Buttati nella mischia con Brawl

Posted in Ways to Play on 22 Marzo 2018

By Gavin Verhey

When Gavin Verhey was eleven, he dreamt of a job making Magic cards—and now as a Magic designer, he's living his dream! Gavin has been writing about Magic since 2005.

Non tutti i giorni presentiamo un formato di Magic inedito.

Anche se sono già iniziate le anteprime di Dominaria, oggi sono entusiasta di poterti annunciare qualcosa che forse non ti aspettavi. L’intero sito web sarà dedicato a mostrarti assaggi delle novità che ci aspettano nell’espansione più attesa dell’anno.

Ad esempio, forse avrai già visto Canto di Fuoco e Oratrice del Sole nell’articolo di Blake di ieri. Se invece te li sei persi, eccoli qua:

Questa è la promo Acquista-un-box di Dominaria! (E se hai letto l’articolo di Blake, sai già che stavolta funziona in modo diverso: è disponibile solo come promo.) Questa coppia di Minotauri non è niente male, ma soprattutto, forse hai notato un dettaglio fondamentale: sono leggendari.

Ho visto online che molti giocatori l’hanno già indovinato nei mesi scorsi, quindi se sei tra questi, puoi preparare un “io l’avevo detto”: i permanenti leggendari sono una tematica cruciale di Dominaria! Questa espansione è piena zeppa di leggende, che includono sia vecchie conoscenze di Dominaria, sia volti nuovi.

Aspetta, ma cosa c’entra tutto questo con il nuovo formato di cui parlavo poche righe fa?

Beh, è tutto collegato... ed è proprio di questo che voglio parlarti oggi!

Insieme a Dominaria lanceremo un nuovissimo formato amatoriale in cui puoi sfruttare al meglio questa tematica leggendaria. Adesso ti spiego tutto!

Le origini dello scontro

Ci sforziamo di analizzare costantemente le opzioni a nostra disposizione, raccogliere commenti e capire come possiamo offrire quello che attualmente manca al gioco.

Promuoviamo vari formati Constructed di Magic a livello agonistico, tra cui Standard, Modern e Legacy, solo per citarne alcuni. Ognuno ammette un diverso insieme di espansioni di Magic. Chi muove i primi passi nel gioco probabilmente non comincerà da Legacy. È sicuramente possibile, ma è molto più logico imparare le basi in un formato come Standard. Questi formati abbracciano ciascuno un lasso di tempo differente, in modo da adattarsi alle diverse collezioni dei giocatori.

Le differenze non riguardano solo il tipo di collezione o il livello di esperienza richiesti, però; toccano anche lo stile di gioco. Legacy, ad esempio, include tantissime meccaniche e interazioni assurde, dai mazzi aggressivi con le migliori creature a basso costo mai stampate, fino ai mazzi combo che possono chiudere la partita al primo turno. Standard, d’altro canto, offre un numero di carte più limitato, il che permette a più archetipi diversi di restare competitivi. Un sacco di persone che giocano da anni preferiscono comunque Standard proprio per questo motivo.

Bene, questo è il panorama Constructed agonistico. Come vedi, comprende molti formati diversi.

Se diamo un’occhiata a Constructed amatoriale, invece, non troviamo lo stesso livello di varietà. Di solito, le regole sono “praticamente tutto è legale, sbizzarrisciti”.

Commander è probabilmente il nostro formato amatoriale più giocato. Ora, io adoro Commander (vorrei anche vedere, considerando che ho diretto le uscite di Commander del 2017 e del 2018) e ti assicuro che il successo di questo formato non diminuirà nel prossimo futuro. Allo stesso tempo, però, può intimorire un po’ i principianti. Le tue carte recenti devono competere con il peso di tutto ciò che abbiamo pubblicato nel corso degli ultimi 25 anni, tra cui interazioni e abilità completamente fuori di testa. Anche se giochi a Magic da sempre, magari non ti alletta l’idea di un formato che include tutte le carte uscite finora.

Ma se non ti piace giocare in questo modo, che altra scelta ti resta?

È qui che entra in scena Gerritt Turner.

Il nome di Gerritt non suonerà familiare a molti, ma quasi sicuramente hai letto qualcosa scritto da lui. Gerritt è un capo progettista narrativo del marchio e ha firmato molti dei testi che compaiono sulle nostre confezioni. Ha addirittura ideato i nomi di alcune espansioni!

È anche un fan sfegatato di Commander, del quale ha creato una variante che servisse da introduzione al formato per il suo gruppo di gioco amatoriale. Il risultato è stato un successo, così l’ha portato negli uffici di Wizards, e anche il suo team l’ha adorato. Viste le reazioni positive, lo ha infine presentato al team di ricerca e sviluppo.

