Costruisci il tuo primo mazzo

Posted in Magic Academy on 25 Luglio 2006

By Ted Knutson

Magic Academy is a column designed to help newer players get up to speed by teaching them more about the game and showing the resources available on the web for learning more. The column is written in linear fashion, like a book, so each lesson builds on material learned in previous articles. So, if you're new to the column, you can either start at the beginning or just check the articles so far to see where you'd like to begin. To see the column's table of contents or learn more, just go to the Magic Academy Welcome Page.

This column is written for players that can at least muddle their way through a game of Magic. If you're completely new to the game and don't know how to play at all, we recommend starting with playmagic.com and then returning to Magic Academy. Once you know the basics of getting through a game we'll take it from there!

So you want to build a deck, do you? You say all of your friends are doing it and now it's time for you to hop on the bandwagon. I see. Well, I'm not going to talk you out of it. Far from it, in fact. There's a time when every Magic player is required to step up and build a deck on their own. It is part of the long and winding path that every player must take in order to prove him or herself a fine magician. This article won't make you a master deck builder. That comes with practice and experience. But, as a newer player, this article will help you hit the ground running so you can get that experience and practice in the first place.

Fai un’accurata selezione

Smart_AssA questo punto immagino che tu abbia già un po’ di carte nella tua collezione, per costruire un mazzo. Il primo trucco è di scegliere quali mettere nel mazzo. Indipendentemente da quanto è grande la tua collezione, ti consiglio di scegliere solo due colori quando costruisci i tuoi primi mazzi. In questo modo sarà più facile mettere insieme la tua base di mana (le terre e i colori che giochi nel tuo mazzo) e sarà anche più semplice scegliere le magie giuste. Ci sono veramente migliaia di carte di Magic e, anche se potresti mettere insieme tutte le tue carte in un singolo gigantesco mazzo, è molto meglio fare un’accurata selezione.

Alcuni di voi prenderanno il concetto di “accurata selezione” all’estremo e affineranno immediatamente un mazzo di un solo colore. Questa è sicuramente una buona idea – i mazzi monocolore sono sicuramente validi. Tuttavia, il motivo per cui ti consiglio di costruire i tuoi primi mazzi di due colori è che giocare due colori ti permette di utilizzare le armi specifiche di entrambi e ti permette di superare i punti deboli che ogni singolo colore ha. E’ come preparare un toast con prosciutto e formaggio. Si, potresti mettere solo prosciutto oppure solo formaggio, ma non pensi che venga meglio se li metti entrambi?

Oltre a selezionare le tue carte di due colori, devi anche cercare di rimanere il più vicino possibile alla dimensione minima di 60 carte per un mazzo Costruito. Ci sono diversi motivi che ti spingono a farlo e il primo è una questione puramente matematica. Per paura di creare il panico e di vederti fuggire via urlando, permettimi di esprimere questi concetti matematici con una metafora, in modo che siano facili da capire. Mia madre, santa donna, giura che vuole bene nello stesso modo tutti i suoi figli. Non ho motivo di pensare che stia mentendo, ma sono sicuro di essere il più grande, sveglio, divertente e affascinante dei suoi figli e sono convinto che, anche se insiste nell’affermare il contrario, vuole più bene a me che agli altri. Dato che mia madre mi vuole più bene (segretamente), vuole anche passare più tempo con me, quindi so che se non mi faccio vedere alle cene di famiglia la rattristo molto. In famiglia siamo solo tre figli e non sessanta e penso che il motivo è che mia mamma sapeva già da quando ero piccolo che avrebbe voluto vedere me più degli altri e che, se avesse avuto sessanta figli, io sarei stato solo uno tra i tanti.

Come fa anche mia mamma, puoi giurare di voler giocare con tutte le tue carte di Magic allo stesso modo, ma sono convinto che ce ne siano alcune che ti piacciono più di altre, anche se non lo dici. Ci sono carte nella tua collezione che vorresti poter giocare in ogni partita perché, come me, quelle carte sono veramente le migliori. Ma, con l’eccezione delle terre base, puoi mettere nel tuo mazzo solo quattro copie della stessa carta. Giocando solo 60 carte nel tuo mazzo, fai in modo che sia più probabile che quelle carte preferite vengano alle cene di famiglia (in Magic, le chiamiamo partite e incontri), rendendo così più consistente il tuo mazzo e aumentando così le tue possibilità di vittoria. Se giochi con più di 60 carte, diminuisci la probabilità di pescare le tue carte preferite nel corso della partita.

