Modifiche a bordi delle carte, testi e regole di Dominaria

Posted in News on 21 Marzo 2018

By Aaron Forsythe

Magic: The Gathering sta per celebrare una data importante, che unisce il suo anniversario d’argento con un ritorno alle origini grazie all’espansione Dominaria. Per le grandi ricorrenze è normale tirarsi a lucido, così durante l’ultimo anno ci siamo impegnati per dare una rinfrescata alle carte stesse in preparazione di questa occasione storica.

L’aspetto e il testo delle carte hanno subito varie modifiche significative nel corso degli anni, dalla revisione delle regole della Sesta Edizione (anche nota come Classic) del 1999 al più recente aggiornamento del bordo delle carte in Magic 2015 (che naturalmente è uscito nel 2014). I cambiamenti apportati per Dominaria sono solo gli ultimi risultati del nostro impegno costante per far sì che il gioco resti moderno, innovativo e accessibile. Per quanto questa serie di iniziative non sia radicale come alcune modifiche del passato, garantisce migliorie significative all’esperienza di gioco e risolve problemi con cui abbiamo lottato per anni.

Per uno strano scherzo del calendario di lancio dei prodotti, siamo riusciti a introdurre questi aggiornamenti in Duel Decks: Elves vs. Inventors, in uscita alcune settimane prima di Dominaria, e possiamo quindi usarne le carte in questo articolo per offrirti un assaggio delle novità in anteprima esclusiva! Ti consiglio di consultare l’intera Galleria Immagini delle Carte di Duel Decks: Elves vs. Inventors per scoprire tutte le modifiche a formulazioni del testo, grafica e regole che sono state applicate nell’espansione.

Le riassumerò di seguito, suddividendole in tre sezioni: aggiornamenti estetici che non influiscono sul gioco, modifiche della struttura delle frasi che aggiornano la formulazione di alcune carte e cambiamenti alle regole di una certa rilevanza.

Queste modifiche non entrano in vigore ufficialmente fino all’aggiornamento delle regole di Dominaria, quindi dovrai attendere fino a quel momento per conoscere l'elenco completo di tutte le carte che saranno interessate. Il bollettino degli aggiornamenti di Eli Shiffrin coprirà tutte le novità dell’espansione. (Le carte di Duel Decks sono stampate con il loro testo Oracle futuro, che tuttavia non diventerà ufficiale fino al Prerelease di Dominaria. Te l’ho detto che è un’anteprima esclusiva!)

Per ora, limitiamoci a scoprire quello che puoi aspettarti attraverso gli occhi di Elfi e Inventori!

Aggiornamenti estetici

Linea di separazione

Una delle peculiarità più curiose delle carte di Magic è che testo di richiamo e testo narrativo usano lo stesso identico carattere, fin dalla nascita dei testi di richiamo moderni in Mirage, uscita nel 1996. L’assenza di caratteri o trattamenti grafici distinti ha contribuito a donare alle carte un aspetto molto pulito, ma è spesso difficile capire dove finiscono le regole e dove comincia la narrazione. I nuovi giocatori a volte le confondono perché non vedono una demarcazione e anche i veterani talvolta ignorano seconde e terze abilità circondate da testi in corsivo.

Era da qualche tempo che questo problema ci assillava e abbiamo preso in considerazione varie alternative, tra cui colorare in grigio il testo narrativo, usare un carattere diverso per l’uno o l’altro oppure inserire un riquadro ombreggiato intorno a una delle due sezioni per separarle a colpo d’occhio. Alla fine, abbiamo deciso di rispolverare un vecchio trucco, prendendo in prestito un accorgimento dell’espansione Portal originale (quella del 1997, non l’app per smartphone di prossima uscita): una semplice linea centrata nel riquadro di testo e inserita tra le regole e la narrazione.

