Il sideboard

Posted in Level One on 31 Maggio 2016

By Reid Duke

Over the span of the last nineteen years, since he was five years old, Reid has been a player, a deck builder, a collector, and a lover of the Magic world. Today, he’s a full-time professional Magic player and writer.

In Level One, Reid Duke spiega i principi fondamentali di Magic. Questo articolo è stato pubblicato lo scorso anno in inglese ed è ora è disponibile in italiano. Buona lettura !


È facile spiegare, anche a qualcuno che non conosce il gioco, che un mazzo di Magic è composto da 60 carte, di cui non possono esistere più di quattro carte uguali tra loro (a esclusione delle terre base). È invece più complicato spiegare il ruolo delle altre 15 carte che sono associate al mazzo, ma che non ne fanno parte. È poi ancora più complesso far capire quanto queste carte siano importanti e quanto sia fondamentale la loro scelta.

Ai tornei, gli incontri vengono giocati al "meglio delle tre partite". Nella prima partita, entrambi i giocatori giocano con i loro mazzi principali... le loro 60 carte principali che devono essere le stesse all'inizio di ogni incontro. Dopo la prima partita, i giocatori hanno la possibilità di aggiungere un numero qualsiasi di quelle 15 carte contenute nel sideboard, nel tentativo di rendere il loro mazzo più adatto a vincere la partita successiva.

Tecnicamente è possibile giocare con un mazzo che contiene più di 60 carte, ma in ogni momento il mazzo deve contenere almeno 60 carte e il sideboard deve contenere al massimo 15 carte. (I formati Limited hanno regole diverse. Per quanto riguarda l’utilizzo del sideboard in Limited, date un’occhiata a questo articolo).

Il sideboard permette di vincere i tornei. Dato che le carte del sideboard possono essere più specializzate... dedicate a un compito o a un incontro specifico... sono spesso gli strumenti più potenti a nostra disposizione. A volte l'uso del sideboard sarà il fattore più importante per determinare il risultato di un incontro tra due mazzi. Costruire e utilizzare il sideboard in maniera efficace sarà cruciale nella via verso il successo ai tornei.

Vediamo ciò che il sideboard ha da offrirci.

RISPOSTE AI PROBLEMI

Il sideboard viene utilizzato per rendere il mazzo più adatto per un incontro. Quale modo migliore rispetto a inserire nel mazzo la risposta perfetta alle minacce del nostro avversario?

Un esempio classico di carta da sideboard è una carta che distrugge gli artefatti e/o gli incantesimi. Escludendo casi particolari, i giocatori decidono di non includere nei loro mazzi carte come Sbriciolare, perché temono che quelle carte siano inutili contro alcuni avversari. È tuttavia utile avere la possibilità di avere a disposizione Sbriciolare nel sideboard, per gli incontri in cui ci troviamo davanti un mazzo che si basa sugli artefatti... come quello che vi presento alla fine di questo articolo.

In maniera simile, se il nostro avversario ha molti incantesimi, è utile aggiungere al mazzo risposte contro gli incantesimi. Se il nostro avversario punta alla vittoria grazie a uno sciame di piccole creature, possiamo aggiungere rimozioni globali come Languire. Se possiede magie particolarmente devastanti, Negare potrebbe essere la nostra migliore risposta.

Il sideboard permette di trovare lo strumento perfetto per ogni lavoro. La prima partita ha il compito di farci capire quale sia questo "lavoro".

AGGIUNTA DI MINACCE

Esattamente al contrario, possiamo utilizzare il sideboard per aggiungere minacce che (ci auguriamo) mettano in crisi il nostro avversario. Possiamo riuscire in questo intento in diversi modi.

Primo, possiamo semplicemente aggiungere altre minacce, nel tentativo di sovraccaricare le risposte del nostro avversario. Immaginiamo, per esempio, di affrontare un mazzo di controllo che contiene poche creature. Possiamo decidere di rimuovere dal mazzo alcune delle poco utili rimozioni per le creature e di aumentare il numero delle minacce, molto più utili in questo caso.

In alternativa, possiamo decidere di migliorare le nostre attuali minacce. Contro un mazzo che contiene rimozioni globali, una creatura come l’Errante Portaturbinanti può offrirci una maggiore resilienza. Un mazzo Goblin potrebbe puntare sull’Esploratore Sotterraneo contro un mazzo pieno di fastidiose creature bloccanti. Il sideboard ha il compito di migliorare il nostro mazzo per un incontro specifico e anche pochi piccoli miglioramenti possono essere di grande aiuto.

La maggior parte delle volte, utilizzeremo le carte di sideboard con l’obiettivo di diversificare le minacce. Tutto si basa sul mettere in campo una minaccia che il nostro avversario non riesca a fronteggiare. Più elevato è il numero di minacce diverse, maggiori sono le possibilità di vincere. Una splendida nuova carta da sideboard per i mazzi rossi è il Vortice Incandescente. I mazzi di controllo cercano di fermarci uccidendo le nostre creature e neutralizzando i nostri spari. Saranno però in grande difficoltà contro il lento effetto di un Vortice Incandescente in una lunga partita.