Ora, non solo ti ho spiegato perché è meglio giocare 60 carte invece di 80 o 100, ma ti ho anche portato profondamente nelle metafore delle dinamiche familiari per parlarti di Magic. Tra un po’ inizierai a pensare "Ragazzi, l' Angelo di Serra l’Angelo di Serra sarà furioso se non vado a mangiare la pizza con gli altri sabato sera…" e il mio lavoro qui sarà completo.

Ora, dove eravamo arrivati? Ah, si, 60 carte di due colori; ti ricordo anche che puoi giocare al massimo quattro copie di una carta. (l’unica eccezione riguarda le terre base, che non hanno un massimo) Questo significa che puoi giocare 4 Elfi di Llanowar, 4 Elfi dei Boschi, e 4 Armodonti Addestrati ma non puoi giocarne 5 di nessuno di loro. Al contrario puoi mettere nel tuo mazzo 5, 15 o anche 25 Foreste, Montagne, Pianure, Paludi o Isole, a tua scelta.

Creature e Magie

Team_SpiritOra che hai scelto due tra i cinque colori con cui costruire il tuo mazzo, è ora di scegliere quali tipi di carte mettere di questi colori. Selezionare due colori può essere difficile all’inizio ma, ricorda, costruirai un sacco di mazzi e avrai un sacco di occasioni per mettere in pratica tutte le idee che ti vengono in mente. La cosa più importante nel costruire i mazzi è divertirsi! Insieme, vediamo solo come iniziare.

La stragrande maggioranza dei mazzi contengono sia magie che creature, quindi mentre sfogli con attenzione la tua collezione fai attenzione a quali creature vuoi giocare e anche a quali magie vuoi giocare. I motivi per cui è meglio mettere nel mazzo sia creature che magie sono a) Avere una maggiore varietà di gioco (giocare solo creature può diventare noioso per alcuni giocatori, mentre giocare solo magie può portare a una veloce sconfitta per chi non ha grande esperienza) e b) Mettere maggiormente in difficoltà l’avversario che non saprà bene quali minacce aspettarsi da te. Se il tuo avversario sa che giochi solo creature, avrà vita facile, dato che dovrà fare attenzione solo a ciò che si trova sul tavolo. Al contrario, se hai anche istantanei e stregonerie (come Crescita Gigante e Martello Vulcanico), potrai uccidere le creature del tuo avversario sia durante il combattimento che al di fuori del combattimento. Lasciare il tuo avversario nell’incertezza è sempre una mossa vincente.

Per le prime volte, consiglio di costruire un mazzo con 24 creature, 12 magie e 24 terre. Ovviamente questi numeri non sono una legge assoluta, quindi se vuoi fare un mazzo con una composizione 20/16/24 sei ben libero di farlo. Ogni suggerimento che trovi in questi articoli rimane un suggerimento e non è mai una legge divina o una imposizione.

Qualche parola sulla Curva del Mana

Quando costruisci i tuoi mazzi, c’è un altro concetto che devi tenere bene in mente, la curva del mana. La curva del mana è un grafico immaginario che rappresenta il costo delle magie del tuo mazzo. Se tu avessi la possibilità di progettare il costo di mana convertito di ogni magia del tuo mazzo, che forma assumerebbe la curva del mana? Avrebbe una pendenza costante? Sarebbe una curva a campana? Una linea piatta, verticale? Principalmente, vorrai magie e creature che costano due, tre, quattro o cinque mana. Il motivo per cui è importante è che è meglio avere qualcosa da giocare in ogni turno, il più possibile. Se tutte le tue carte hanno un costo alto, dovrai aspettare troppi turni prima di iniziare a giocare qualcosa. L’altro estremo è un mazzo con solo carte che costano poco, che corre il rischio di finire le carte troppo in fretta o di non avere carte più potenti da usare quando hai più terre in gioco.