La nuova linea è molto più discreta di quella di Portal e viene utilizzata solo nelle carte che presentano entrambi i tipi di testo. La trovo decisamente elegante. Puoi ammirarla sulla Scultrice di Eterium:

Bordo delle carte leggendarie

Man mano che riveleremo altri dettagli e anteprime di Dominaria, noterai che l’espansione è incentrata in modo significativo sui numerosi personaggi leggendari che popolano questo mondo, eroi del presente e del passato. Le meccaniche di gioco, infatti, sono state pensate per metterli in risalto in modi innovativi ed entusiasmanti. Dopotutto, lo slogan è “Raduna le Leggende”! Considerata la loro importanza nel formato dell’espansione, volevamo creare un elemento grafico riconoscibile per identificare a colpo d’occhio quali carte sono leggendarie e quali non lo sono. Abbiamo optato per una decorazione a forma di corona intorno alla riga del titolo, che si estende nel bordo nero in modo incisivo e regale. Ne siamo rimasti talmente entusiasti che abbiamo deciso di usarla al di fuori del blocco su tutte le carte leggendarie stampate in futuro (planeswalker a parte, loro sono già abbastanza riconoscibili).

Scoprila sul fuoriclasse elfico Ezuri, Capo Rinnegato.

Aggiornamenti al testo

“Aggiungi”

Fin dalle origini del gioco, le terre fanno riferimento alla “tua riserva di mana”, ma si tratta di un concetto piuttosto secondario nel corso di una partita (molti si limitano a TAPpare le terre per pagare i costi, senza alcun pensiero su questa zona intermedia di accumulo). Questo termine rappresenta invece una causa costante di confusione per chi sta imparando a giocare.

Abbiamo così deciso di rimuovere questa dicitura praticamente superflua dalle carte, accorciando la formulazione da “Aggiungi [mana] alla tua riserva di mana” a “Aggiungi [mana]”. Puoi osservare il nuovo testo inglese nella versione snellita della Barriera di Shiv.

Qui sotto puoi trovare la formulazione attuale in italiano, seguita da quella aggiornata tra parentesi per un confronto:

T: Aggiungi C alla tua riserva di mana.
T: Aggiungi U o R alla tua riserva di mana. La Barriera di Shiv ti infligge 1 danno. (T: Aggiungi C. T: Aggiungi U o R. La Barriera di Shiv ti infligge 1 danno.)

Pronome “they” in inglese

Ci sforziamo di usare sempre un linguaggio corretto e coerente, quindi le regole relative alla struttura delle frasi di Magic hanno sempre seguito le linee guida del Chicago Manual of Style, riferendosi in inglese a una persona di genere sconosciuto con “he or she”, “him or her” o “his o hers”.

Tuttavia, questa formulazione non è ideale per vari motivi. Per me personalmente, il problema è che è molto lunga e innaturale: nessuno parla così. Nell’inglese colloquiale, tutti usano normalmente il pronome “they” al singolare e l’evoluzione della lingua ha causato una maggiore flessibilità nelle regole d’uso che ci permette di effettuare questa modifica senza rimpianti. Evviva! (Nota: questo cambiamento non ha ripercussioni sulla traduzione italiana delle carte.)

Nessuna delle carte di Duel Decks: Elves vs. Inventors usa questa nuova formulazione. Tuttavia, di seguito puoi consultare il testo inglese attuale e quello aggiornato della Costrizione.

Attuale:

Target opponent reveals his or her hand. You choose a noncreature, nonland card from it. That player discards that card.

Aggiornamento Oracle di Dominaria:

Target opponent reveals their hand. You choose a noncreature, nonland card from it. That player discards that card.

Se poi questa modifica, oltre a farci risparmiare parole, avvicina il testo alle persone che non si identificano né con il pronome maschile “he” né con quello femminile “she”, siamo tutti doppiamente felici.

“Questa magia”

Per chiarire il fatto che certe abilità vengono usate nel momento in cui lanci la rispettiva carta, in tali casi abbiamo sostituito il nome della carta con “questa magia”. Ecco la versione inglese del Battaglione di Talara:

Qui sotto puoi trovare la formulazione attuale in italiano, seguita da quella aggiornata tra parentesi per un confronto:

Travolgere
Lancia il Battaglione di Talara solo se hai lanciato un’altra magia verde in questo turno. (Travolgere Lancia questa magia solo se hai lanciato un’altra magia verde in questo turno.)

Tra le altre carte che riceveranno aggiornamenti al testo a causa di questo cambiamento troviamo la Forza di Volontà, lo Strisciante del Sepolcro e l’Esplosione a Frammentazione. Analizzeremo in dettaglio quest’ultima a breve!