In generale, i Planeswalker e le altre minacce non creatura sono ottime carte da sideboard contro i mazzi lenti.

CONTROMISURE

Avere risposte ai problemi e aggiungere minacce sono esempi di modi versatili di utilizzo del sideboard. Durante un lungo torneo, utilizzeremo spesso queste carte, dato che ci offriranno dei piccoli miglioramenti in molte tipologie di incontri. Un altro approccio è invece quello delle contromisure... singole carte estremamente efficaci contro un determinato mazzo, colore o strategia.

Per esempio, con i Globi della Protezione, i mazzi pieni di spari avranno dei seri problemi a colpirci. La Vendetta di Gea è un incubo per i mazzi di controllo blu, che sperano di proteggersi solo con magie di permesso e rimozioni. La Tragica Arroganza è in grado di frantumare completamente un mazzo ramp basato su creature come Green Devotion.

Una regola generica è che una strategia più estrema porterà a maggiori possibilità di sideboard. Possiamo mutilare un mazzo basato su piccole creature con una rimozione globale a basso costo come Languire. Possiamo spegnere un mazzo combo sbarazzandoci di una delle sue componenti, prima che il nostro avversario riesca a preparare le basi per la sua strategia.

Ogni volta che ci troviamo spazio disponibile nel sideboard, identificare e aggiungere contromisure contro mazzi popolari è sicuramente un ottimo modo per migliorare le nostre possibilità di vittoria ai tornei. Potremmo non utilizzare queste carte tanto spesso quanto le carte da sideboard versatili, ma a volte saranno utili a trasformare una tipologia di incontro a nostro favore al costo ridotto di solo una o due carte da sideboard.

TRASFORMAZIONE DEL MAZZO GRAZIE AL SIDEBOARD

L'aspetto più interessante dell'utilizzo del sideboard è che è segreto. La maggior parte delle volte il nostro avversario non saprà quali carte possediamo nel sideboard, figuriamoci quelle che abbiamo aggiunto al mazzo per la seconda partita! Ciò significa che ogni tanto avremo la possibilità di cogliere di sorpresa un avversario con una strategia che non ha previsto e per cui non si è preparato.

Un esempio semplice è un mazzo di controllo con pochissime creature nel mazzo principale. Se il nostro avversario toglie le sue rimozioni per le creature e noi inseriamo un buon numero di creature come Jace, Prodigio di Vryn o l’Errante Portaturbinanti, possiamo riuscire a strappare una facile vittoria.

D’altra parte, un mazzo Jeskai apparentemente aggressivo potrebbe trasformarsi in un mazzo più di controllo con l’aggiunta di Cessare le Ostilità, Elspeth, Campionessa del Sole e Scavare nel Tempo. Un avversario che punta tutto sulle rimozioni per creature e guadagno di vita può essere facilmente sconfitto a partita avanzata.

Trasformare il mazzo con l'utilizzo del sideboard può essere una strategia divertente e imponente quando funziona, ma consiglio di usarla come ultima risorsa, quando le altre possibilità non funzionano. Dopo tutto, il sideboard dovrebbe aiutare a rinforzare il mazzo, non a cercare di utilizzare goffamente due strategie nello stesso momento.

COME COSTRUIRE IL SIDEBOARD

Costruire il sideboard è un compito difficile e importante come costruire il mazzo principale. Secondo me, viene data al sideboard un'attenzione molto minore rispetto a ciò che meriterebbe.

Il metodo dell'elefante

Trovare le 15 carte perfette può essere molto difficile. Un modo per iniziare il processo è il metodo dell'elefante. Il leggendario costruttore di mazzi e membro della Hall-of-Fame Zvi Mowshowitz spiega il metodo dell'elefante così:

"Bisogna scrivere le liste ideali per tutte le tipologie di incontro e poi cercare di individuare le singole carte da quelle liste, arrivando a un totale di 75 carte prima di decidere quali 60 formeranno il mazzo principale e quali 15 il sideboard".

Con il metodo dell'elefante consideriamo il nostro mazzo come un'unità di 75 carte. Per prima cosa, determiniamo la composizione del mazzo dopo l'utilizzo del sideboard per ogni tipologia di incontro che prevediamo di giocare. Poi facciamo in modo da avere il giusto numero di carte da togliere e da aggiungere per ogni tipologia di incontro. Infine, usiamo queste informazioni per costruire il mazzo principale e il sideboard. In breve, valutiamo gli incontri nel loro insieme e il sideboard ha un'importanza equivalente a quella del mazzo principale.

Non bisogna esagerare con il sideboard

Una comune trappola da evitare è l'uso eccessivo del sideboard. Aggiungere troppe carte dal sideboard porta al rischio di compromettere il piano di gioco originale del mazzo. Quando utilizziamo il sideboard, dobbiamo sempre fare molta attenzione al numero di creature, alla curva di mana e agli altri dettagli importanti della composizione del mazzo.