Questo intero concetto è importante e ci dedicheremo più tempo nei prossimi articoli, ma per iniziare la cosa da tenere a mente è che è meglio mettere nel mazzo carte con costi bilanciati tra loro. Magie più costose possono essere più potenti, ma vorrai poter fare qualcosa mentre stai accumulando terre per giocare le magie più costose.

Tutto questo discorso è teorico, quindi passiamo per un po’ alla pratica e costruiamo un mazzo vero, in modo che tu possa vedere un’applicazione del concetto di curva del mana. Costruirò un mazzo con solo carte dell’attuale Set Base diMagic's (9th Edition), e sceglierò rosso e verde come colori, per il semplice motivo che trovo molto efficiente l’accoppiata tra creature e spari.

Ecco cosa viene fuori senza considerare ancora le terre:

4 Elfi di Llanowar
4 Orsi Grizzly
4 Guerrieri Elfici
4 Armodonti Addestrati
3 Ordini della Sacra Campana
2 Llanowar Behemoth
2 Draghi di Shivan
1 Forza della Vegetazione
4 Armature di Boscopallido
4 Shock
4 Martelli Vulcanici

Ed ecco come appare la curva del mana di questo mazzo:

Quindi il nostro mazzo è un Verde/Rosso costituito principalmente da creature a basso costo e da spari, oltre alle Armature di Boscopallido, dato che mi immagino questo mazzo con molte foreste. Il mazzo non è tutto costituito da creature a basso costo – ci sono sicuramente dei ciccioni come Llanowar Behemoth, Drago di Shiv , e Forza della Vegetazione in cima alla curva. Non ci sono comunque tanti ciccioni, dato che richiedono molto mana e quindi averne troppi nel mazzo ci porterebbe a tenerceli in mano finché non abbiamo abbastanza mana. Abbiamo così messo insieme un mazzo con elfi, draghi, elefanti, lampi e palle di fuoco – proprio il tuo tipico barbecue sulla spiaggia.

Diamo un’occhiata alla curva del mana, vediamo in maniera chiara l’importanza di giocare carte (in particolare le creature) nei primi quattro turni della partita. Questo contraddistingue questo mazzo come aggressivo, creato per attaccare e per sparare direttamente al tuo avversario. Riparleremo più avanti dei diversi tipi di mazzo, ma volevo accennare al fatto che conoscere il tipo di mazzo che giochi ti aiuta a meglio capire come funziona. Dato che questo è un mazzo aggressivo, è progettato per attaccare e fare più danni possibile in fretta, tenendo gli spari per fare gli ultimi danni all’avversario o per liberare il terreno dalle sue creature. I ciccioni in questo mazzo hanno lo scopo di fare a brandelli tutto ciò che può rimanere tra le fila del tuo avversario, una volta che si è sbarazzato delle altre tue creature.

Costruire la Base del Mana

Molto bene, ora che conosciamo le creature e le magie che giocheremo, è tempo di decidere quali terre giocheremo. L’insieme delle terre di un mazzo viene di solito chiamato la base del mana. Costruire un ottima base del mana è uno degli aspetti più complicati quando si costruisce un mazzo di Magic e farlo in maniera perfetta necessita di arte e di conoscenza scientifica. Fortunatamente, anche se non siamo ancora al livello di Picasso nella costruzione dei mazzi di Magic ci sono alcune linee guida di base (anche se un po’ tecniche) da seguire.

A) Per prima cosa somma tutti i simboli di mana colorato che trovi negli angoli in alto a destra di tutte le tue carte. Questo ti aiuterà a determinare la proporzione tra le terre di ogni colore che dovrai avere.

B) Poi, pensa bene se c’è qualcosa di speciale sui tuoi costi di mana a cui devi fare attenzione. Per esempio, carte che hanno doppi simboli di mana colorato, oppure creature che hanno nel loro riquadro di testo abilità attivate che richiedono mana colorato.