Cambiamenti alle regole

Regola di deviazione del danno dei planeswalker

Questa volta introdurremo solo una modifica alle regole, ma si tratta di una novità importante. Chi mi segue su Twitter o gioca alla beta a numero chiuso di Magic: The Gathering Arena ha già avuto modo di conoscere le ragioni che giustificano questo aggiornamento, che ha una lunga storia alle spalle.

Rimuoveremo la regola che permette ai giocatori di deviare il danno non da combattimento sui planeswalker avversari; d’ora in poi, invece, se una magia o abilità può infliggere danno a un planeswalker, lo scriveremo sulla carta stessa (o nel testo Oracle delle carte precedenti).

Lo so, è un cambiamento importante: prevediamo che circa 700 carte riceveranno un errata-corrige e molte altre subiranno modifiche funzionali anche se il loro testo non sarà alterato. Tuttavia, così facendo, Magic funzionerà in modo più logico. Quando stavamo progettando il gruppo di planeswalker originali per Lorwyn, nel 2007, volevamo già che le regole funzionassero così: le magie di danno dovevano essere in grado di colpire i planeswalker direttamente. Tuttavia, non sapendo ancora se avremmo riproposto questo tipo di carta, a quel tempo non ce la siamo sentita di scatenare un’ondata colossale di errata-corrige e abbiamo invece ideato una regola che permetteva ai giocatori di riprodurre tale funzionalità. Tuttavia, nonostante “lancio il Fulmine sul tuo Jace” sia diventata una scorciatoia accettabile, si sono sempre verificate varie interazioni indesiderate e poco immediate. Ad esempio, la Leyline della Sacralità rendeva impossibile lanciare il Fulmine su Jace, perché il Fulmine avrebbe dovuto prima bersagliare l’avversario con anti-malocchio e poi essere deviato su Jace. In modo analogo, Scansare non poteva essere usata per neutralizzare uno sparo diretto a un planeswalker. Il danno del Fulmine ad Arco non poteva essere diviso tra un planeswalker e il suo controllore. O, ancora, il Falò dei Dannati avrebbe ucciso tutte le creature di un giocatore, ma avrebbe inflitto danno solo a uno dei suoi planeswalker e, a quel punto, il giocatore stesso non avrebbe subito alcun danno.

Tali interazioni risultavano illogiche anche per i veterani e mettevano in luce la necessità di adeguare le regole all’istinto dei giocatori: le magie e gli effetti di danno dovrebbero essere in grado di bersagliare i planeswalker. Per questo abbiamo deciso di permetterlo.

Questo significa forse che in futuro scriveremo la parola “planeswalker” su un sacco di nuove carte? Non tante quante potresti immaginare. La nostra brillante soluzione, per la quale dobbiamo ringraziare il testo originale di Richard Garfield per il Fulmine della Limited Edition (Alpha), è scrivere semplicemente “un qualsiasi bersaglio” su ciò che può danneggiare creature, giocatori o planeswalker. Come promesso, vediamo la versione inglese dell’Esplosione a Frammentazione come esempio di questa formulazione:

Le parole “un qualsiasi bersaglio” significano esattamente “qualsiasi creatura, giocatore o planeswalker”. Quindi no, non puoi lanciare l’Esplosione a Frammentazione sulla mia Isola, né sul mio cimitero. So che a te non sarebbe neanche saltato in mente, ma ti assicuro che qualcuno ce lo avrebbe chiesto.

La gestione degli errata-corrige si suddivide a grandi linee in quattro categorie:

  • Tutto ciò che riportava il testo “una creatura o un giocatore bersaglio” sarà riformulato con il testo “un qualsiasi bersaglio”. Ad esempio il Fulmine, la Balista Mobile e l’Esplosione a Frammentazione.
  • Tutto ciò che riportava il testo “un giocatore bersaglio” sarà riformulato con il testo “un giocatore o un planeswalker bersaglio”. Ad esempio il Getto di Lava, il Talismano Boros e gli Scontenti del Kessig. Tuttavia, se l’ammontare di danni viene calcolato usando informazioni relative a quel giocatore o agli oggetti che controlla, il testo resterà inalterato e potrà danneggiare unicamente il giocatore. Ad esempio, l’Impatto Improvviso infligge danno a un giocatore pari al numero di carte nella sua mano e, poiché tale testo non può essere applicato ai planeswalker (che non hanno mani o, per lo meno, non piene di carte), la carta non sarà in grado di danneggiare i planeswalker in futuro.
  • Tutto ciò che riportava il testo “un avversario bersaglio” sarà riformulato con il testo “un avversario o un planeswalker bersaglio”, con la stessa eccezione indicata al punto precedente. Queste magie e abilità potranno ora bersagliare un planeswalker che controlli, una modifica funzionale minore che non riteniamo sufficientemente rilevante da richiedere altre parole. Tra le carte che subiranno questa modifica troviamo la Macchina Devastatrice Sferragliante (di cui puoi vedere un’immagine di seguito), l’Avatar del Sole Ardente e il Talismano Jeskai. Un esempio di carta che non cambierà (e per questa facciamo un tuffo nel passato remoto) è il Demone Burlone. Ebbene sì, esiste.

Tutto ciò che infligge danno ma non richiede bersagli non riceverà errata-corrige, con l’unica eccezione di Frantumafiale la Focosa. Questo significa che carte come il Terremoto o il Prezzo del Progresso e l’abilità attivata di Hazoret la Fervente non potranno più danneggiare i planeswalker.

Inoltre, anche le carte che possono prevenire il danno riceveranno errata-corrige simili, in modo da garantire che le loro interazioni con i planeswalker siano chiare.

Alcune cose cambiano, altre sembrano cambiare, ma in realtà restano uguali. Se ti interessa scoprire i dettagli, ti consiglio il bollettino degli aggiornamenti di Eli Shiffrin, che sarà pubblicato poco prima dell’uscita di Dominaria. Eli analizzerà a fondo le modifiche e fornirà elenchi di tutte le carte interessate.

E questo è tutto!

Con l’introduzione di queste migliorie, Magic sarà pronto per i suoi prossimi 25 anni! Le leggende sono tirate a lucido, i testi delle regole sono più semplici, i planeswalker funzionano come avrebbero dovuto fin dall’inizio e Dominaria è in dirittura di arrivo. Che momento esaltante per i giocatori di Magic!

Se poi vuoi mettere le mani in anticipo su carte che includono tutte queste novità, procurati una copia di Duel Decks: Elves vs. Inventors nel tuo negozio di zona!

Un sentito ringraziamento a Ethan Fleischer e Dave Humpherys per aver ideato molti di questi cambiamenti, ai talentuosi editor, grafici e il rules manager della squadra Delta di ricerca e sviluppo per aver lavorato incessantemente perfezionandone i dettagli e ai nostri partner digitali per MTG Arena e Magic Online per averli applicati su tutte le piattaforme offerte dal gioco.

Felice 25° anniversario!

—Aaron

@mtgaaron

Latest News Articles

NEWS

26 Agosto 2019

Annuncio sulle carte bandite e limitate del 26 Agosto 2019 by, Ian Duke

Data Annuncio: 26 Agosto 2019 Standard: Ferocidonte Scatenato non è più bandita. Modern: Hogaak, Necropoli Risvegliata è bandita.Saccheggio degli Infedeli è bandita.Mistica Forgiapiet...

Learn More

NEWS

19 Agosto 2019

MTG Arena conquista nuovi giocatori e nuove location quest’inverno by, Wizards of the Coast

Siamo lieti di annunciare oggi a Gamescom che porteremo milioni di nuovi giocatori di tutto il mondo in MTG Arena. E che tutto inizia con Epic. Quest’inverno collaboreremo con Epic per po...

Learn More

Articoli

Articoli

News Archive

Desideri maggiori informazioni? Esplora gli archivi e naviga tra migliaia di articoli su Magic a cura dei tuoi autori preferiti.

See All

Su questo sito sono utilizzati cookie per personalizzare contenuti e pubblicità, fornire funzionalità relative ai social media e analizzare il traffico internet. Cliccando su SÌ, acconsenti a tale utilizzo. (Learn more about cookies)

No, I want to find out more