Per esempio, se giochiamo un mazzo aggro e togliamo sei creature per aggiungere sei risposte, possiamo andare incontro a un problema. Il problema è la perdita del potenziale aggressivo che ci ha portati a scegliere proprio questo mazzo!

In modo simile, se giochiamo un mazzo di controllo contro un mazzo aggro molto veloce, potremmo essere tentati di rimuovere una carta lenta come Leggere le Ossa, soprattutto se ci fa perdere punti vita. Sicuramente Leggere le Ossa non è una delle "carte migliori" per questa tipologia di incontro, ma è necessario mantenere una minima densità di carte potenti a partita avanzata, altrimenti potremmo non essere più in grado di vincere! Molte volte ho commesso l'errore di aggiungere molte rimozioni a basso costo e mi sono ritrovato a subire come conseguenza il mana in eccesso e addirittura a perdere partite per cui il mio mazzo era stato progettato. È possibile che Leggere le Ossa sia così importante per la struttura globale del mazzo che decideremo di non rimuoverla neanche contro un avversario che attacca pesantemente i nostri punti vita.

Un esempio

Vediamo come il Player of the Year in carica, Mike Sigrist, considera l’utilizzo del sideboard. Si è posizionato secondo al Pro Tour Magic Origins con un favoloso mazzo blu-rosso basato su Artefatto Vivificato.

Artefatto Vivificato blu-rosso di Mike Sigrist

Download Arena Decklist

Il primo aspetto che possiamo notare è che il mazzo del signor Sigrist ha un piano di gioco molto specifico e concentrato, quindi il rischio di un utilizzo notevole del sideboard è molto grande. Se dovesse rimuovere troppi artefatti a basso costo, i suoi Artefatto Vivificato perderebbero efficacia. Se diventasse troppo difensivo, non riuscirebbe a portare gli avversari a tiro di Esplosione a Frammentazione.

Il sideboard di Mike è formato principalmente da carte che offrono una soluzione ai suoi problemi. Arrostire è ottimo contro i mazzi basati su creature verdi con la Corsiera di Krufix, il Rinoceronte da Assedio e l’Elementale del Bosco dei Sussurri. La Frattura Sismica offre una difesa contro gli sciami di creature e potrebbe essere anche considerata una contromisura per i mazzi monorossi. Il Fendente Sdegnoso è efficace contro qualsiasi mazzo lento che punta su magie a costo elevato.

Notiamo che, quando Mike aggiunge queste carte al mazzo, si tratta di miglioramenti delle carte di risposta del suo mazzo principale (Negazione Ostinata o Danno Collaterale) oppure di piccole regolazioni. Un elemento molto importante è mantenere la struttura e la curva di mana del mazzo e garantire che possa funzionare sempre al massimo dell’efficienza, anche con l’utilizzo del sideboard.

Le ultime tre carte sono dedicate alla Rete di Totteri Spia, che è un modo per variare e migliorare le minacce nelle tipologie di incontri che richiedono una maggiore forza a partita avanzata. I mazzi come Abzan Control e Controllo blu-nero puntano a difendersi, rallentare la partita e a costruire piccoli vantaggi. La Rete di Totteri Spia è proprio adatta a questo piano, in quanto fa in modo che gli avversari di Sigrist si ritrovino sommersi da un enorme vantaggio di carte.

La pratica dell'utilizzo del sideboard

A volte un incontro tra due mazzi è completamente diverso dopo l'utilizzo del sideboard, rispetto alla prima partita. In casi come questo, è meglio prepararsi in anticipo invece di ritrovarsi in questa situazione per la prima volta durante un torneo.

Come per molti aspetti di Magic, non esiste alcuna ricetta segreta per la costruzione del sideboard perfetto. La chiave è semplicemente dare al sideboard l'attenzione che si merita, invece di mettere insieme quindici carte la mattina del torneo. Personalmente, nelle ultime fasi della preparazione per i tornei, voglio giocare virtualmente tutte le possibili partite dopo l'utilizzo del sideboard. Se non fate pratica di gioco con l'utilizzo del sideboard o lo fate solo in una fase successiva, vi consiglio di rielaborare i vostri processi e di dare al sideboard maggiore attenzione. Un po' di sforzo in più sul sideboard può portare a grandi vantaggi.

 

Latest Level One Articles

Level One

3 Luglio 2018

I concetti di base del vantaggio di carte by, Reid Duke

Si dice che, nella vita, si ottiene ciò che si semina. Il costo per lanciare una magia La scorsa settimana, ho definito il mana come una delle risorse di base di Magic. Per lanciare una...

Learn More

Level One

3 Luglio 2018

I concetti di base del mana by, Reid Duke

Ogni partita di Magic ha inizio nello stesso modo: un giocatore gioca una terra. Tutto ha inizio dal mana. Il mana è una delle risorse più basilari e più importanti di Magic. Senza il man...

Learn More

Articoli

Articoli

Level One Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All