A questo punto abbiamo sia ilGuerriero Elfico e l'Armodonte Addestrato che hanno un doppio mana verde (che giochi nei primi turni) e il Drago di Shiv che ha un doppio mana rosso (che giochi a partita avanzata) e mana rosso per la sua abilità. Inoltre, giochiamo anche Armatura di Boscopallido, che ci richiede Foreste per avere un effetto migliore, ma è importante anche poter giocare Shock e Martello Vulcanico nei primi turni di gioco. In più, gli Elfi di Llanowar producono mana verde una volta che sono in gioco.

Per farla breve, anche se questo è un mazzo semplice, c’è comunque un sorprendente numero di fattori che devono essere considerati per costruire la base del mana. Ora capisci perché servono arte e scienza insieme.

C) Dividi le tue terre colorate proporzionalmente ai simboli di mana del tuo mazzo, ma tendi a metterne un po’ di più del colore che ne ha di meno, nel caso in cui un colore sia molto più presente dell’altro.

Ciò che intendo con questo è che il nostro mazzo ha 38 simboli di mana verde e 12 simboli di mana rosso, per un rapporto circa di 3 a 1. Sappiamo anche che dobbiamo poter giocare le nostre rimozioni nei primi turni della partita e dobbiamo avere un mana rosso per poterlo fare. Quindi, invece di giocare 18 Foreste e 6 Montagne, io metterei 16 Foreste e 8 Montagne (un rapporto 2 a 1), aggiungendo quindi un po’ di terre del colore meno presente. Un dettaglio di questo mazzo in particolare è che potremmo giocare una o due terre più di quanto è realmente richiesto dal mazzo. Questa è una cosa che tendi a scoprire di solito giocando questo mazzo contro altri mazzi e imparando quanti piccoli accorgimenti si possono fare nella costruzione di un mazzo. Io ho messo 24 terre principalmente per seguire le linee guida che vi ho dato prima. Come per molti altri aspetti, anche per la costruzione del mazzo il trucco è di giocare un po’ e vedere cosa deve essere modificato.

Abbandoniamo ora questo argomento, per non impantanarci troppo con questi tecnicismi, ma ricordiamoci che ci ritorneremo in futuro, in particolare per il fatto che qui abbiamo parlato solo di terre base, mentre sicuramente vorremo avere anche altre carte per essere sicuri di avere tutto il mana che ci serve. Infine, ricorda che sotto troverai altre letture consigliate su questo argomento.

Un dettaglio di Magic Online: Abbiamo visto qualcosa sulla curva del mana e qualcosa sul sommare i simboli di mana del mazzo. Bene, se giochi su Magic Online Online, troverai tutto questo automaticamente quando costruisci il tuo mazzo. Tutto ciò che dovrai fare è cliccare sul bottone “Stats”. Infatti, Magic Online è in grado di presentarti un sacco di informazioni utili sulla costruzione del mazzo, alcune delle quali vanno oltre agli argomenti di questo articolo. In ogni caso, ti consiglio di andare a dare un’occhiata, se ne hai la possibilità.

Sideboards

Abbiamo dato vita al mazzo, ma c’è qualcos’altro che forse non conosci: il sideboard. Il sideboard è un gruppo di 15 carte addizionali che puoi inserire nel mazzo dopo la prima partita (quando gli incontri si giocano su più di una partita). Il motivo dell’esistenza del sideboard è che non tutte le carte sono utili contro tutti i mazzi, quindi il sideboard ti dà la possibilità di togliere le carte meno utili in una certa sfida e di mettere delle carte più utili.

Sideboards deve contenere esattamente 0 o 15 carte e puoi fare le sostituzioni scambiando le carte del mazzo e del sideboard (ne metti una e ne togli una) dopo la prima partita di ogni incontro. Quindi, se nella seconda partita di un incontro al meglio delle tre partite vuoi aggiungere 5 carte contro un certo mazzo, devi togliere altre 5 carte dal mazzo.