Così l’abbiamo provato... e anche noi ce ne siamo innamorati!

Questo formato è davvero frutto di un’iniziativa popolare interna a Wizards: un dipendente esterno al team di ricerca e sviluppo ha avuto un’idea divertente ed è venuto a raccontarcela. Era un elemento che mancava nel gioco e che la gente trovava molto divertente. Così abbiamo dedicato un sacco di tempo ad analizzare le sue regole originali, organizzare sessioni di playtest, introdurre modifiche e raccogliere dati.

Quando finalmente abbiamo cominciato a estendere i playtest a tutti i dipendenti di Wizards, abbiamo registrato l’affluenza maggiore della storia dei playtest opzionali aperti all’intera azienda. Anche le persone che normalmente girano alla larga dal gioco amatoriale di Magic lo volevano provare! Era evidente che questo formato aveva un grande potenziale di attrazione.

E ora sono felice di presentartelo con Dominaria: l’abbiamo battezzato Brawl!

XXXXX
Firesong and Sunspeaker | Art by Zoltan Boros

Stesura delle regole

Insomma... di cosa si tratta?

L’idea era creare un formato amatoriale che attingesse solo alle carte di Standard. In questo modo, il livello di potenza sarebbe stato ideale per permettere ai giocatori di concentrarsi sulla costruzione di tipi di mazzi diversi e innovativi senza preoccuparsi che non fossero competitivi. Brawl aggiunge una nuova dimensione a tutte le tue carte legali in Standard!

Le regole sono piuttosto semplici. Ha molti punti in comune con i formati che già conosci, come Commander, e alcune differenze che lo rendono un formato a sé stante.

Per farla breve, costruisci un mazzo da 60 carte legali in Standard incentrato su una creatura o un planeswalker leggendari. Puoi inserire nel tuo mazzo solo una copia di ogni carta, a eccezione delle terre base. La carta creatura o planeswalker leggendaria inizia la partita nella zona di comando e funziona in modo analogo ai comandanti di Commander: puoi lanciarla per il suo costo di mana e poi aggiungere due mana a ogni lancio successivo. Ogni giocatore inizia con 30 punti vita.

E questo è tutto! Facile, diretto e simile alle esperienze di gioco che già conosci. Ti suggeriamo di giocarlo in multiplayer.

Diamo un’occhiata alle regole complete per questo formato, stilate dal responsabile del regolamento Eli Shiffrin:

  • Il mazzo di ciascun giocatore è composto esattamente da 60 carte. Eccetto le terre base, nessuna carta può comparire più di una volta in un mazzo. Ogni carta deve essere legale nel formato Standard; le carte bandite dal formato Standard non possono essere giocate nella variante Brawl.
  • Prima dell’inizio della partita, ogni giocatore designa come proprio comandante una carta creatura o planeswalker leggendaria nel proprio mazzo. Questa carta inizia la partita nella zona di comando e le altre 59 vengono rimescolate.
  • I simboli di mana che compaiono sul tuo comandante determinano quali carte possono essere inserite nel tuo mazzo. I simboli di mana che non compaiono sul tuo comandante non possono essere inclusi nel mazzo. Ad esempio, se il tuo comandante è la carta Canto di Fuoco e Oratrice del Sole di Dominaria, le tue carte possono includere uno tra i simboli R e W, entrambi o nessuno, ma nessuno dei simboli B, G e U può comparire nel tuo mazzo. Questa regola si applica sia al riquadro di testo della carta, sia al suo costo di mana; ad esempio, il Sovrano del Branco dell’espansione L’Era della Rovina non può essere incluso nel tuo mazzo se il tuo comandante ha solo G nel suo costo e nel testo delle regole.
  • Ogni giocatore inizia la partita con 30 punti vita invece di 20. Se stai giocando una partita multiplayer (una modalità consigliata per Brawl), ogni giocatore pesca di nuovo sette carte per il suo primo mulligan e chi gioca per primo pesca una carta nel suo primo turno.
  • Fintanto che il tuo comandante si trova nella tua zona di comando, puoi lanciarlo da lì. Farlo costerà due mana addizionali per ogni volta che hai lanciato quella carta in questo modo in questa partita.
  • Se il tuo comandante viene neutralizzato o lascia il campo di battaglia, puoi rimetterlo nella zona di comando invece di metterlo in qualsiasi altra zona.
  • La variante Brawl non specifica altre regole di gioco né condizioni alternative di vittoria o sconfitta. Buon divertimento!

Ora è il momento di rispondere ad alcune domande.

