica per i Sultai. Erik Lauer, lead developer dell'espansione, comprese che una meccanica basata sul cimitero sarebbe stata adatta alla terna blu-nero-verde, in quanto è un elemento presente in tutti questi colori e non avevamo ancora una meccanica definita. Il primo pensiero fu per esumare, una meccanica che i giocatori avevano gradito e anche una meccanica che, secondo noi, avrebbe portato alla creazione di carte interessanti per il Constructed. Fortunatamente, il team creativo aveva già immaginato che i Sultai avrebbero utilizzato legioni di non morti come servitori, quindi l'abilità esumare come meccanica di produzione di risorse fu decisamente appropriata.

 Art by Ryan Alexander Lee

Lo sviluppo di una chiusura

Una volta deciso che l'abilità esumare sarebbe stata inserita nell'espansione, dovemmo decidere il miglior modo per utilizzare la meccanica. Penso che Visione Futura abbia messo bene in evidenza le carte con esumare più interessanti: una creatura di grandi dimensioni, una rimozione e una magia con X. Il nostro obiettivo era di realizzare molte più carte, dato che una meccanica di un'espansione grande ha molti più spazi da riempire. Dovemmo determinare come inserirla sulle comuni dedicate al Limited e sulle rare particolari. Tutto ciò realizzando carte che fossero giocabili anche senza un cimitero ricco di carte e contemporaneamente non troppo forti nel caso si riuscisse a riempire in fretta il cimitero.

Una delle tessere che cerchiamo sempre in Magic è data dalle chiusure per i mazzi di controllo. Sono valide se sono varie (in effetti, non è divertente quando tutte le partite vanno a finire nello stesso modo) e se possono essere anche a costo elevato e abbastanza flessibili da fornire buone scelte ai giocatori. Eteremorfo, per esempio, era la chiusura che abbiamo scelto in Labirinto del Drago, per spingere i mazzi blu a giocare contromagie e vincere le partite poco dopo l'ingresso della creatura sul campo di battaglia.

Non vogliamo tuttavia che i metodi di chiusura siano sempre grandi creature blu. Vogliamo che ci sia varietà. Per questa carta abbiamo cercato qualcosa di valido per i mazzi di controllo blu-nero, non i soliti bianco-blu che hanno dominato il formato Standard negli ultimi anni. Volevamo anche una carta che potesse essere lanciata come istantaneo e che funzionasse in maniera simile a Rivelazione della Sfinge per dare ai mazzi di controllo un buon motivo per giocare istantanei e non semplicemente usare tutto il mana in ogni proprio turno. D'accordo, basta con le parole, è ora di scoprire Svuotare le Fosse:

Questa carta ha un costo veramente alto (per creare il primo zombie servono ben sei mana), ma è molto scalabile. I giocatori di controllo del passato potrebbero addirittura cogliere un aspetto familiare: è scalabile in modo molto simile allo Psicoatog. Sebbene non sia possibile scartare carte dalla mano per aiutare il pagamento di Svuotare le Fosse, si ottiene in realtà un affare migliore con gli zombie di Svuotare le Fosse rispetto a ciò che si otteneva con lo Psicoatog.

Nelle lunghe partite tra due mazzi di controllo è molto frequente vedere cimiteri pieni di carte, un ottimo aiuto per Svuotare le Fosse. Questa carta permette di castigare un avversario che compie l'errore di tappare tutte le sue carte, riempiendo il campo di battaglia con abbastanza attaccanti per un singolo attacco da 20 a 0. Per creare dieci pedine servirebbero ventiquattro mana. Sembra un numero impossibile, ma in realtà non lo è. Esistono molti modi nell'espansione I Khan di Tarkir per mettere un po' di carte nel cimitero e, dato che non ci sarà più una rimozione di massa non neutralizzabile in Standard, per i mazzi di controllo sarà possibile proteggere gli zombie rimanenti dopo il primo attacco.

Riempire le fosse

Ovviamente, come si può avere una fossa se non si ha qualcosa da buttarci dentro? In maniera simile ai decadenti condottieri Sultai, è importante avere abbastanza corpi da calpestare per salire al potere. D'accordo, una specie di corpi. Non è necessario avere vere creature nelle nostre fosse; qualsiasi carta farà il suo dovere. Ciò significa che Svuotare le Fosse funziona molto bene con le magie che permettono di pescare e scartare e anche con carte come Comunione con gli Dei che fanno finire molte più carte nel cimitero. Comunione con gli Dei mette nel cimitero addirittura due zombie e mezzo se troviamo una creatura oppure tre zombie se non la troviamo. Se non vogliamo esagerare nel cercare di riempire il cimitero, possiamo sempre accumulare carte con il tradizionale piano del mazzo di controllo, iniziando al primo turno con una carta che penso sia molto popolare.

Questo è un caso facile. Esattamente come il Lavamante Spietato utilizzava le fetchland per potenziare le proprie abilità, le fetchland di Khan aiutano a potenziare l'abilità esumare fornendo con facilità e rapidità carte nel cimitero.

Per vostra curiosità, Ripulire Tomi era previsto per Magic 2015 al posto di Scolpire Menti. Dopo aver giocato partite con Svuotare le Fosse con un costo più aggressivo, abbiamo scambiato le due carte per garantire che non diventasse troppo facile lanciare potenti magie con esumare al terzo o al quarto turno. Tuttavia, abbiamo lasciato una carta che siamo sicuri dia un buon aiuto. Esiste una carta in Magic 2015 che può valer la pena di giocare in una copia in un mazzo di controllo con Svuotare le Fosse.

Non abbiamo deciso di ristampare Urborg in Magic 2015 apposta per interagire con Svuotare le Fosse, ma ci ha permesso di aggiungere un po' di simboli di mana colorato al costo della magia senza temere che diventasse ingiocabile in Standard per almeno un anno, mantenendo il costo a solo (ebbene sì, abbiamo valutato la possibilità di ) senza doverci preoccupare che la carta diventasse una delle più giocate nel formato Standard per tutta la sua permanenza.

Questo è tutto per questa settimana. La prossima settimana non avremo una carta in anteprima, dato che l'intera espansione sarà già disponibile sul nostro sito, quindi mi recherò presso il team di sviluppo e vi racconterò qualcosa sullo sviluppo dell'espansione I Khan di Tarkir.

Alla prossima settimana,

Sam (@samstod)