Sideboards viene di solito scelto per combattere uno specifico insieme di mazzi che ti aspetti di incontrare. Questo insieme di mazzi è ciò che viene di solito chiamato “metagame”. Per esempio, immaginiamo che ti aspetti di giocare contro il tuo amico Bob che gioca mazzi con molte creature volanti, contro il tuo amico Dave che gioca mazzi con molte Isole e contro il tuo amico Kenji che gioca mazzi con molti artefatti. Bene, per le creature volanti puoi usare Tempesta d’Aghi e Ragno Setafrusta, per i mazzi con le Isole qualcosa come Mare Ribollente , e per gli artefatti puoi scegliere una combinazione di Ritorno alla Natura e Sciamana Viridiana. Mettendo insieme queste idee in un sideboard, otteniamo:

Sideboard:
3 Ragni Setafrusta
2 Tempeste d’Aghi
4 Mari Ribollenti
3 Ritorni alla Natura
3 Sciamane Viridiane

Usare il sideboard è un altro argomento che sembra relativamente semplice, ma può diventare molto complesso, in particolare se inizi a giocare i tornei. Così come a volte vorresti che il minimo di carte del mazzo fosse 70 invece di 60 (dato che a volte è difficile togliere le carte che vorremmo per arrivare al minimo), spesso vorresti che il sideboard potesse avere 20 carte invece di 15, ma questa è proprio una delle cose belle di Magic.

Ora, dopo aver detto tutte queste cose, anche se il sideboard è obbligatorio per la maggior parte dei tornei, a volte non viene neanche usato nel gioco amatoriale. Quindi, se stai costruendo il tuo mazzo per giocare a casa con gli amici, mettiti d’accordo con loro se volete usare il sideboard oppure no.

Riassumendo

Come ho detto prima, questo articolo ha lo scopo di darti le idee di base. Metti insieme un po’ di carte della tua collezione e gioca al meglio con quelle. Scopri ciò che funziona meglio e ciò che è meglio mettere da parte e modifica il tuo mazzo. Per costruire un buon mazzo serve molta pratica. Anche i più famosi costruttori di mazzi di questo gioco ti diranno che la maggior parte dei mazzi che creano non funzionano bene come speravano, ma questa è parte del divertimento. Datti da fare e imparerai con il tempo, mentre ti diverti! Nei prossimi articoli tratteremo concetti avanzati di costruzione del mazzo, ma nel frattempo goditela costruendo un po’ di mazzi e scoprendo cosa funziona meglio e cosa ti piace di più giocare. Ora che vi ho riempito la testa con gustosi bocconi di costruzione, è tempo per me di andare. Ci rivediamo la prossima settimana, con un sacco di novità interessanti. Ah, non dimenticate di dare un’occhiata all’ottimo materiale che trovate sotto nella parte “Per saperne di più”.

Migliaia di validi giocatori di Magic hanno già scritto milioni di parole su questo gioco e i link che trovi sotto ti faranno scoprire consigli e racconti dai migliori giocatori e scrittori che tu possa mai trovare .

Per saperne di più

Mine_Mine_MineDopo appena pochi mesi dall’inizio della serie di articoli “Building on a Budget”, Ben Bleiweiss ha scritto Deckbuilding 101: 5 Tips for Better Deckbuilding. Questo articolo tratta parte di ciò di cui abbiamo parlato oggi e propone un sacco di altro materiale, presentato con lo stile unico di Ben. Infatti, se ti interessa imparare di più su come costruire mazzi Costruiti, dai un’occhiata agli the archives of the Building on a Budget column, che ti propongono anni di ottimo materiale, messo insieme per gli aspiranti costruttori di mazzi.

Zvi Mowshowitz, vincitore di Pro Tour ed ex membro del team di scrittori di Ricerca e Sviluppo di Magic ha scritto un eccezionale (e lungo) insieme di articoli soprannominato "My Fires", il quale descrive nei minimi dettagli come lui e i suoi compagni di squadra hanno costruito uno dei migliori mazzi del Pro Tour—Chicago. Zvi dà molte cose per scontate, ma le sette parti di questa serie sono proprio un corso completo delle basi e dei concetti avanzati di costruzione del mazzo. Per chi sta costruendo i suoi primi mazzi, questa è una possibilità di vedere il tipo di fattori che vengono tenuti in considerazione dai giocatori più esperti quando devono mettere insieme le loro creazioni.