Prima di tutto, perché 60 carte?

Standard include un numero limitato di carte e parte del divertimento consiste nel costruire il mazzo in base a una tematica, ad esempio, i Dinosauri o gli artefatti. È importante, però, che lo spazio a tua disposizione per svilupparla sia adeguato; se ti chiedessi di costruire un mazzo di Pirati da 100 carte, le opzioni valide finirebbero piuttosto rapidamente. Con 60 carte puoi costruire un mazzo molto più coeso e la regola singleton aiuta a mantenere varietà tra una partita e l’altra senza minare l’efficacia della tua strategia!

E i 30 punti vita?

Abbiamo svolto dei playtest con punti vita iniziali diversi: abbiamo considerato un totale di 20, 30 e 40. Alla fine, però, 30 punti vita creavano l’esperienza di gioco migliore. Il cuscinetto aggiuntivo rispetto ai normali 20 punti vita iniziali era importante per evitare che le partite terminassero troppo presto, impedendoti di preparare il campo nei primi turni. Con 40 punti vita, però, le partite si allungavano troppo ed era impossibile fare pressione sull’avversario. Con 30, i mazzi più aggressivi funzionano senza vincere troppo rapidamente, quelli più lenti hanno a disposizione tempo in abbondanza e le partite hanno una durata ragionevole. Non volevamo neanche che la sconfitta per aver esaurito le carte fosse un esito comune delle partite e i 30 punti vita servono a scongiurare questo pericolo.

Un’altra domanda che potrebbe sorgere spontanea è: perché permettere di scegliere i planeswalker leggendari come comandanti?

Beh, tanto per cominciare, perché è divertente!

I planeswalker, così come le normali creature leggendarie, sono personaggi fondamentali e spesso offrono spunti di costruzione interessanti. Volevamo dare anche a loro un’opportunità di diventare comandanti. Ne abbiamo giocati un sacco per verificare come funzionavano e siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalle possibilità che offrivano. La necessità di difendersi da più giocatori evita che siano troppo sbilanciati, ma non ne impedisce del tutto i potenti effetti.

Sono sicuro che questa novità susciterà reazioni contrastanti. Potresti non vedere l’ora di cominciare a costruire nuovi mazzi o nutrire dei dubbi. Da parte mia, ti suggerisco di cuore di provare qualche partita prima di giudicare in un senso o nell’altro. Noi l’abbiamo trovato davvero divertente e vale sicuramente la pena di provarlo, qualunque sia il tuo stile di gioco preferito!

Uno sguardo al futuro

Tra le pareti degli uffici di Wizards si sono già svolte moltissime partite in Brawl e non vedo l’ora che tutti i giocatori comincino a costruire i loro mazzi e a giocare in questo formato!

Grazie alla sua tematica leggendaria, Dominaria era l’occasione perfetta per introdurlo. In effetti, come puoi vedere dall’esempio di Canto di Fuoco e Oratrice del Sole, ci sono un sacco di mazzi interessanti che aspettano solo di essere costruiti con tutte le carte leggendarie di Dominaria... e di tutto Standard! Vedrai che chicche ti riserverà Dominaria!

Detto questo, il formato è in fase decisamente sperimentale e saremmo felicissimi di ricevere i tuoi commenti. Ti piace? Non fa per te? Vorresti introdurre qualche modifica? Siamo aperti a tutte le possibilità. Per ora, vorremmo che lo provassi a casa e nel tuo negozio di zona. Dopo Dominaria, valuteremo le opinioni ricevute dai giocatori per decidere i prossimi passi da seguire e il tipo di sostegno da offrire per questo nuovo formato.

Per questo, i tuoi commenti sono più importanti che mai.

Ti invito a dare un’opportunità al formato e farmi sapere che ne pensi! Ci sono un sacco di mazzi fantastici che puoi costruire. Qual è il primo turno in cui riesci a lanciare Ghalta, Fame Primordiale? Che sinergie fuori di testa puoi immaginare con Rashmi, Plasmatrice di Eternità? Come funzionerebbe un mazzo di controllo con Nicol Bolas, Dio Faraone al timone? Le possibilità di creare mazzi interessanti sono davvero tante, quindi datti da fare, sperimenta, gioca e poi facci sapere com’è andata!

Vuoi sapere a chi scrivere i tuoi commenti? Puoi sempre mandarmi un tweet, farmi una domanda su Tumblr o inviarmi un’email all’indirizzo BeyondBasicsMagic@gmail.com. Sarei felice di leggere le tue opinioni!

Scalda i motori della tua immaginazione e preparati a un modo mai visto di giocare con Brawl!

Gavin
@GavinVerhey
GavInsight