Parte 1: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20001215a
Parte 2: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20001219a
Parte 3: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20001227a
Parte 4: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20010103a
Parte 5: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20010110a
Parte 6: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20010116a
Conclusione: http://www.wizards.com/sideboard/article.asp?x=sb20010124b

In più, per chi non giocava ancora quando questi articoli venivano pubblicati, date un’occhiata a ciò che ha scritto Zvi in "The Play's the Thing", una serie di articoli sul gioco che prende la conoscenza di un futuro giocatore della Hall of Fame e la manda direttamente nella tua testa. Ha poco a che fare con la costruzione del mazzo ma, dato che ho parlato di Zvi, vale sicuramente la pena di parlare anche di TPTT. I miei articoli si basano sul fatto che tu riesca almeno ad arrangiarti in una partita di Magic e gli articoli di Zvi sono un ottimo modo per migliorare il modo di giocare.

Per chi vuole leggere di più su curve del mana, ci sono un sacco di articoli, dei quali me ne vengono in mente due in particolare. Il primo è un articolo di Eric Taylor (che viene chiamato di solito "edt") chiamato Free Tech: Plugging the Mana Holes e il secondo è di Seth Burn e tratta in particolare di costruzione di mazzi aggressivi (parla infatti della teoria Sligh) chiamato Sligh Theory and the Mana Curve. L’articolo di Seth in particolare chiarisce molti concetti a cui ho accennato io senza approfondire, per evitare di rendere troppo complesso questo articolo.

Non capita spesso che i Dottori scrivano articoli per i principianti, ma bisogna parlare di Jay Moldenhauer-Salazar quando si parla di Magic. Oltre ai suoi lavori per StarCityGames.com, JMS ha scritto molto spesso e per anni per questo sito, per esempio nella serie Building on a Budget. Chi di voi desidera informazioni più approfondite su come costruire la base del mana, dia un’occhiata all’ottimo "Five Rules For Avoiding Mana-Screw," che è una lettura obbligatoria per ogni nuovo costruttore di mazzi di Magic.

Infine, per parlare nello specifico degli articoli sulla costruzione dei mazzi, devi dare un’occhiata a House of Cards column che ti può dare i migliori consigli per il processo creativo di costruzione del mazzo. House of Cards, scritto attualmente da Chris Millar, è dedicato al divertimento nel costruire mazzi buffi o creare improbabili combo con enfasi sui mazzi bestiali per il gioco amatoriale

L’ultimo approfondimento che vi presento è uno scambio di opinioni tratto dal forum di magicthegathering.com chiamato Dictionary Deck-O-Pedia. Magic ha una lunga tradizione di giocatori che hanno dato un nome a un mazzo. Per chi è inserito da tempo nel mondo di Magic, è facile usare abbreviazioni o soprannomi nelle discussioni, mentre per i nuovi giocatori tutti quei nomi possono creare una grande confusione. Il Dictionary Deck-O-Pedia è un progetto collettivo che ha cercato di definire quasi ogni nome di mazzo che sia stato inventato in tutta la storia di Magic con esempi di liste e spiegazioni. Se stai cercando una lezione completa sulla storia di Magic sulla costruzione o semplicemente se hai un sacco di tempo da spendere, ti consiglio questa risorsa inimitabile. Dato che molti mazzi famosi hanno nomi criptici, è un’occasione per scoprire di cosa stanno parlando gli altri se non conosci il nome di quei mazzi, un’occasione molto comoda per i nuovi giocatori che probabilmente non hanno sentito parlare di nessuno di quei mazzi!

Latest Magic Academy Articles

Daily MTG

26 Aprile 2007

La gestione del Mana Screw by, Jeff Cunningham

Ciao a tutti e bentornati alla Magic Academy! Questa settimana vedremo come gestire al meglio una situazione frustrante, nota a ogni giocatore di Magic: il mana screw. E’ un aspetto impor...

Learn More

Daily MTG

12 Aprile 2007

Aspetti Tattici: Il Turno del tuo Avversario by, Jeff Cunningham

Ciao, a tutti e bentornati alla Magic Academy! Questa settimana daremo un’altra occhiata agli aspetti tattici dei diversi momenti della partita: quando giocare le magie e gli effetti e pe...

Learn More

Articoli

Articoli

Magic Academy Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All